Keystone
SVIZZERA
21.01.21 - 19:180
Aggiornamento : 23:45

Scuola reclute azzoppata dall'obbligo di telelavoro

I problemi riscontrati questa settimana sarebbero dovuti al sovraccarico del sistema informatico gestito da Ruag.

Dopo le giustificazioni e le scuse, una promessa: durante i test che le reclute sosterranno una volta giunti in caserma la manica sarà un po' più larga.

BERNA - A causa di problemi tecnici, l'apprendimento a distanza per le reclute «non ha avuto l'inizio auspicato». L'esercito si scusa per questo inconveniente e assicura di stare lavorando per migliorare il sistema in un comunicato diramato in serata.

Il Learning Management System (LMS) dovrebbe permettere alle reclute di effettuare da casa la parte teorica dell'istruzione di base generale. Questo programma didattico è stato introdotto in concomitanza con l'obbligo del telelavoro deciso dal Consiglio federale che è stato applicato a un gran numero di dipendenti della Confederazione. Per questo motivo dall'inizio della settimana il sistema informatico è stato fortemente sollecitato e questo ha «pregiudicato l'efficienza del Learning Management System, determinando lunghe attese al momento di effettuare il login o nell'elaborazione delle lezioni», spiega l'esercito.

Da lunedì, la società RUAG, che gestisce il sistema di e-learning, e l'esercito sono stati in grado di migliorare le capacità dei server, ma le prestazioni del sistema «sono ancora inferiori alle aspettative», secondo il comunicato stampa. Più dell'80% delle reclute è comunque in grado di registrarsi e completare le prime lezioni.

Circa il 40% dei partecipanti alla prima scuola reclute nel 2021 (5.000 giovani su 12.000) svolgono le loro prime tre settimane di servizio da casa. Lunedì, quando hanno iniziato, molti non sono stati in grado di accedere al sistema.

Le reclute che stanno imparando le basi teoriche a domicilio torneranno nelle caserme l'8 febbraio. «I test previsti in seguito, relativi alle conoscenze teoriche acquisite fino a quel momento, verranno adeguati alla situazione a causa delle difficoltà incontrate», scrive l'esercito.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Code a mai finire e trasporti al collasso, la Confederazione è preoccupata
Per Michael Töngi, consigliere nazionale dei Verdi, la soluzione è il mobility pricing, anche in favore
SAN GALLO
3 ore
Cervelat con un chiodo: «I bambini potevano farsi male»
Un'esca crudele per animali è stata trovata in un parco giochi. La polizia: «Non è la prima volta»
BERNA
7 ore
I "no pass" riempiono la Bundesplatz
Migliaia di manifestanti si sono rinuniti oggi pomeriggio davanti a Palazzo Federale
VAUD
8 ore
UDC in assemblea: tre "no" e una risoluzione contro le città di sinistra
Marco Chiesa ha poi scoccato alcune critiche al Consiglio federale, sulle restrizioni e sull'energia
ZURIGO
9 ore
Investito sulle strisce, non ce l'ha fatta
Un 77enne ha perso la vita in seguito alla collisione con una vettura
SAN GALLO
12 ore
Un gatto fa schiantare la Maserati
Sfortunato incidente questa notte nel canton San Gallo
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
22 ore
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
1 gior
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
1 gior
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
1 gior
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile