Imago (immagine illustrativa)
SVIZZERA
22.03.21 - 09:080

Bambini aggressivi a causa della pandemia

L'isolamento dovuto al lockdown genera attacchi fisici e psicologici nei confronti dei genitori

L'esperto: «Stress e frustrazione escono tra le mura domestiche, anche perché ci sono meno contatti con coetanei»

Fonte 20 Minuten / Georgia Chatzoudis
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - Tra le mura domestiche si constata, negli ultimi mesi, un aumento della violenza. E non mancano casi in cui gli autori sono proprio bambini e adolescenti, che diventano violenti nei confronti dei genitori. Si parla di attacchi fisici e psicologici, come fanno sapere i centri di consulenza.

«Abbiamo notato un significativo aumento di episodi di violenza domestica in cui bambini e adolescenti esercitano violenza contro i propri genitori» afferma, per esempio, Fedor Bottler del Servizio di consulenza alle vittime di Zurigo. Uno dei motivi alla base di tale fenomeno, secondo l'esperto, è da ricercare nell'isolamento dovuto anche ai periodi di lockdown. «La pandemia - afferma - sta rafforzando soprattutto le pressioni e i conflitti esistenti» dice ancora Bottler. Così anche Yvonne Müller della consulenza per genitori di Zurigo, secondo cui la pandemia «è come scintilla» che aggrava le situazioni di conflitto.

Soprattutto i più giovani soffrono a causa delle misure anti-coronavirus, spiega Dirk Baier, responsabile dell'Istituto di delinquenza e prevenzione della criminalità all'Università di scienze applicate di Zurigo. «Non sorprende quindi che proprio in questa categoria si registri il maggior numero di persone colpite da disturbi depressivi durante la pandemia». Inoltre, i giovani sono più impulsivi degli adulti. «Questo significa che lo stress da loro vissuto viene fuori attraverso la violenza fisica e verbale. Uno stress che viene riversato anche sui genitori, anche perché ci sono meno contatti con coetanei».

La testimonianza di una madre: «Mia figlia è diventata aggressiva»

L'esperienza di D.L.*: «Per quasi un anno a casa ho avuto dei violenti litigi con mia figlia di dodici anni. Gridava quando a scuola c'erano dei problemi. C'erano stati dei conflitti con i compagni. I docenti erano sopraffatti da lei. E lei scaricava tutta la sua frustrazione entro le mura di casa. Quando le ho detto che il suo comportamento a scuola era inappropriato, è diventata aggressiva nei nostri confronti. Ha smesso di fare i compiti, si è chiusa in camera e ha anche cominciato a fare autolesionismo. Un pedagogista ci ha fatto capire che nostra figlia non si fidava più di me e di mio marito. Pensava che non le credessimo. Da allora la situazione è migliorata».

*nome noto alla redazione

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera altri 2650 casi nel weekend
Sono 8 i decessi confermati in laboratorio. I dati dell'UFSP
FOTO
ZURIGO
2 ore
Sgombero forzato, prima spara e poi si toglie la vita
Uno sfratto è finito in tragedia questa mattina nel distretto 7 della Città di Zurigo.
SVIZZERA
3 ore
Morta nel Reno per colpa di una mail
Accusa di omicidio colposo per l'organizzatore dell'immersione costata la vita a una sub 29enne
FOTO
TURGOVIA
4 ore
Stalla distrutta, ma i cavalli sono in salvo
Nell'incendio di questa notte ad Andwil nessuno è rimasto ferito e anche gli animali - una dozzina - sono stati salvati.
BERNA
5 ore
Covid, parte la campagna #iomifacciovaccinare
Il concetto che vuole passare con l'iniziativa dell'UFSP è che immunizzarsi aiutera a tornare alla normalità.
BERNA
5 ore
Un burger su sei è vegetale
Il commercio al dettaglio ha quasi raddoppiato la cifra d’affari relativa a preparati a base di soia e ad altri prodotti
BERNA
6 ore
La pandemia frena le condanne
La contrazione maggiore riguarda le violazioni alla legge sugli stranieri e la loro integrazione.
ARGOVIA
6 ore
Ristorante avvolto dalle fiamme
Nonostante l'intervento dei pompieri l'edificio è andato distrutto
GINEVRA
18 ore
La piattaforma per il test del Covid "spiffera" i dati personali: a rischio migliaia di assicurati
La falla è stata identificata a Ginevra, ma tocca potenzialmente tutti i residenti in Svizzera.
SVIZZERA
23 ore
L'estate porterà il vaccino agli adolescenti
Sembra essere imminente l'approvazione del preparato Pfizer/BioNTech per i giovani tra i 12 e i 15 anni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile