keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
+7
SVIZZERA
08.05.21 - 18:270

Fermano il traffico, in nome del clima

Alcuni attivisti del gruppo "Extinction Rebellion" hanno bloccato i veicoli in diverse città elvetiche

Il Ticino non è stato toccato dalla manifestazione, che ha causato reazioni anche furiose tra gli automobilisti

GINEVRA - Gli attivisti di Extinction Rebellion (XR) hanno organizzato un'azione in una decina di città svizzere, sedendosi sulla carreggiata e bloccando il traffico per attirare l'attenzione sull'emergenza climatica.

La mobilitazione si è svolta - a un mese dal voto sulla legge sul CO2 - a Ginevra, Losanna, Zurigo e Berna, ma anche in città più piccole come Morat (FR). È impossibile sapere esattamente quante persone hanno partecipato all'azione e in quali città. «Poiché lavoriamo in modo decentralizzato, ogni gruppo si organizza in modo indipendente», ha spiegato all'agenzia Keystone-ATS uno dei leader dell'azione, presente a Zurigo.

La protesta odierna fa parte di un'azione a livello internazionale denominata "Rebellion of One". A Ginevra e Losanna, il traffico su diverse arterie cittadine è stato bloccato per alcuni minuti, prima che la polizia multasse e facesse sgomberare gli attivisti.

Automobilisti furiosi

«Sono terrorizzato dall'inazione dello Stato nella catastrofe ecologica» ha detto un attivista a Ginevra. «Visto lo stato del pianeta, era ovvio per me» mettere in atto quest'azione, ha aggiunto.

Tra gli spettatori, le reazioni andavano dal sostegno, al fastidio, alla rabbia vera e propria. «Chi se ne f**** del clima? Ci sono tutte le macchine in attesa», ha inveito una giovane donna a Ginevra. Un altro ha contestato l'esistenza di qualsiasi «catastrofe ecologica». A Losanna un attivista che stava bloccando il traffico è stato fatto sloggiare senza troppi complimenti da automobilisti e passanti, prima dell'arrivo della polizia. Gli attivisti hanno però anche ricevuto sostegno e a volte anche applausi.

Vulnerabilità

Ogni membro di Extinction Rebellion ha scelto da solo il luogo dove mettere in atto la protesta. Erano presenti anche altri attivisti pronti ad intervenire in caso di problemi con gli automobilisti, i curiosi o la polizia.

Sedendosi soli sull'asfalto, i dimostranti hanno voluto mostrare la vulnerabilità degli individui di fronte al riscaldamento globale. «Il cambiamento climatico non se ne è andato con la pandemia» e l'effetto sarà moltiplicato «per 10 o 100», ha detto un attivista a Zurigo.

Urgenza

Dopo il Regno Unito una settimana fa, il gruppo XR ripeterà l'azione "Rebellion of One" in una decina di altri paesi. In Svizzera, l'azione è stata organizzata un mese prima dalla votazione sulla legge sul CO2.

Secondo gli attivisti, il governo non si sta muovendo abbastanza velocemente: il Consiglio federale dovrebbe «dichiarare l'emergenza climatica» per raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2025 - 25 anni prima della data fissata - oltre a tenere un'assemblea dei cittadini sulla giustizia climatica ed ecologica.

keystone-sda.ch / STF (LAURENT GILLIERON)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 7 mesi fa su tio
A furia di propagandare le assurdità sul peso che la CO2 antropica dovrebbe avere sui cambiamenti climatici, non bisogna stupirsi di queste orde di scalmanati religiosi destinati ad aumentare! Siamo in un mondo più tecnologico e con conoscenze scientifiche più ampie ma la conoscenza media della popolazione resta uguale a quella del medioevo.
angie2020 7 mesi fa su tio
#stopangurie
seo56 7 mesi fa su tio
Che gentaglia!!!
Amir 7 mesi fa su tio
Andate in Cina a fermare il traffico on in Svizzera ..
Ro 7 mesi fa su tio
Come dargli torto ? Non sarà il modo perfetto ma almeno non si ribellano alle chiusure Covid. Giovani vs giovani Preferisco questi giovani responsabili che coloro che si lamentano perché gli viene negata i fine settimana con il bicchiere in mano.
Wunder-Baum 7 mesi fa su tio
premetto che sono sensibile alle problematiche sul clima, ma mettersi proprio ora a "stressare la gente già stressata" significa andare proprio a cercarsela. Mi consenta, ma mi sento di esprimere questa riflessione.
MrBlack 7 mesi fa su tio
Queste azioni estreme di climadioti fanno male alla causa del clima
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO ELETTORALE TAMEDIA
1 ora
Quale partito intendete votare?
L'appuntamento con le prossime elezioni federali è previsto il 22 ottobre 2023. Oggi chi votereste?
Berna
7 ore
NoVax che rifiutano le cure, avanti col testamento biologico
La consigliera nazionale Verena Herzog: «Non ha senso che i pazienti finiscano in terapia intensiva se non lo vogliono»
Zugo
11 ore
Aperta un'inchiesta preliminare contro la società di provider Mitto AG
Un dipendente avrebbe consentito a terzi di sorvegliare senza autorizzazione degli utenti di telefonia mobile
SVIZZERA
13 ore
Coronavirus, il 4% delle varianti analizzate corrisponde a Omicron
Si tratta dei dati relativi ai virus sequenziati nel corso dell'ultima settimana
ZURIGO
14 ore
Sedici anni di prigione per aver ucciso la fidanzata
I fatti sono avvenuti nel 2020 a Hombrechtikon, nel Canton Zurigo. Riconosciuto colpevole un 48enne polacco
SVIZZERA
15 ore
Obbligo di vaccinazione per gli equipaggi Edelweiss
Seguendo l'esempio di Swiss, ai dipendenti è stato dato tempo fino al 2022 per farsi vaccinare
FOTO
SVIZZERA
16 ore
La capsula futuristica dove si può morire da soli potrebbe presto arrivare in Svizzera
Ne è certa Exit International. Il dispositivo, che funziona senza farmaci, si può fare anche con una stampante 3D
SVIZZERA
17 ore
«Abbiamo toccato il record di casi da inizio pandemia»
Alta tensione nelle strutture ospedaliere: il Consiglio federale mette migliaia di militi a disposizione dei Cantoni.
SVIZZERA
18 ore
In Svizzera 9'571 nuovi contagi e 28 decessi in ventiquattro ore
Le unità di terapia intensiva sono piene all'80%. Il 31% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
19 ore
Anziani, vaccinatevi!
È l'appello del Consiglio svizzero degli anziani
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile