Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
15.10.20 - 15:340

False dichiarazioni sul legno: Ikea nel mirino

Il Dipartimento federale dell'economia ha avviato in due casi un procedimento penale amministrativo

L'azienda: «Succede sempre che manchino le etichette. Applicate a mano, ogni giorno ne vengono sostituite dalle 80 alle 100 in ogni negozio perché andate perdute»

BERNA - False dichiarazioni sulla provenienza del legno. È con questa accusa che il Dipartimento federale dell'economia (DEFR) ha avviato un procedimento contro Ikea. Si tratta di una prima in Svizzera. 

La denuncia era stata inoltrata dal Fondo Bruno Manser il 31 agosto al DEFR e all'Ufficio federale del consumo, ha detto la portavoce del DEFR Evelyn Kobelt, confermando una notizia della Radio della Svizzera tedesca SRF.

In seguito ai controlli effettuati presso cinque negozi Ikea, il Dipartimento federale dell'economia ha avviato in due casi un procedimento penale amministrativo per sospetto di false dichiarazioni ripetute. Secondo Kobelt, è la prima causa penale di questo tipo contro una società per falsa dichiarazione. La presunzione di innocenza si applica fino alla conclusione del procedimento.

Ikea Svizzera respinge le accuse. Un membro del consiglio di amministrazione, Aurel Hosennen, ha detto ai microfoni della SRF che succede sempre nei negozi di mobili che manchino le etichette. Il motivo è che vengono applicate a mano all'Ikea. In ogni negozio, ogni giorno vengono sostituite dalle 80 alle 100 etichette perché andate perdute.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
45 min
Venduta la villa dell'ex dittatore
La tenuta di Savigny, appartenuta a Mobutu Sese Seko, era stata acquistata all'asta da UBS nel 2016.
SVIZZERA
1 ora
Vaccinazioni: mai così tante dosi contro l'influenza
In Svizzera ne sono state ordinate 1,95 milioni, mentre lo scorso anno erano 1,18 milioni
GRIGIONI
3 ore
Nel fiume col carrello elevatore: operaio ferito
L'incidente si è verificato ieri a Coira nell'ambito di un cantiere su un ponte pedonale
SOLETTA
13 ore
Stupratore di Olten. «Aveva un enorme problema di droga»
Il 37enne è in carcere, accusati di aver aggredito e accoltellato la 14enne trovata nel bosco Olten
SVIZZERA
16 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
17 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
17 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
18 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
19 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
19 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile