20min/Marco Zangger
SVIZZERA
27.01.21 - 09:410
Aggiornamento : 12:48

Un test negativo per entrare in Svizzera?

È una delle misure che il Governo federale discute nella sua odierna seduta. Si parla anche di test di massa e di multe

Fonte 20 Minuten / Daniel Waldmeier
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

BERNA - In Svizzera si osserva un rallentamento del coronavirus. Ma allo stesso tempo preoccupa la sempre più diffusa presenza della più contagiosa variante inglese. Ecco dunque che anche oggi il Consiglio federale si china sulla strategia per il contenimento della pandemia. In particolare si parla di test di massa e di nuove misure alla frontiera.

Frontiera: Al vaglio del Governo federale c'è innanzitutto l'introduzione dell'obbligo di presentare un test negativo quando si arriva in Svizzera da un paese considerato a elevato rischio di contagio. E si parla anche di ridurre a sette giorni il periodo di quarantena in caso di un secondo test-Covid negativo. Si tratta di una misura che trova il sostegno dei principali partiti, dai Verdi all'Udc. Partiti che chiedono che tale provvedimento valga anche per i frontalieri.

Test di massa: I test di massa sono sinora stati impiegati in più occasioni dalle autorità cantonali grigionesi. Ora li vorrebbe promuovere pure la Confederazione, anche in considerazione del fatto che oltre la metà dei contagi è dovuta a persone asintomatiche. L'intenzione è quindi di adottare tale strategia per i dipendenti di ospedali o case di riposo, ma anche in scuole o aziende, proponendo test di massa regolari. Operazioni che verrebbero effettuate a spese della Confederazione.

Multe: Le infrazioni alle disposizioni anti-coronavirus andrebbero punite senza troppa burocrazia. Ecco quindi che il Consiglio federale valuta un adeguamento in tal senso della relativa ordinanza. Per esempio, chi prende parte a un evento privato con più di cinque persone dovrebbe essere sanzionato con una multa di 100 franchi, mentre per l'organizzatore scatterebbe una sanzione di 200 franchi. Al momento ogni infrazione richiede una denuncia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO 
12 min
Multa milionaria per il collezionista d'arte Schwarzenbach
Il miliardario è accusato di aver importato in Svizzera 83 opere senza sdoganamento.
LUCERNA
30 min
Il medico "corona-scettico" non ci sta
Il dottore di Ebikon giudica «totalmente sproporzionate» le accuse rivoltegli dalle autorità sanitarie.
SVIZZERA
1 ora
La sorella più intelligente di SwissCovid
Si chiama NotifyMe Check-in, è un'app sviluppata dal Politecnico di Losanna e promette bene
BASILEA CITTÀ
1 ora
Vaccinazioni: a Basilea può già annunciarsi chiunque, ma in pochi lo sanno
Chi non rientra nei gruppi prioritari finisce su una lista d'attesa. Anche in altri cantoni è così. Non in Ticino.
FOTO
ZURIGO
3 ore
«Ikea ora fa le vaccinazioni?»
Le lunghe code davanti ai negozi evocano reazioni ironiche e indignate.
BERNA
4 ore
Al Nazionale le sovvenzioni ai portali d'informazione, agli Stati le doppie imposizioni
La Camera dei cantoni tratterà anche l'"iniziativa 99%" della GISO, già bocciata dalla Camera del popolo.
FOTO
LUCERNA
13 ore
Solidarietà per il medico "corona-scettico": a Lucerna sfilano in 350
La sospensione di un professionista di Ebikon decretata dal Cantone non è andata giù a diverse persone.
BERNA
13 ore
Piccole tracce di TNT nelle acque sotterranee di Mitholz
Si tratta comunque di concentrazioni ampiamente al di sotto dei valori limite.
LUCERNA
18 ore
Medico si oppone alle misure anti-covid: non può più esercitare
L'autorizzazione gli è stata temporaneamente revocata perché ha violato i suoi doveri professionali.
FOTOGALLERY
SVIZZERA
18 ore
Quante code "non necessarie" fuori dai negozi
Le immagini dei lettori da un capo all'altro della Svizzera: code anche di 500 metri
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile