Archivio Keystone
SVIZZERA
22.12.20 - 16:320

«Mi batterò contro un obbligo di vaccinazione»

È quanto promette un pilota Swiss, se la compagnia deciderà d'introdurre tale misura per il personale

Al momento l'obiettivo è di evitare questo scenario. Ma potrebbe rendersi necessario per operare voli verso determinati paesi

Fonte 20 Minuten / Barbara Scherer e Michelle Muff
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - Con l'arrivo del vaccino contro il coronavirus, diversi paesi potrebbero decidere di permettere l'ingresso soltanto su presentazione di un certificato di vaccinazione. Ecco dunque che molti dipendenti Swiss potrebbero, in futuro, essere obbligati a vaccinarsi. La compagnia aerea afferma che l'obiettivo è di evitare questo scenario. Tuttavia, si potrebbe rendere necessario per poter effettuare determinati voli.

Una situazione, questa, che non manca di scaldare gli animi del personale. «Sono contrario a un obbligo di vaccinazione per i dipendenti Swiss. Se la misura sarà introdotta, tenterei con le vie legali» afferma un pilota della compagnia, sentito da 20 Minuten. Lui il Covid-19 l'ha già avuto durante i mesi estivi, praticamente senza sintomi. «Ritengo che non si possano costringere a vaccinarsi persone per le quali il virus non è pericoloso». Se le vie legali non dovessero funzionare, il pilota si dice comunque pronto a lasciarsi vaccinare: «Non mi posso permettere di perdere il posto di lavoro».

Anche un'assistente di volo si dice contraria a un eventuale obbligo. A suo dire non avrebbe senso l'adozione di una misura del genere, perlomeno fintanto che non ci siano prove scientifiche secondo cui il vaccino impedisca la trasmissione del virus. Pure lei ha già avuto il coronavirus e per i prossimi mesi conta sulla protezione immunitaria.

«L'obbligo di vaccinazione contro il coronavirus non esiste ancora in nessun paese al mondo» afferma Sandrine Nikolic-Fuss del sindacato per l'equipaggio di cabina. Non si tratterebbe però di una misura assurda, considerando che già oggi il personale Swiss che lavora sui voli a lungo raggio deve essere vaccinato contro la febbre gialla.

La compagnia aerea Edelweiss fa sapere, su richiesta di 20 Minuten, che al momento non si parla di un obbligo di vaccinazione per i dipendenti. Lo stesso vale per Helvetic.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZERMATT
1 ora
Precipita 25 metri nel crepaccio, muore un 31enne
L'escursionista è stato colto di sorpresa dal cedimento di un ponte di neve. Con lui c'erano altre sei persone.
SVIZZERA
4 ore
Future pandemie: i Cantoni chiedono un comitato specializzato
L'idea è di creare un organo composto in modo paritetico da rappresentanti dei Cantoni e della Confederazione.
FOTO
SVIZZERA
4 ore
1000 persone in marcia a Urnäsch
Il corteo era in programma a Zurigo ma all'ultimo momento è stato spostato nella località appenzellese.
NEUCHÂTEL 
5 ore
Contagiato il 23% degli allievi di una scuola
Un secondo test di massa sarà effettuato martedì tra le persone in quarantena che sono risultate negative
ZURIGO
6 ore
Donna spinta sui binari, «Ho tenuto a terra il responsabile»
Arrestato un 27enne di origini eritree. Il testimone: «Lui si è comportato come se non fosse successo niente».
SVIZZERA
6 ore
«Niente più caramelle vicino alle casse dei supermercati»
La proposta è stata accolta con favore dal Consiglio federale
TURGOVIA
9 ore
15enni su una moto rubata si scontrano con un'auto
I due adolescenti sono finiti in ospedale
FOTO
FRIBURGO
10 ore
Parcheggio sotterraneo distrutto da un incendio
Diversi veicoli sono stati distrutti nella notte
GRIGIONI
10 ore
Tragedia sul Piz Russein: due morti
Sono stati travolti da una valanga a lastroni, che li ha trascinati per quasi 1000 metri.
ZURIGO
21 ore
«Dai 10 anni devono poter decidere se vaccinarsi»
Il tema è di forte attualità. E l'UFSP ha aperto il dibattito anche sui social.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile