Keystone
L'imputazione emerge dalla decisione negativa opposta dal Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona a una domanda di scarcerazione
SVIZZERA / AUSTRIA
27.02.21 - 11:200
Aggiornamento : 12:11

Attentato di Vienna: i due islamisti svizzeri sarebbero stati complici della mattanza

Tre mesi prima dell'attacco avrebbero viaggiato in auto da Winterthur alla capitale austriaca e soggiornato da Kujtim F.

ZURIGO / VIENNA - I due uomini di 18 e 24 anni di Winterthur (ZH) arrestati in seguito all'attentato terroristico del novembre scorso a Vienna sono accusati anche di complicità in assassinio. Il nuovo capo di accusa - che si aggiunge all'incriminazione per terrorismo - emerge dalla decisione negativa opposta dal Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona a una domanda di scarcerazione. Il provvedimento risale al 5 febbraio e ne riferiscono oggi la Neue Zürcher Zeitung e le testate CH-Media.

Circa tre mesi prima dell'attacco i due avrebbero viaggiato in auto da Winterthur a Vienna, pernottando anche presso il simpatizzante dell'Isis Kujtim F. Questi, il giorno dopo la loro partenza, avrebbe cercato di comprare munizioni in Slovacchia. Gli investigatori considerano questa stretta connessione temporale come un fattore sospetto, che fa pensare a un coinvolgimento dei due cittadini svizzeri.

Il 2 novembre 2020 Kujtim F. ha aperto il fuoco con un fucile d'assalto nel centro storico della capitale austriaca, uccidendo quattro persone e ferendone altre 23, prima di essere a sua volta ucciso dalla polizia. L'attentato era stato rivendicato dall'Isis.

Il giorno dopo, il 3 novembre, erano scattate le manette ai polsi di due cittadini svizzeri di 18 e 24 anni di Winterthur, già indagati dal Ministero pubblico della Confederazione (MPC) per reati di terrorismo. Come noto, nella cittadina zurighese gli islamisti hanno fatto più volte notizia: è stata anche chiusa una moschea da cui un imam ha invitato a uccidere i musulmani non praticanti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
SVIZZERA
5 ore
Minaccia Omicron, il Governo si ritrova d'urgenza
Dopo l'emergenza della nuova variante e il boom di casi, domani pomeriggio saranno discussi eventuali cambi di marcia.
SVIZZERA
9 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
9 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
9 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
9 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
11 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
12 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
12 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
GRIGIONI
15 ore
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile