Keystone
SVIZZERA
08.09.20 - 12:320

Cercò di uccidere la moglie incinta, confermati i 15 anni

L'uomo pensava di essere stato tradito e che il figlio non fosse suo.

Il Tribunale federale ha confermato anche l'espulsione dalla Svizzera per 15 anni.

VAUD - Condanna a 15 anni di reclusione e ad altrettanti di espulsione dalla Svizzera confermata per un cittadino eritreo che nel maggio 2017 per gelosia aveva tentato di uccidere la moglie incinta. Dopo il tribunale d'appello del canton Argovia, anche il Tribunale federale (TF) ha riconosciuto l'uomo colpevole di tentato assassinio e tentata interruzione della gravidanza.

L'eritreo aveva più volte ferito la moglie con un coltello da carne, l'aveva colpita alla testa con una bottiglia di whisky e tentato di soffocarla con un cuscino sul viso. L'imputato sospettava, a torto, che la moglie lo tradisse con un altro uomo e che il figlio da lei avuto non fosse il suo.

La donna è scampata per un pelo alla morte, stando alla sentenza pubblicata oggi dal TF. La Corte di diritto penale ha quindi respinto il ricorso dell'uomo contro la condanna a 15 anni pronunciata in seconda istanza nei suoi confronti, confermandola e convalidando pure l'espulsione dal Paese per 15 anni.

Estrema violenza - I giudici losannesi hanno sottolineato «l'estrema violenza» esercitata dall'uomo contro la moglie per un motivo inesistente. La Corte ritiene che i fatti giustifichino la condanna per tentato assassinio. La pena pronunciata non dà adito a dubbi, anche se per i giudici la reclusione di 15 anni è una sanzione «piuttosto severa».

Il Tribunale federale non vede motivi per rinunciare all'espulsione obbligatoria dell'uomo. Nella fattispecie non vi sono i presupposti per un caso di rigore. La corte giudica persino «quasi cinica» l'affezione alla sua famiglia invocata dal ricorrente per giustificare la sua permanenza in Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
9 min
Venduta la villa dell'ex dittatore
La tenuta di Savigny, appartenuta a Mobutu Sese Seko, era stata acquistata all'asta da UBS nel 2016.
SVIZZERA
1 ora
Vaccinazioni: mai così tante dosi contro l'influenza
In Svizzera ne sono state ordinate 1,95 milioni, mentre lo scorso anno erano 1,18 milioni
GRIGIONI
3 ore
Nel fiume col carrello elevatore: operaio ferito
L'incidente si è verificato ieri a Coira nell'ambito di un cantiere su un ponte pedonale
SOLETTA
12 ore
Stupratore di Olten. «Aveva un enorme problema di droga»
Il 37enne è in carcere, accusati di aver aggredito e accoltellato la 14enne trovata nel bosco Olten
SVIZZERA
16 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
16 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
16 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
18 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
18 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
18 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile