tipress
BERNA
20.12.20 - 16:300

Vaccinarsi? Che lo facciano prima gli altri. Il 57% non ha fretta

BERNA  - Vaccinarsi? Sì, ma che lo facciano prima gli altri. È l'orientamento della popolazione svizzera, stando a un sondaggio che mette in luce come quasi 6 persone su 10 non siano intenzionate ad affrettarsi in questo campo.

Sicuro, ma... - Dall'indagine - realizzata dall'istituto Marketagent Svizzera fra il 4 e il 14 dicembre 2020 su un campione di 1000 persone fra 14 e 74 anni nella Svizzera tedesca e in Romandia - emerge che gli interrogati ritengono, nella misura del 62%, che il vaccino sia in grado di dare protezione. L'iniezione è inoltre considerata sicura dal 57%.

La stessa quota del 57% non vuole però farsi subito vaccinare. «Dietro questa contraddizione c'è probabilmente la grande speranza che la vaccinazione più ampia possibile della popolazione porti a una maggiore normalità», afferma Martina Staub di Marketagent Svizzera, citata in un comunicato odierno. «Ma si preferisce cedere il passo agli altri, per così dire».

Gli scettici - Emerge inoltre scetticismo sul vaccino anti-Covid-19 in quanto tale. Una maggioranza degli interpellati (53%) è d'accordo con l'affermazione «sono a favore della vaccinazione in linea di principio, ma nel caso del coronavirus non mi farei vaccinare perché abbiamo troppa poca esperienza con questo vaccino». Tale opinione è condivisa più spesso dalle donne che dagli uomini.

Gli intervistati sono d'accordo - nella misura dell'81% - a vaccinare prima i gruppi a rischio. Il 44% è inoltre favorevole a imporre il preparato obbligatoriamente al personale sanitario, mentre il 49% si oppone. Analogo (43% a favore, 49% contrario) è l'atteggiamento rispetto a un'imposizione da parte delle compagnie aeree.

«Chi critica stia in seconda fila» - Le persone che si oppongono alle misure di contenimento del virus dovrebbero essere trattate in via non prioritaria, se si ammalano gravemente ma mancano i posti di terapia intensiva? Sulla questione il paese è spaccato quasi esattamente in due, con il 44% che sostiene l'orientamento «chi critica è giusto che stia in seconda fila» e il 43% che è contrario. Notevole è la differenza fra i sessi: la prima posizione è sostenuta dal 50% degli uomini, ma solo dal 38% delle donne.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
caLypso 3 mesi fa su tio
nn fate il vacino ci mettono i chip nel cervello per controlarci
Thom01tre 3 mesi fa su tio
@caLypso 😂😂😂😂😂 Matrix?
RobediK71 3 mesi fa su tio
Si legge: ognuno dice “si dice che” e cosi via , un vaccino comfermato da swissmedica non puo essere fuffa
Boh! 3 mesi fa su tio
....chi si vaccina potrà andare a vedere il derby.... gli altri casa, lavoro e restrizioni anti Covid.....
seo56 3 mesi fa su tio
Solo?? E fanno bene
Boh! 3 mesi fa su tio
Molto semplice: chi vuole si vaccina e ritorna alla vita normale. Chi non vuole non si vaccina e continua a rispettare tutte le restrizioni anti Covid....
dan007 3 mesi fa su tio
Quelli che hanno anti corpi perché devono vaccinarsi
TOP NEWS Svizzera
BERNA
3 ore
Riaprono le terrazze, ma non solo
Da lunedì saranno di nuovo consentite manifestazioni in presenza di pubblico.
URI
3 ore
Inversione di marcia sull'A2 per entrare nel tunnel del San Gottardo (che però era chiuso)
Il conducente protagonista della manovra è stato fermato poche centinaia di metri dopo che era entrato dal portale nord
SVIZZERA
4 ore
Volare Swiss col Travel Pass per il test Covid
La compagnia introduce l'app sperimentale sul collegamento Zurigo-Heathrow
Attualità
5 ore
La campagna vaccinale vodese cambia marcia
Nel cantone romando ora anche i 50enne potranno annunciarsi per un appuntamento.
SVIZZERA
5 ore
In Svizzera 2'601 nuovi casi e 14 decessi
In discesa il tasso di positività, oggi al 7%. Si registrano inoltre altre 89 ospitalizzazioni.
ZUGO
6 ore
Fuori strada sulla A4, è grave
La donna alla guida, stando all'alcol test, era ubriaca
BERNA
7 ore
I politici spingono per gli allentamenti e il CoronaPass
I leader di partito chiedono di guardare al modello danese e creare rapidamente il passaporto vaccinale.
SAN GALLO
8 ore
Ferma l'auto per un controllo, doganiere trascinato per diversi metri
Il 57enne impiegato dell'AFD ha subito gravi ferite alla testa
SVIZZERA
10 ore
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Conferenza stampa alle 16.30
SVIZZERA
11 ore
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile