Tamedia
SVIZZERA
15.04.21 - 16:310
Aggiornamento : 20:08

Coronavirus: aumento dei nuovi contagi dopo Pasqua

Ticino e Grigioni si situano sotto la media nazionale, con rispettivamente 124,3 e 158,3 casi ogni 100'000 abitanti

BERNA - Il numero di nuove infezioni da coronavirus è aumentato del 15% nella settimana dal 5 all'11 aprile (settimana 14), stando al rapporto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) pubblicato oggi. Nella settimana precedente è stato registrato un record di test e questo complica il paragone con la situazione attuale, mette in guardia l'UFSP.

Nella settimana 14 sono stati annunciati 14'157 casi confermati in laboratorio, contro 12'308 nella settimana precedente, con un incremento del 15%. Nei Grigioni le nuove infezioni sono state 315 e in Ticino 437.

L'incidenza della malattia oscilla tra gli 81 casi alla settimana ogni 100'000 abitanti rilevati ad Appenzello interno e i 233 casi a Ginevra. Uri costituisce un'eccezione con ben 534 infezioni ogni 100'000 abitanti. Ticino e Grigioni si situano sotto la media nazionale (163,8) con rispettivamente 124,3 e 158,3 casi ogni 100'000 abitanti.

Fra il 5 e l'11 aprile sono stati effettuati 204'410 test (66,9% PCR e 33,1% test antigenici rapidi), in calo del 26,4% rispetto alla settimana precedente quando però il numero è stato particolarmente elevato. La percentuale di esiti positivi sia dei test PCR positivi (da 5,4% a 8,4%), sia dei test antigenici rapidi (da 4,4% a 5,7%) è risultata in aumento rispetto ai sette giorni precedenti. Nei sette giorni in rassegna in Ticino i test sono stati 7'448 e nei Grigioni 6'516.

Per quanto riguarda i ricoveri, finora ne sono stati dichiarati 414, contro i 373 della settimana precedente. Dato che si attendono dichiarazioni tardive, è probabile una stagnazione del numero di ricoveri, scrive l'UFSP.

In base a quanto annunciato da 22 cantoni e dal Liechtenstein, il 13 aprile 12'122 persone erano in isolamento e 21'809 in quarantena perché entrate in contatto con positivi. Altre 4'876 persone di ritorno da un paese a rischio sono pure state poste in quarantena.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
3 ore
Delitto alla stazione di servizio, la vittima è un 20enne
A perdere la vita durante lo scontro, che ha coinvolto una dozzina di persone, un 20enne kosovaro
Berna
5 ore
Decessi Covid nelle case per anziani, i Cantoni si preparano alla terza dose
Secondo Stefan Fux, Direttore di una casa di riposo, «la vaccinazione sta perdendo la sua efficacia»
BERNA
10 ore
Partecipazione al voto superiore alla media degli ultimi anni
Tra i meno diligenti anche il Ticino, fermo sotto il 48%.
BERNA
10 ore
«Chi si ama e vuole sposarsi deve poterlo fare»
Sul Matrimonio per tutti «i cittadini hanno votato chiaramente», ha detto Karin Keller-Sutter.
BERNA
11 ore
Un alpinista muore allo Schreckhorn
L'uomo si trovava in alta quota per un'escursione in solitaria
Berna
12 ore
Donne viste come materassi del sesso nell'esercito
Diversi casi sono approdati davanti al tribunale militare secondo cui «non c'è spazio per determinati comportamenti»
SAN GALLO
15 ore
36enne accoltellato, fermati due presunti colpevoli
Gli agenti hanno trovato l'uomo ferito in un appartamento.
BERNA
15 ore
Sì al "matrimonio per tutti", no al 99 per cento
Approvata l'iniziativa sulle coppie omosessuali (64 per cento). Respinta la tassazione dei capitali (67%)
SVIZZERA/TICINO
16 ore
Urne aperte, chi la spunterà?
Matrimonio per tutti, 99 per cento, pigioni abusive e altro ancora. Si vota su due iniziative federali e tre cantonali
SVIZZERA
17 ore
«Sono estremisti monotematici»
I No Pass e No Vax in Svizzera stanno alzando il tiro. La Rete per la sicurezza: «Rischio radicalizzazione»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile