Immobili
Veicoli
Ti-Press (immagine illustrativa)
GRIGIONI
28.12.20 - 11:280
Aggiornamento : 12:41

Le aziende grigionesi possono richiedere gli aiuti

Il Cantone mette a disposizione da subito oltre 38 milioni di franchi per i casi di rigore.

Questa cifra è quasi il doppio di quella inizialmente prevista.

COIRA - Le aziende grigionesi possono fin da subito inoltrare le loro domande per gli aiuti finanziari previsti per i casi di rigore. In totale, il Cantone mette a disposizione 38,5 milioni di franchi, si legge in un comunicato odierno.

La cifra è superiore ai 22 milioni comunicati a metà del mese in corso, poiché la norma in materia definitiva è stata approvata dalle Camere federali solo successivamente, per la precisione il 18 dicembre.

A livello federale, per i casi di rigore sono previsti complessivamente 2,5 miliardi di franchi, di cui 1,9 miliardi a carico della Confederazione e il resto finanziato dai Cantoni. Di questo importo, 750 milioni vanno ai Cantoni particolarmente colpiti, come ad esempio i Grigioni.

Fin da subito le aziende retiche possono presentare domanda attraverso il sito web del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità. In allegato vanno inviati tutti i documenti richiesti, sottolineano le autorità di Coira.

Chi può presentare domanda - Possono presentare domanda di contributi le imprese che hanno la loro sede nel Cantone (data di riferimento: primo ottobre 2020), che esistevano già il primo marzo 2020 e hanno un giro d'affari minimo di 50'000 franchi all'anno e nel 2020 - rispetto ai due anni precedenti - hanno subito un calo del fatturato pari almeno al 40%.

Oltre a questo, la società deve esercitare un'attività commerciale od occupare personale proprio nel canton Grigioni, i costi salariali devono sorgere in Svizzera in misura superiore al 50%, deve essere un'azienda redditizia e sufficientemente solida dal profilo economico e deve aver adottato provvedimenti volti a tutelare la sua liquidità e la sua base di capitale.

Il sostegno viene fornito sotto forma di contributi non rimborsabili ed è limitato a un massimo di 500'000 franchi per impresa, oppure al 10% del fatturato medio degli anni precedenti. Le domande vanno inviate entro il 30 aprile 2021

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SCIAFFUSA
46 min
Finisce nell'altra corsia, il frontale gli è fatale
Un 77enne è deceduto ieri tra Sciaffusa e Bargen
BERNA 
1 ora
«Il ruolo delle aziende per la salute è sottovalutato
È quanto rileva un'analisi del "think tank" liberale Avenir Suisse
SONDAGGIO TAMEDIA
1 ora
Dagli esperimenti sugli animali al tabacco: come voterete il 13 febbraio?
A breve ci esprimeremo su quattro temi federali. Partecipate al sondaggio di 20 minuti e Tamedia
SVIZZERA
8 ore
Migliaia di certificati Covid non saranno più validi
La validità dell'attestazione sarà ridotta a 270 giorni. La misura toccherà chi si è vaccinato prima del 6 maggio 2021
ARGOVIA
10 ore
Cadavere nella grotta, i genitori dell'omicida: «Resta sempre nostro figlio»
Il 22enne, che rischia oltre 16 anni di carcere, sta già scontando anticipatamente la pena.
VAUD
12 ore
«Fosse stato bianco sarebbe ancora vivo»
Circa sei mesi fa un uomo è stato ucciso da un poliziotto a Morges
SVIZZERA
13 ore
La gestione del lupo è efficace
Secondo uno studio, l'abbattimento di singoli esemplari ha permesso di ridurre le uccisioni di bestiame
SVIZZERA
13 ore
Una falla di sicurezza nel portale clienti di AutoPostale
Tra maggio 2021 e gennaio 2022 oltre 1'700 dati non erano protetti. Ora il problema è stato risolto
SVIZZERA
15 ore
Nel 2021 la terra ha tremato oltre mille volte
Tre sismi su suolo elvetico hanno avuto una magnitudo pari o superiore a 4.0: «Un numero più alto del solito».
SVIZZERA
16 ore
Lavoro ridotto, Berna proroga le misure fino a marzo
Il Consiglio federale ha adeguato l'ordinanza Covid-19 a sostegno delle imprese
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile