Deposit
SVIZZERA
27.11.20 - 09:070
Aggiornamento : 11:20

L’esperto: «Feste a Capodanno per mantenere le persone felici»

C’è chi esorta a revocare il coprifuoco in occasione dell’ultimo dell’anno. «Le restrizioni sono un pericolo sociale»

Alain Berset ha annunciato un pacchetto vacanza, ma su Natale e Capodanno non si è ancora espresso

Fonte 20 Minuten/Daniel Waldmeier
elaborata da Sal Feo
Caporedattore

BERNA - Potremo festeggiare il Capodanno? Ci saranno veglioni in giro? È una delle domande più ricorrenti di questi tempi. Alcuni paesi stanno valutando la possibilità di allentare le misure restrittive per permettere in qualche modo i festeggiamenti in occasione dell'ultimo giorno dell’anno. In Germania, ad esempio, a partire dalle 23 dicembre dovrebbe essere possibile raggrupparsi in almeno dieci persone, anziché le cinque attuali. In Spagna c’è l’idea di spostare il coprifuoco all’una del mattino, invece che alle 23.00. 

Otto Kölbl, ricercatore presso l’Università di Losanna e membro della task force Covid-19 in Germania, è convinto che qualche eccezione per Capodanno si potrebbe anche fare. «È importante che il numero dei contagi continui a calare, ma possiamo anche permetterci uno strappo alla regola dato che in quel periodo saranno chiuse sia le scuole sia le aziende, quindi abbiamo un po’ più di libertà rispetto al solito». La sua proposta è di consentire il raggruppamento con almeno dieci persone, posticipare l'orario di chiusura per Natale e Capodanno e consentire i fuochi d'artificio di Capodanno. Attualmente in tutta la Svizzera il coprifuoco inizia alle 23:00 e al ristorante sono ammessi gruppi al massimo di quattro persone. Regole che cambiano leggermente da cantone a cantone. «Le persone devono pur avere a disposizione dei momenti di felicità, altrimenti come fanno ad andare avanti. Da un punto di vista sociale potrebbe essere molto pericoloso se non facciamo almeno qualche eccezione sotto Natale» ha dichiarato il ricercatore scientifico. 

Ieri il Consigliere federale Alain Berset è rimasto molto cauto su questo argomento, e rispondendo alle domande dei giornalisti, ha dichiarato che l’andamento della pandemia è molto diversa nelle varie regioni. Di certo non aiuta un mese come dicembre caratterizzato da Black friday, corsa agli acquisti natalizi, ferie sulla neve,  feste varie. «Ogni singolo evento potrebbe determinare un forte aumento dei casi di contagio» ha dichiarato Berset facendo notare quello che è successo in Canada dopo i festeggiamenti del Ringraziamento.  Dunque per il ministro della salute le restrizioni che stiamo seguendo dovrebbero continuare anche nelle prossime settimane. Tuttavia il governo sta discutendo sulla possibilità di introdurre un pacchetto vacanza e un pacchetto invernale con misure aggiuntive per la stagione invernale. Non si sa però ancora se in tutto ciò verranno inserite delle eccezioni per Natale e Capodanno. Dal canto suo Berset è stato chiaro quando ha spiegato che l’obiettivo del governo è fare in modo di diminuire ulteriormente i contagi, lasciando sperare poco su possibili aperture in zona ultimo dell’anno.

Critiche sulla possibilità di rallentare le restrizioni per Capodanno è Marcel Tanner, membro della task force scientifica federale Covid, convinto che solo continuando con le attuali restrizioni possiamo assistere a un continuo calo dei contagi. Se iniziamo con le eccezioni e ad allentare la presa - secondo Tanner - il rischio di una nuova esplosione di contagi è molto grande.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 10 mesi fa su tio
«Le persone devono pur avere a disposizione dei momenti di felicità, altrimenti come fanno ad andare avanti. Da un punto di vista sociale potrebbe essere molto pericoloso se non facciamo almeno qualche eccezione sotto Natale». La carota e il bastone.
Pongo 10 mesi fa su tio
pensa dovere la propria felicità al Natale e al Capodanno LOL
Pongo 10 mesi fa su tio
sta gente che non fa un cavolo tutto l'anno e poi a Carnevale e Capodanno si svegliano... boh
Mauz 10 mesi fa su tio
E le persone a rischio o più deboli in cure intense....e vissero tutti felici e contenti.
Amir 10 mesi fa su tio
Ma si aprite tutto..la gente vuole festeggiare poi a gennaio dopo gli auguri ci facciamo le condoglianze
Don Quijote 10 mesi fa su tio
Padre nostro che sei nei cieli, grazie per aver messo in Terra i tuoi angeli che tramite le istituzioni vegliano continuamente sulla nostra salute mentale e ci garantiscono la pancia piena tutti i giorni, la palla che abbiamo al piede ci sembra quasi una piuma, amen.
Pongo 10 mesi fa su tio
@Don Quijote vero, ringrazio ogni giorno gesù cristo per tutti questi esperti e politici che abbiamo la fortuna di sentire blaterare ogni giorno.. GRAZIE
Equalizer 10 mesi fa su tio
Il problema è: vogliamo dare una notte di libertà dove tutti si sbavano addosso per poi dieci giorni più tardi ammettere la tremenda boiata fatta per capodanno?
Don Quijote 10 mesi fa su tio
State raschiando il fondo del barile del ridicolo e del patetico. Nello stato non ci sono più Uomini ma solo quaquaraquà.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
5 ore
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
5 ore
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
SVIZZERA
11 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
11 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
SAN GALLO
12 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
13 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
14 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
14 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
15 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
16 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile