keystone
SVIZZERA
18.03.21 - 20:100

Stanchi, ma fiduciosi

Cosa pensano gli svizzeri della pandemia? E del governo? Il sondaggio della SSR

Il 68 per cento favorevole alla riapertura delle terrazze dei ristoranti. Il 59 per cento manterrebbe l'obbligo del telelavoro

BERNA - Tra la popolazione svizzera prevale un sentimento di stanchezza di fronte alla pandemia di coronavirus, ma la maggioranza sostiene la strategia del Governo di voler procedere ad allentamenti prudenti con riaperture, da lunedì, soltanto delle terrazze dei ristoranti. È quanto emerge da un sondaggio della SSR, commissionato all'istituto Sotomo, in cui non mancano tuttavia alcune contraddizioni.

Alla domanda "Volete aprire solo le aree esterne della ristorazione?" il 68% dice di "sì" già dalla fine del mese di marzo. Ma poco più della metà (53%) degli intervistati sarebbe favorevole anche a una riapertura delle aree interne degli esercizi di ristorazione già dalla fine del mese.

Il 63% vorrebbe che da aprile venga revocato il limite di cinque persone per gli incontri privati al chiuso. Per quanto riguarda il telelavoro, il 59% non lo abolirebbe prima di aprile e il 41% lo manterrebbe anche in seguito.

Nonostante il clima di crescente insofferenza, solo il 39% giudica troppo esitante, per tempistica e per portata, la strategia in materia di riapertura adottata dal Consiglio federale. Il 35% la reputa invece adeguata.

L'autore del sondaggio Michael Hermann giudica così questi dati apparentemente contraddittori: «La gente vorrebbe da un lato che si riaprisse, ma dall'altro nutre ancora timori» sull'evoluzione a corto termine della pandemia.

Il sondaggio è stato condotto su un campione di quasi 50'000 Svizzeri di tutte le regioni linguistiche tra il 9 e il 15 marzo, quindi prima dell'aumento dei casi riscontrati negli ultimissimi giorni. Forse è anche per questo che alcuni dati stridono rispetto all'impazienza della popolazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Gratis o no: altre due settimane di litigi
Il governo ha rimandato al 10 ottobre la decisione. I partiti e la popolazione sono spaccati
SVIZZERA
4 ore
È esplosa la corsa ai test
La richiesta è raddoppiata con l'obbligo del certificato Covid. E il governo teme che non si arresterà
Lucerna
4 ore
Schianto frontale in moto, grave una 17enne
La collisione ha coinvolto altri due motociclisti che si trovavano sulla strada
SVIZZERA
6 ore
Oggi gratis, domani a 75 franchi?
Il test antigenico potrebbe diventare a pagamento dall'11 ottobre. Gli addetti ai lavori speculano sui possibili prezzi
ZURIGO
6 ore
Al rettore non piace il certificato
All'università di Zurigo l'accesso è vietato agli studenti senza pass. «Una scelta dolorosa» per Michael Schaepman
SVIZZERA
8 ore
Test in regalo da Maurer
Antigenici gratuiti fino alla revoca del certificato Covid: questa sarebbe la posizione del ministro UDC
SVIZZERA
16 ore
«Se la consegna avviene in ritardo, ci tagliano lo stipendio»
Il delivery va forte, soprattutto con la pandemia. Ma un corriere Smood vuota il sacco: «Pessime condizioni di lavoro»
SVIZZERA / FRANCIA
17 ore
Omicidio di una prostituta a Sullens, condanna aumentata a 30 anni
Il killer è un ex lavoratore frontaliere francese
SVIZZERA
19 ore
Certificati internazionali per i vaccinati, il plauso di HotellerieSuisse
L'associazione chiede che si prosegua con la politica dei test gratuiti
SVIZZERA
20 ore
Un documento falso per aggirare l'obbligo di certificato Covid
Al momento su Telegram c'è un florido mercato di attestati falsi. Ma chi viene scoperto, è punibile
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile