Keystone - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
13.03.21 - 12:100
Aggiornamento : 19:07

“Luis” porta vento (e poi freddo) sull'Altipiano svizzero

La tempesta ha finora registrato raffiche anche oltre i 110 km/h. L'apice è atteso per la serata di oggi

In Ticino mattinata di sole, ma nel pomeriggio è previsto un aumento graduale della nuvolosità.

BERNA - La tempesta "Luis" imperversa da questa mattina sull'Altipiano svizzero con venti che hanno superato i 110 chilometri orari (km/h). Le raffiche potrebbero addirittura raggiungere i 140 km/h in serata, una situazione simile a quella provocata giovedì dalla tempesta "Klaus", secondo MeteoSvizzera.

Oggi sul Bantiger, nei pressi di Berna, le folate di vento sono arrivate a 122,8 km/h, ha indicato l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia (MeteoSvizzera) all'agenzia Keystone-ATS. Sull'Uetliberg, vicino a Zurigo, si sono raggiunti i 118 km/h, mentre sullo Chasseral, nel Giura bernese i 114,1 km/h. In pianura si sono misurate punte di 110,5 km/h a Egolzwil (LU) e 107,3 km/h a Sciaffusa.

L'apice - secondo SRF Meteo - è atteso per la serata di oggi, con venti che in montagna potranno soffiare sino a 150 km/h. Si invita caldamente a non effettuare passeggiate nei boschi.

Le varie polizie cantonali hanno segnalato questo pomeriggio cadute di alberi, di rami, nonché barriere di cantieri e cartelli stradali, ma nessun incidente maggiore. Un battello sul lago di Zurigo si è riempito d'acqua, che ha dovuto essere pompata, mentre l'Appenzeller Bahnen non circola tra Appenzell e Wasserauen (AI) fino alle 19.00 di stasera a causa dei forti venti.

MeteoSvizzera ha emanato un allerta di vento di grado 2 ("pericolo limitato") e 3 (pericolo marcato) su 5 per tutto il versante nordalpino. In particolare ai piedi del Giura, sull'Altipiano e nella Svizzera orientale imperverseranno "venti tempestosi".

Fino ad ora le temperature sono risultate miti, ma dopo il passaggio di "Luis" vi sarà un netto abbassamento. Domani il limite delle nevicate scenderà fra i 400 e i 700 metri. Su Alpi e Prealpi fino alla metà della prossima settimana ci si attende fino a un metro di neve fresca.

Un'allerta di grado 3 ("pericolo marcato") è stato emesso da MeteoSvizzera fino a martedì, per le Alpi glaronesi e bernesi, mentre per il resto dell'arco alpino si prevede un livello d'allerta 2 ("pericolo limitato").

La situazione in Ticino - Nel nostro cantone la mattinata si è presentata soleggiata. Nel pomeriggio è previsto un aumento graduale della nuvolosità e dalla sera verso le Alpi sono attese pure delle precipitazioni (MeteoSvizzera segnala «a tratti qualche goccia anche sul Ticino centrale»).

Domani sarà una giornata abbastanza soleggiata, ma ventosa. Lungo le Alpi, e soprattutto in Engadina, è prevista nuvolosità estesa con alcune precipitazioni portate da nord (limite delle nevicate sugli 800 metri). In montagna vento forte o tempestoso da nord. A 2'000 metri -8 gradi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Berna
4 ore
Test gratuiti: sì, ma non tutti
Il Consiglio degli Stati vuole escludere antigenici rapidi per uso personale e sierologici non ordinati dal cantone
SVIZZERA
5 ore
Due bambini rimpatriati dalla Siria
L'operazione è effettuata con il consenso della madre e in collaborazione con le varie autorità.
VALLESE
7 ore
Meteorite si schianta su un ghiacciaio vallesano
Grande quanto un mandarino, è precipitato sul ghiacciaio di Corbassère ma non è ancora stato trovato.
SVIZZERA
8 ore
Triage? «I vaccinati abbiano la precedenza in terapia intensiva»
Precedenza a chi ha ricevuto il vaccino? L'Accademia svizzera delle scienze mediche non ne vuole sentir parlare.
SVIZZERA
9 ore
Solo vaccinati e guariti al posto della mascherina? «I casi aumenteranno»
Discoteche e palestre puntano su vaccinati e guariti e schivano la mascherina obbligatoria.
LUCERNA
9 ore
Traffico di esseri umani, sotto accusa la ex gestrice di un bordello
La 54enne avrebbe costretto alla prostituzione almeno 29 donne thailandesi, sfruttando le loro difficoltà finanziarie.
BERNA
10 ore
Covid: pochissime morti fra i vaccinati
In quasi 9 decessi su 10 le vittime non erano state completamente vaccinate.
VAUD
12 ore
Il boss della 'ndrangheta non può entrare
Leo Caridi era stato estradato in Italia dove è stato condannato a 9 anni e 6 mesi
ZURIGO
13 ore
Il caffè al bar si fa sempre più salato
La bevanda energizzante aumenta di prezzo, i ristoratori si sentono a rischio
BERNA
14 ore
Droghe, la lista si allunga
L'elenco degli stupefacenti viene integrato con delle "new entry"
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile