Archivio Keystone
Una manifestazione che ha avuto luogo lo scorso 15 agosto ad Amburgo.
SVIZZERA
18.08.20 - 11:540
Aggiornamento : 14:08

Coronavirus, gli scettici in piazza contro le mascherine

I contrari alle misure di protezione hanno lanciato una manifestazione per la fine di agosto a Zurigo

Gli estremisti di sinistra intendono organizzare delle azioni di disturbo

Fonte 20 Minuten/Claudius Seemann
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - Per il prossimo 29 agosto i “corona-scettici” si sono dati appuntamento a Zurigo, in Helvetiaplatz, per una manifestazione contro l'obbligo di mascherina, il vaccino e lo stato di emergenza. È quanto si evince dal flyer che negli scorsi giorni è stato diffuso in rete.

«Coloro che prenderanno parte alla manifestazione non sono di sinistra o di destra, tantomeno conservatori o liberali» afferma Patrick Jetzer, interpellato da 20 Minuten. Si tratta di uno dei promotori: lui è uno specialista farmaceutico attivo in diverse associazioni come Wirsindanderermeinung.ch e impegnato politicamente, per esempio a sostegno dell'Iniziativa per acqua potabile pulita e l'Iniziativa multinazionali responsabili.

Al momento non è comunque chiaro quante saranno le persone che il prossimo 29 agosto scenderanno in piazza per manifestare. Ma per Jetzer saranno «circa cinquecento».

La reazione - Nel frattempo sulla rete ha preso la parola anche l'Azione antifascista zurighese (Antifa), che su Twitter ha scritto: «I ribelli di destra del coronavirus stanno organizzando una grande manifestazione per il prossimo 29 agosto a Zurigo». E l'organizzazione annuncia azioni di disturbo: «Tutti assieme mostriamo ai fondamentalisti e ai teorici del complotto che a Zurigo non sono i benvenuti!»

Manifestazione autorizzata - Dalla polizia cittadina di Zurigo fanno sapere che la manifestazione in questione è stata autorizzata. In ogni caso, la situazione sarà monitorata a causa del rischio di disordini. «Se i presenti non indosseranno la mascherina e violeranno le attuali disposizioni, il responsabile dell'operazione deciderà se la manifestazione dovrà essere interrotta» spiega il portavoce Marco cortesi.

 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
23 min
Coronavirus e scuole: altro cambiamento di strategia?
L'UFSP sta studiando possibili provvedimenti. Finora era stata lasciata carta bianca ai cantoni.
SVIZZERA
1 ora
Freddo e neve, i disagi oltralpe proseguono
Soprattutto per quanto riguarda i mezzi pubblici: diverse tratte ferroviarie sono tuttora bloccate.
SVIZZERA
1 ora
«I cantoni più lenti avranno meno dosi»
È l'indiscrezione riportata nell'edizione odierna della NNZ am Sonntag.
SVIZZERA
1 ora
Quelle 6'000 aziende che non riceveranno alcun aiuto
Si tratta delle imprese fondate dopo lo scoppio della pandemia. Non rientrano nei cosiddetti casi di rigore.
SVIZZERA
12 ore
I "corona-scettici" e le minacce online: «Assaltiamo Palazzo Federale»
Alcuni gruppi radicali contrari alle misure anti-coronavirus invocano un attacco a Berna
SVIZZERA
15 ore
Dramma a Gerlafingen: due bambine trovate morte in un appartamento
La madre è stata arrestata dalla polizia: è la principale indiziata
LE FOTO
SVIZZERA
17 ore
Comprensori sciistici, è caos valanghe: ci sono 2 morti
La polizia e la Rega hanno lavorato ininterrottamente per cercare eventuali dispersi
SVIZZERA
18 ore
«Inserite la salvaguardia delle risorse naturali nella Costituzione»
Lo chiedono i giovani verdi, che si apprestano a lanciare un'iniziativa popolare
SVIZZERA
19 ore
«Potremmo dover chiudere le piste da sci»
La consigliera federale Viola Amherd non esclude provvedimenti. E difende la scuola reclute a distanza
FOTO
SVIZZERA
20 ore
Stazioni sciistiche prese d'assalto dopo la grande nevicata
Davanti alle casse o nei pressi degli impianti sono state immortalate lunghe code di sciatori.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile