Immobili
Veicoli
keystone
AIROLO
08.08.20 - 18:470
Aggiornamento : 20:46

«Non ci toglierete il nostro hobby»

Ecco perché oggi 250 motociclisti hanno "occupato" il passo del Gottardo

Innervositi per due iniziative parlamentari, i biker non ci stanno: «Siamo per il rispetto della quiete pubblica, ma vogliono espropriarci le nostre moto».

AIROLO - Sembra la calata dei barbari. E invece quella tenutasi oggi sulla strada del passo del Gottardo è una manifestazione pacifica, assicurano gli organizzatori. Per far valere un diritto democratico. 

L'iniziativa, lanciata dal gruppo Fighter Friends, è scattata questa mattina. Circa 250 motociclisti, tra cui anche diversi membri dell'Associazione motociclisti ticinesi. A bordo delle loro Harley, Triumph e Ducati, si sono dati appuntamento sul Passo per protestare contro due iniziative parlamentari che vogliono ridurre i decibel sulle strade. 

Un problema, quello dei rumori molesti, che tocca anche il Ticino, dove nelle scorse settimane la Polizia cantonale ha annunciato una serie di controlli mirati a tutela della quiete pubblica. Anche nell'ambiente degli automobilisti, non sono mancati i malumori

A far innervosire gli amanti delle due ruote, però, è stata una proposta di legge della consigliera nazionale Gabriela Suter (Ps/Ag), che con due atti parlamentari ha chiesto l'introduzione di radar anti-rumore sulle strade svizzere, e il divieto di circolazione per le moto che superano i 95 decibel. 

«La nostra è una protesta silenziosa» ha dichiarato al Blick Bernardo Hanisch, presidente della comunità motociclistica Fighter Friends, al fianco di Blick TV. «Vogliamo dimostrare che noi motociclisti siamo una famiglia e che non lasciamo che il nostro hobby ci venga portato via». 

L'associazione, che settimana scorsa aveva organizzato un'analoga manifestazione davanti a Palazzo Federale, si dice «contraria ai rumori molesti» e non approva chi arreca disturbo al prossimo. «I motociclisti devono mostrarsi coscienziosi, e dimostrare rispetto» concorda Hanisch. 

Il punto controverso è proprio il limite dei 95 decibel, modellato su un divieto analogo introdotto in Austria, nella regione del Tirolo. «Di fatto - osserva Hanish - metterebbe fuori uso gran parte del parco circolante. Equivarrebbe ad un esproprio collettivo». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
I dati di migliaia di clienti Swiss Pass liberamente accessibili
A inizio gennaio è stata scoperta una falla di sicurezza nella piattaforma per la vendita dei biglietti
ZURIGO
2 ore
Da certificato Covid a documento per controllarti?
Alain Berset attende con ansia la fine del suo utilizzo, che potrebbe arrivare per marzo.
SVIZZERA
3 ore
In Svizzera la vaccinazione dei bambini stenta a decollare
La quota nazionale è del 5,2%. L'adesione più alta si registra a Basilea Campagna e Basilea Città
SVIZZERA
3 ore
L'esercito distribuisce mascherine scadenti?
Giacciono da mesi nei magazzini militari. E vengono vendute ai Cantoni a prezzo simbolico. È polemica
SVIZZERA
4 ore
Prova sirene alle porte, ecco quando non dovrete spaventarvi
Il test, essenziale per verificare il loro corretto funzionamento in caso di emergenza, avrà luogo mercoledì 2 febbraio.
SVIZZERA
6 ore
Aiuto ai media: si profila un classico Röstigraben
In Romandia le misure di sostegno statale sono viste meglio rispetto alla Svizzera tedesca
SVIZZERA / RUSSIA
15 ore
Il conflitto russo-ucraino, un rischio anche per la Svizzera
L'Europa (e anche il nostro paese) potrebbero restare senza il gas proveniente dalla Russia. Ecco gli scenari
SVIZZERA
16 ore
Liberi tutti già il mese prossimo?
Associazioni di categoria e alcuni politici chiederanno la revoca delle restrizioni in vigore già il prossimo mese.
SVIZZERA
1 gior
Boom di suicidi giovanili: «Abbiamo uno stato di emergenza»
Più 50%, rispetto al 2020, alla Clinica universitaria di psichiatria infantile e adolescenziale di Berna.
SVIZZERA
1 gior
Pierin Vincenz alla sbarra
Si aprirà martedì il processo all'ex Ceo di Raiffeisen
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile