Archivio Keystone
GRIGIONI
15.12.20 - 14:330
Aggiornamento : 19:11

Grigioni, prolungata la chiusura di bar e ristoranti

Il provvedimento resta valido almeno fino al prossimo 22 dicembre

COIRA - Nei Grigioni bar e ristoranti resteranno chiusi più a lungo. La chiusura era stata decretata lo scorso 4 dicembre dal Governo retico per fare fronte all'aumento dei contagi. E avrebbe dovuto durare due settimane (quindi fino al prossimo weekend). Ma visto l'andamento della pandemia, oggi le autorità hanno comunicato che la disposizione resterà in vigore fino al prossimo 22 dicembre.

E poi cosa succederà? Dipende tutto da come si svilupperà la diffusione del virus. Se necessario, le autorità si dicono infatti pronte ad adottare misure più restrittive. Ma la speranza è di poter riaprire fino alle 23.00 a partire dal 23 dicembre, come spiegato dal responsabile del Dipartimento grigionese di giustizia, sicurezza e sanità Peter Peyer.

La questione delle stazioni sciistiche - Attualmente nei cantoni di montagna si teme un sovraccarico delle strutture sanitarie con gli incidenti sulle piste. Ma secondo il direttore del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità retico Marcus Caduff, che ha affrontato la questione in conferenza stampa, la chiusura degli impianti non risolverebbe il problema degli ospedali. I turisti, infatti, non rinuncerebbero alle vacanze nei Grigioni. E si dedicherebbero ad altre attività, come discese in slitta o sci alpinismo.

L'invito delle autorità è di non svolgere attività pericolose, considerato che i letti in terapia intensiva sono 22 in tutto il cantone e all'ospedale cantonale di Coira ce ne sono 13 occupati dei 16 disponibili. 

Da parte sua il responsabile del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente Jon Domenic Parolini ha annunciato nuovi aiuti per il settore della cultura e dello sport.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
57 min
Giù i premi di cassa malati (anche in Ticino)
Lo ha comunicato poco fa l'Ufficio federale della sanità pubblica.
SVIZZERA
1 ora
Covid-19, 1'284 nuovi casi e undici decessi in Svizzera
Sono 122 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SVIZZERA
2 ore
Johnson&Johnson arriva in Svizzera
Chiunque non ha potuto (o voluto) vaccinarsi con Pfizer o Moderna avrà un'alternativa. In Ticino previste 6'000 dosi.
SVIZZERA
2 ore
I deputati vogliono presentare il "pass"
Il Nazionale è favorevole all'obbligo di certificato per entrare a Palazzo federale. Dovrebbe scattare dal 2 ottobre
SVIZZERA
4 ore
Il "no" rischia di rovinarci le vacanze di Natale?
Tra due mesi la Svizzera torna a votare sulla legge Covid. Le domande e le risposte più importanti
SVIZZERA
6 ore
Test gratuiti, i costi superano i quattro milioni al giorno
Parlamento e Consiglio federale sono in disaccordo rispetto alla revoca della gratuità dei tamponi.
FOTO
SAN GALLO
7 ore
Terribile frontale in galleria, morto un 77enne
L'incidente è avvenuto questa notte tra Walenstadt e Murg nei pressi di un cantiere sull'A3.
SVIZZERA
16 ore
E se il 12 settembre diventasse festa nazionale?
Non solo il Primo d'agosto. In Svizzera bisognerebbe introdurre un nuovo giorno festivo. La proposta al governo
FOTO
ZURIGO
18 ore
Pompieri in azione a Zurigo
Intervento in Langstrasse per un incendio sviluppatosi in una cantina
SVIZZERA
19 ore
I dipendenti Swiss non vaccinati saranno lasciati a casa
Gli equipaggi dovranno essere vaccinati. Agli indecisi sarà concesso un periodo di riflessione di sei mesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile