Keystone (archivio)
SVIZZERA
30.10.20 - 07:480

La Comco dà luce verde all'acquisto di Sunrise

L'acquisizione da parte di UPC (Liberty Global) crea la seconda maggiore azienda di telecomunicazioni della Svizzera.

La commissione spiega la sua decisione: «Non vi è alcuna minaccia che la concorrenza efficace venga eliminata. È infatti improbabile che UPC/Sunrise e Swisscom si coordino in futuro».

BERNA - La Commissione della concorrenza (COMCO) ha dato luce verde all'acquisto di Sunrise da parte del colosso anglo-americano Liberty Global, proprietario di UPC. Questa fusione crea la seconda maggiore azienda di telecomunicazioni della Svizzera.

Come Swisscom, anche UPC/Sunrise disporrà di una propria infrastruttura di rete mobile e fissa. «Non vi è alcuna minaccia che la concorrenza efficace venga eliminata», sottolinea la Comco in una nota odierna, precisando di aver approvato l'acquisizione senza condizioni né obblighi. «È infatti improbabile che UPC/Sunrise e Swisscom si coordinino in futuro». Una riflessione, questa, che però non convince per nulla i rappresentanti dei consumatori che vedono il rischio reale della creazione di un duopolio. Da parte sua Swisscom non teme il nuovo ingombrante rivale: «Per noi sarà uno stimolo alla concorrenza».

Un anno fa Sunrise aveva pianificato di rilevare UPC investendo 6.3 miliardi di franchi. La Comco aveva esaminato in dettaglio questa acquisizione e l'aveva approvata. Successivamente, tuttavia, la maggioranza degli azionisti aveva fatto naufragare l'accordo. Nell'attuale fusione, la Comco ha nuovamente esaminato le condizioni di mercato, rimaste sostanzialmente invariate.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 10 mesi fa su tio
UPC affossata dai debiti. Che poi accordi sembrano poco probabili , non sarà evidente, ma ci saranno come già lo sono oggi . Non c'è mai la possibilità di fare un confronto effettivo. Nessuna prestazione è uguale , a quella del concorrente,onde poter fare un confronto reale. Se poi pensiamo che UPC offre la telefonia mobile sfruttando la rete SWISSCOM, e i recenti accordi di UPC di usufruire di prestazioni TV per accedere a diversi prodotti , in cambio delle partite di hockey, c'è veramente da preoccuparsi di quello che succederà.
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
4 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
7 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
8 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
10 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
10 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
11 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
12 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
12 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
12 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile