Keystone
SVIZZERA
04.09.20 - 12:020

Cultura e sport? «Andrebbero aiutati di più»

La Commissione degli Stati ha stabilito che le leghe sportive dovrebbero ricevere prestiti diretti dalla Confederazione.

Mentre le imprese culturali andrebbero sostenute con almeno 80 milioni di franchi.

BERNA - Le leghe sportive professionistiche dovrebbero ricevere prestiti diretti dalla Confederazione. E le imprese culturali andrebbero maggiormente sostenute.

È quanto stabilito dalla Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) durante l'esame della Legge Covid-19 approvata infine all'unanimità.

Il sostegno alle società di hockey e calcio professionistico è stato all'origine di ampie discussioni, indica una nota odierna dei servizi parlamentari. Alla fine, la commissione ha deciso che i sodalizi potranno ricevere prestiti senza interessi direttamente dalla Confederazione.

L'importo potrebbe arrivare fino a un quarto dei costi operativi dei club per il 2018/2019. Le società dovranno però fornire garanzie fino al 35%. Quest'ultima decisione è passata con voto decisivo del presidente della commissione.

I prestiti eventualmente ricevuti dovranno essere rimborsati entro dieci anni. Qualora fosse impossibile per i club ottemperare a queste condizioni, la Confederazione potrà chiedere alle società di ridurre gli stipendi fino al 20%. Regolamenti simili possono essere previsti anche per altre leghe professionistiche o semi professionistiche (pallacanestro, pallamano o pallavolo, per esempio).

Cultura - Per quanto riguarda la cultura, la CSSS-S propone di mettere a disposizione dell'Ufficio federale della cultura un tetto di 80 milioni di franchi nel 2021 da utilizzare in collaborazione coi Cantoni. Una minoranza vorrebbe aumentare tale limite di 20 milioni.

Dall'inizio della crisi pandemica, il Consiglio federale ha adottato diversi provvedimenti appellandosi al diritto d'urgenza. Per evitare che simili disposizioni scadano dopo sei mesi, come prevede la Costituzione federale, è necessaria una legge ad hoc.

Il progetto include quattordici articoli che specificano ciò che il Consiglio federale ha il diritto di fare per combattere la pandemia. Se una misura non è più necessaria, le disposizioni corrispondenti saranno abrogate. Solo le misure relative all'assicurazione contro la disoccupazione possono essere prorogate oltre il 2021.

La legge tocca ambiti quali la salute, la protezione dei lavoratori, l'asilo e gli stranieri, le disposizioni riguardanti l'indennità per perdita di guadagno e l'assicurazione contro la disoccupazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 3 mesi fa su tio
Sono altre le priorità!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
1 ora
Nel fiume col carrello elevatore: operaio ferito
L'incidente si è verificato ieri a Coira nell'ambito di un cantiere su un ponte pedonale
SOLETTA
10 ore
Stupratore di Olten. «Aveva un enorme problema di droga»
Il 37enne è in carcere, accusati di aver aggredito e accoltellato la 14enne trovata nel bosco Olten
SVIZZERA
14 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
14 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
14 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
16 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
16 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
16 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
BERNA
18 ore
Berset: «La situazione è preoccupante»
Decise in particolare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni.
BERNA
19 ore
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile