Immobili
Veicoli
Tipress / 20 Minuten
L'epidemiologo Christian Althaus.
SVIZZERA
09.01.21 - 13:330
Aggiornamento : 18:15

Christian Althaus se ne va dalla task force

L'epidemiologo bernese non ha risparmiato critiche alla politica per la gestione dell'emergenza

L'annuncio su Twitter: «La politica deve imparare a trattare la scienza alla pari».

BERNA - L'epidemiologo Christian Althaus ha annunciato questa mattina, con un breve tweet, di aver lasciato la task force federale contro il coronavirus.

Tra le ragioni, ha scritto lo specialista bernese, vi sono alcune divergenze con la gestione dell'emergenza da parte della politica. Una politica che «deve imparare» a dialogare con la scienza, ponendola sullo stesso piano, ha suggerito Althaus, che già lo scorso mese di ottobre aveva lanciato l'allarme, chiedendo al governo misure urgenti.

In quell'occasione, con la seconda ondata che ancora si trovava "in rampa di lancio", l'epidemiologo aveva detto che in Svizzera la situazione era già oltre al limite per quanto riguardava le capacità di contact tracing. Ma agendo subito, in virtù delle proprie «risorse economiche e buone condizioni sanitarie», il Paese aveva il potenziale per uscire bene dalla crisi. Un appello ripetuto a più riprese, anche dagli altri esperti, nel corso di questi ultimi due mesi.

Nell'annunciare le sue dimissioni, Althaus ha inoltre condiviso un articolo pubblicato dai giornali del gruppo CH Media che riferisce di un "fastidio" di alcuni tra i sette saggi nei confronti della voce degli esperti, indicandolo come «uno dei motivi per cui ho lasciato la task force questa settimana».

Misure in consultazione - La stabilizzazione dei contagi su alte cifre, che tale si è mantenuta anche durante il periodo festivo, ha spinto il Consiglio federale verso un nuovo giro di vite. Berna ha posto in consultazione presso i Cantoni una serie di nuove misure - fra le quali il telelavoro obbligatorio e la chiusura di tutti i negozi che non vendono beni di prima necessità -, che potrebbero essere annunciate già il prossimo 13 gennaio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
ARGOVIA
2 ore
Strade ghiacciate, nella notte si sono verificati diversi incidenti
La Svizzera settentrionale è particolarmente toccata, anche stamattina la situazione è precaria. Si segnala un ferito
SONDAGGIO
ZURIGO
3 ore
La violenza contro il personale ospedaliero è in costante aumento
Gli ospedali di tutta la Svizzera segnalano aggressioni da parte dei pazienti
SOLETTA
12 ore
Minacce con pistola su Tiktok, 23enne in arresto
In un live streaming il giovane ha minacciato di sparare a se stesso o ad altri.
SVIZZERA/FRANCIA
17 ore
Svizzero muore di ipotermia nell'indifferenza dei passanti
Il fotografo René Robert è caduto a terra nel cuore di Parigi, ma nessuno, per nove ore, l'ha aiutato.
ZURIGO
19 ore
Processo Vincenz: chiesti 6 anni
Secondo la procura l'ex direttore di Raffeisen ha causato danni finanziari anche fatali per la società Aduno
SVIZZERA
19 ore
Condanna in appello per Illi e Blancho
Al primo sono stati inflitti 16 mesi per dei video di propaganda islamica. Il secondo dovrà pagare una multa.
BERNA
19 ore
Aumento dei premi in vista secondo Santésuisse
Ciò a causa della crescita delle spese, specie nel settore ambulatoriale medico e ospedaliero
SVIZZERA
20 ore
Demolito il record di ieri: oggi quasi 45mila casi in Svizzera
Si tratta di un nuovo picco assoluto dall'inizio della crisi sanitaria.
SAN GALLO
23 ore
Vendevano migliaia di Covid Pass illegali, arrestati
I certificati sarebbero stati creati attraverso gli account di alcuni dipendenti di vari centri test.
VALLESE
1 gior
Il Vallese toglie l'obbligo di mascherina a scuola
Si parte dalle elementari, seguiranno gli studenti delle medie. Altri annunci sono attesi «nelle prossime ore o giorni»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile