Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
24.09.20 - 11:280

Il personale di volo vuole i test: «La quarantena ci danneggia»

Le associazioni di categoria chiedono di rivedere le norme, altrimenti si rischiano numerosi licenziamenti.

L'incertezza causata dalla costante rivalutazione delle zone a rischio ha fatto crollare il mercato del trasporto aereo.

BERNA - Le associazioni del personale del trasporto aereo in Svizzera chiedono un sistema di test Covid-19 adeguato, in linea con quello degli Stati europei. L'attuale regime di quarantena crea un clima di paura di volare.

Rigide regolamentazioni unilaterali danneggiano il mercato del lavoro svizzero e innescano in modo irresponsabile adeguamenti strutturali. In tal modo si rischia già a breve termine licenziamenti evitabili, hanno criticato oggi in un comunicato congiunto il sindacato VPOD, il sindacato del personale di cabina Kapers, il sindacato del personale dei trasporti SEV e l'associazione del commercio (Kaufmännische Verband).

Quello che la Svizzera non è ancora riuscita a fare, altri Stati dell'Ue sembrano averlo già realizzato: la presentazione dei risultati negativi dei test Covid-19 e dei centri di test negli aeroporti consente di ottenere agevolazioni ed eccezioni alle norme vigenti in materia di quarantena.

Le associazioni del personale chiedono quindi un esame immediato per facilitare l'obbligo di quarantena. In Svizzera non dovrebbero esserci norme più severe che negli altri paesi europei. Test controllati sui viaggiatori che entrano in Svizzera da zone a rischio renderebbero la quarantena almeno in parte obsoleta, darebbero sicurezza di pianificazione ai passeggeri e ai fornitori di servizi e allo stesso tempo frenerebbero la diffusione del virus.

L'attuale crisi del coronavirus - sottolineano nel comunicato - mette l'aviazione di fronte a sfide inimmaginabili. Un fattore decisivo per l'attuale crollo del mercato è l'enorme incertezza di programmazione causata dalla costante rivalutazione delle zone a rischio. In pratica, questa incertezza induce i passeggeri ad astenersi dal visitare famigliari e amici, ma anche da viaggi di lavoro e dalle vacanze, per paura di una quarantena.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
5 ore
È salito sulla gru perché «pensava che qualcuno lo volesse uccidere»
La sorella: «Sapevo che a un certo punto la situazione sarebbe degenerata, da tempo chiedevamo un ricovero forzato»
FOTO
ZURIGO
5 ore
Manifestazione non autorizzata, chiusi i ponti della città
Secondo quanto indicato dalla polizia, il corteo si è formato in relazione al Wef di Davos. Una donna in ospedale
SVIZZERA
10 ore
Verso un "calmiere" per i premi
Il Ps chiede un tetto del 10% del reddito familiare. La Commissione sanità del Nazionale propone un controprogetto
ZURIGO
12 ore
Una ciclista si scontra con un tram
La donna è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche
SVIZZERA
13 ore
In arrivo il farmaco Paxlovid
La Confederazione ha trovato un accordo con Pfizer per 12'000 confezioni
BERNA
15 ore
Cinesi schiavizzate sessualmente, cinque arresti nel canton Berna
La polizia bernese ha arrestato tre uomini e due donne per tratta di esseri umani e istigazione alla prostituzione.
GRIGIONI
16 ore
«La Svizzera non è un'isola di sicurezza»
Droni dell’esercito per monitorare l'intera zona del WEF. L’edizione di quest'anno costerà quattro milioni in più.
SVIZZERA
17 ore
Elettricità sempre più cara: aumenti fino al 20%
La guerra in Ucraina ha accentuato una tendenza già presente in Svizzera.
GRIGIONI
17 ore
Scontro fra treni: colpa di una disattenzione
L'incidente nel 2019 nel tunnel del Vereina. Dagli accertamenti è emerso che il macchinista non aveva visto l'halt
SVIZZERA
18 ore
Un futuro alternativo per la Patrouille Suisse
Con l'acquisto degli F-35A, non saranno mantenuti gli F-5 Tiger della pattuglia acrobatica. Amherd cerca una soluzione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile