Keystone (archivio)
SVIZZERA
07.08.20 - 12:010

Il Covid-19 non giustifica decisioni prese in videoconferenza

Secondo il Tribunale federale la procedura non può essere imposta se una parte si oppone.

I giudici del Mon Repos hanno quindi annullato una decisione del Tribunale commerciale di Zurigo a seguito del ricorso dell'imputato che si era rifiutato di partecipare all'udienza su Zoom.

LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha annullato una decisione del Tribunale commerciale del cantone Zurigo presa in videoconferenza a causa del coronavirus. Questa procedura non può essere imposta se una parte vi si oppone, afferma l'Alta Corte.

A fine febbraio i dibattimenti erano stati fissati per il 7 aprile 2020. A causa della pandemia, il vice presidente del tribunale zurighese ha deciso che l'udienza si sarebbe svolta in videoconferenza con l'applicazione per smartphone "Zoom Cloud Meetings". La difesa si è opposta e ha chiesto l'annullamento della sentenza. L'imputato non ha partecipato all'udienza e il tribunale ha accolto in toto il ricorso contro di lui.

Nessuna base legale - Il Tribunale federale ha però annullatola decisione e accolto il ricorso dell'imputato. A suo avviso non vi è alcuna base giuridica per ordinare una videoconferenza contro il parere di una parte e il tribunale zurighese non può invocare la straordinaria situazione dovuta alla pandemia.

I giudici del Mon Repos sottolineano che il codice di procedura civile (CPC) prevede che i dibattimenti si svolgano durante un'udienza che riunisce fisicamente le parti e i membri del tribunale. L'uso dei mezzi di comunicazione elettronici è stato considerato dal legislatore, ma alla fine è stato scartato.

In un procedimento civile, il ricorso a tali mezzi presuppone l'accordo delle parti, aggiunge la prima Corte di diritto civile. Nel suo progetto di revisione della CPC, il Consiglio federale propone di creare una base giuridica per la raccolta di determinate prove mediante videoconferenza. Un tribunale però non dovrebbe anticipare questo sviluppo.

Ordinanza Covid tardiva - Inoltre l'ordinanza del Consiglio federale sulle misure nel settore della giustizia legata al Covid-19, pur prevedendo una procedura di questo tipo, è entrata in vigore il 20 aprile 2020, due settimane dopo il procedimento dinanzi al tribunale di Zurigo. Essa non è quindi applicabile in questo caso specifico.

Visto che la decisione di procedere con una videoconferenza è inammissibile, il Tribunale federale non ha neppure esaminato le possibili lacune di sicurezza di "Zoom Cloud Meetings" citate nel ricorso dell'uomo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
BASILEA CITTÀ
2 ore
"Basilea senza nazisti", oltre 3'000 persone hanno sfilato per la città
Autorizzata delle autorità nonostante le norme anti-Covid, il corteo ha attirato parecchi manifestanti.
SVIZZERA
7 ore
Con l'inverno meteorologico arrivano anche i primi fiocchi
Martedì è attesa una prima spolverata di neve, in alcune zone anche a basse quote.
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
7 ore
Rapina in un ufficio postale, si cerca una coppia di rapinatori
L'auto usata per la fuga, rubata poco prima, è stata data alle fiamme
SVIZZERA
9 ore
Addio PPD, benvenuta Alleanza del Centro
Il partito punta a conquistare elettori, uscendo da una connotazione troppo cattolica. Sì anche alla fusione con il PBD
SVIZZERA
9 ore
«Impedire lo sci? Una frenesia dettata dall'estero»
Alcune stazioni in Svizzera sono aperte da due mesi e nessuna di esse è diventata un focolaio d'infezione
SVIZZERA
11 ore
La sicurezza del vaccino? Non è negoziabile
La Svizzera, assicura Nora Kronig, non scenderà a compromessi
SVIZZERA
11 ore
L'edizione 2021 del Forum economico mondiale è in forse
Klaus Schwab spiega che la manifestazione avrà luogo solo in condizioni di assoluta sicurezza
SVIZZERA
12 ore
È morta la donna più anziana della Svizzera
«Se mia madre sapesse che sono diventata così vecchia...», affermava la vegliarda in un libro a lei dedicato
SVIZZERA
13 ore
Scuole reclute da record nel 2021
«Sarà la più grande della storia recente» spiega il capo dell'esercito, comandante di corpo Thomas Süssli
SVIZZERA
14 ore
PPD, oggi si decide su nuovo nome e fusione con il PBD
L'assemblea dei delegati si svolge in modo decentrato a causa della pandemia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile