Immobili
Veicoli
Ti Press (archivio)
SVIZZERA
30.04.21 - 10:400

Mancano patate, bisogna importarle

In tempi di pandemia, con la gente costretta a casa, scarseggiano.

Tra il 15 maggio e il 30 giugno potranno esserne importate 5000 tonnellate in più destinate al consumo.

BERNA - Le patate sono una scelta popolare nelle cucine svizzere e proprio a causa di ciò, in tempi di pandemia, le forniture iniziano a scarseggiare. L'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) ha quindi aumentato il contingente d'importazione di questo alimento.

Con i ristoranti chiusi del tutto per mesi e da poco tornati aperti solo nei loro spazi esterni, gli svizzeri hanno dovuto arrangiarsi più del solito fra i fornelli. Che sia sotto forma di rösti, in accompagnamento a una raclette o usato in altri modi, questo tubero sembra essere particolarmente apprezzato, al punto che la quantità disponibile non è più sufficiente.

L'UFAG, secondo quanto si legge nel Foglio federale, ha dunque deciso che, tra il 15 maggio e il 30 giugno, potranno essere importate 5000 tonnellate in più di patate destinate al consumo. Si tratta circa del 5% del totale annuo, ha precisato oggi a Keystone-ATS la portavoce Florie Marion.

L'aumento delle quote non è un fatto insolito quando la domanda relativa a un prodotto supera l'offerta. Si verificava regolarmente anche prima del Covid, ad esempio quando, nel 2017, il raccolto di mele è crollato del 35% per i danni provocati dalle gelate in aprile.

Opposta invece la situazione per quanto riguarda le patatine fritte. Dal momento che si è andati molto meno a mangiarle nei ristoranti, il loro consumo è calato bruscamente, afferma l'addetta stampa dell'UFAG.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
13 min
Processo Vincenz: chiesti 6 anni
Secondo la procura l'ex direttore di Raffeisen ha causato danni finanziari anche fatali per la società Aduno
SVIZZERA
51 min
Condanna in appello per Illi e Blancho
Al primo sono stati inflitti 16 mesi per dei video di propaganda islamica. Il secondo dovrà pagare una multa.
BERNA
1 ora
Aumento dei premi in vista secondo Santésuisse
Ciò a causa della crescita delle spese, specie nel settore ambulatoriale medico e ospedaliero
SVIZZERA
1 ora
Demolito il record di ieri: oggi quasi 45mila casi in Svizzera
Si tratta di un nuovo picco assoluto dall'inizio della crisi sanitaria.
SAN GALLO
4 ore
Vendevano migliaia di Covid Pass illegali, arrestati
I certificati sarebbero stati creati attraverso gli account di alcuni dipendenti di vari centri test.
VALLESE
5 ore
Il Vallese toglie l'obbligo di mascherina a scuola
Si parte dalle elementari, seguiranno gli studenti delle medie. Altri annunci sono attesi «nelle prossime ore o giorni»
SVIZZERA
6 ore
Simboli nazisti: «La leggerezza si è diffusa»
I consiglieri nazionali del PS e del centro chiedono il divieto di simboli come la svastica e il saluto nazista.
FOTO
SCIAFFUSA
7 ore
Finisce nell'altra corsia, il frontale gli è fatale
Un 77enne è deceduto ieri tra Sciaffusa e Bargen
BERNA 
8 ore
«Il ruolo delle aziende per la salute è sottovalutato
È quanto rileva un'analisi del "think tank" liberale Avenir Suisse
SONDAGGIO TAMEDIA
9 ore
Dagli esperimenti sugli animali al tabacco: come voterete il 13 febbraio?
A breve ci esprimeremo su quattro temi federali. Partecipate al sondaggio di 20 minuti e Tamedia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile