keystone
La catena umana di ieri a Kreuzlingen
KREUZLINGEN
04.10.20 - 17:500

La pioggia disperde i Covid-scettici

Ancora manifestazioni sul lago di Costanza contro le misure anti-coronavirus. Ma con scarsa affluenza

KREUZLINGEN - Centinaia di persone hanno manifestato oggi al Lago di Costanza a Kreuzlingen (TG) e Costanza (D) in favore o contro le misure adottate per far fronte al coronavirus. Come già successo ieri, quando sulle rive del lago si è formata una catena umana contro le restrizioni introdotte, la partecipazione è stata inferiore al previsto.

Scettici riguardo al coronavirus, contrari alle vaccinazioni e pensatori laterali hanno protestato contro le misure di protezione e le restrizioni per contrastare il Covid-19. Oltre a diverse marce dimostrative, molti manifestanti si sono spostati in piccoli gruppi nella zona della "Klein Venedig" esprimendo in modo pacifico le loro opinioni su cartoni e magliette.

L'iniziativa "Querdenken 753" chiedeva la liberazione dalle misure per il coronavirus. «Siamo molti - e saremo sempre di più», ha detto l'organizzatore Gerry Mayr su un palco. Non voglio più vedere persone con mascherine, ha detto, e ha descritto le misure contro il coronavirus come non più sostenibili.

Quasi nessuno dei partecipanti indossava una mascherina, ma la distanza di sicurezza è stata ampiamente mantenuta. Annunciate per l'intera giornata erano circa 4500 persone.

Controllati da un ingente dispiegamento di forze di polizia i membri della "Azione antifascista" opponendosi agli scettici brandivano striscioni sui quali vi era per esempio scritto «il coronavirus non è una fake!»

Già ieri, sempre sulle rive del lago di Costanza, al confine germano-svizzero, migliaia di oppositori alle misure di restrizione contro la pandemia avevano formato una catena umana, collegati gli uni agli altri con sciarpe, pezzi di tessuto o corde. Il tutto si è svolto nella calma.

A Costanza ieri erano annunciati 17 cortei, ma nel pomeriggio la polizia ha indicato che talune manifestazioni non si sono svolte o, forse a causa della pioggia, hanno riunito molti meno partecipanti del previsto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
3 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
3 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
3 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
5 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
6 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
6 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
GRIGIONI
9 ore
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
SVIZZERA
9 ore
«Ha vinto la maggioranza silenziosa»
Così la stampa elvetica ha commentato l'esito dell'attesa votazione del 28 novembre sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
10 ore
Gli svizzeri chiedono nuovi provvedimenti anti-Covid
Estensione dell'obbligo di mascherina e booster raccolgono più consensi, secondo un sondaggio rappresentativo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile