Archivio Keystone (immagine illustrativa)
GINEVRA
22.08.20 - 18:520

I docenti ginevrini chiedono la mascherina per tutti

La misura andrebbe introdotta anche per gli allievi quando non è possibile rispettare la distanza sociale

GINEVRA - I docenti ginevrini delle scuole obbligatorie chiedono che venga decretata l'obbligatorietà della mascherina protettiva contro il coronavirus sia per gli allievi che per il corpo insegnante quando la distanza sociale di 1,5 non può essere rispettata.

In una lettera inviata dal sindacato che li rappresenta alla consigliera di stato responsabile, Anne Emery-Torracinta, sostengono che le misure adottate una settimana fa hanno fortemente edulcorato i dispositivi sulle mascherine, rendendone l'uso solo «eccezionale». Durante la settimana scorsa, tuttavia, sono state registrate in alcuni casi situazioni intollerabili a causa di un approccio poco chiaro al problema.

Venerdì, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha raccomandato il porto della mascherina per i bambini a partire dai 12 anni alle stesse condizioni fissate per gli adulti. In particolare quando la distanza sociale è inferiore al metro e se la trasmissione del virus è generalizzata nella zona interessata.

Il sindacato di categoria, che ha raccolto le lamentale dei propri affiliati, chiede quindi alla ministra ginevrina di rendere obbligatorio l'uso della mascherina protettiva per tutti, adulti e allievi, quando la distanza sociale di 1,5 metri non può essere rispettata. Oltre a ciò, considerato lo statuto di scuola obbligatoria, le autorità dovrebbero fornire gratuitamente a ogni docente e allievo due mascherine al giorno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
24 min
«Si sarebbe dovuto agire già in estate»
C'è chi vede il 29 giugno come il giorno in cui si sarebbe dovuto iniziare a fare qualcosa, come l'epidemiologo Althaus
SVIZZERA
2 ore
«Eravamo sovraccarichi già due settimane fa»
Dall'elaborazione dei dati, al supporto a chi si trova in quarantena. Un contact tracer racconta il suo lavoro.
SVIZZERA
2 ore
Bloccati un'ora e mezza in galleria
I viaggiatori di un treno diretto da Zurigo a Lucerna sono rimasti bloccati per circa un'ora e mezza
SVIZZERA
3 ore
Coronavirus: «Senza programmabilità gli approvvigionamenti sono a rischio»
L'associazione Commercio Svizzera chiede al Consiglio federale chiarezza sugli scenari da attendersi.
SVIZZERA
5 ore
Ueli Maurer preoccupato per la repressione del dissenso
Il ministro delle finanze ha parlato di tendenze «pericolose per la democrazia» all'Assemblea dei delegati UDC
ZURIGO
7 ore
Tentativo di rapina con coltello, un ferito grave
L'aggressione è avvenuta nella notte vicino alla stazione centrale di Zurigo.
SVIZZERA
8 ore
Mascherina presto obbligatoria anche all'aperto?
Il Consiglio federale ha messo in consultazione alcune ulteriori misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.
SVIZZERA
8 ore
«Prima combattiamo il covid, poi la legge sul CO2 e l'accordo quadro»
Marco Chiesa ha aperto questa mattina con un discorso l'assemblea dei delegati dell'UDC.
SVIZZERA
10 ore
UDC e Verdi, le assemblee dei delegati si tengono online
I democentristi discuteranno in particolare dell'accordo quadro. Gli ecologisti di politica agricola.
SVIZZERA
11 ore
«Non servono nuove regole, ma ogni giorno conta»
Marcel Tanner, membro della Task Force Covid-19, si dice allarmato per il rapido aumento di casi in Svizzera.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile