Archivio Keystone
SVIZZERA
07.08.20 - 13:260
Aggiornamento : 15:35

Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?

L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi

Ecco le risposte ai principali dubbi sul dispositivo di protezione

Fonte 20 Minuten/Bettina Zanni
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - L'uso della mascherina permette di rallentare la diffusione del nuovo coronavirus. La Confederazione ne raccomanda pertanto l'impiego quando non è possibile rispettare la distanza di sicurezza di un metro e mezzo. E se sino a poco tempo fa l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) consigliava d'indossare una mascherina igienica monouso, ora parla anche di mascherine in tessuto di fabbricazione industriale. Tuttavia con una differenza: a chi presenta sintomi di una malattia acuta alle vie respiratorie, viene comunque raccomandata una mascherina igienica monouso, come si legge sul sito dell'UFSP. Ieri, inoltre, sulla questione delle mascherine c'è anche stato un malinteso.

Come mai in caso di tosse o febbre andrebbe utilizzata una mascherina igienica?
L'UFSP spiega che, una volta utilizzata, sulla mascherina potrebbe essere presente il virus. E visto che quelle igieniche sono pensate per un solo impiego, dopo l'utilizzo vengono gettate nel cestino. «Soltanto quando sono presenti dei sintomi, si raccomanda di preferire l'impiego di una mascherina igienica» afferma il portavoce UFSP Grégoire Gogniat. «Per una migliore protezione e per poterla smaltire dopo l'uso, in quanto sicuramente contaminata».

Le mascherine igieniche e quelle in tessuto di fabbricazione industriale sono ugualmente efficaci?
Secondo alcuni studi, sono ugualmente efficaci. Tuttavia l'efficienza delle mascherine in stoffa dipende dalla fabbricazione: talune sono più permeabili di altre. Lorenz Schmid, presidente dell'associazione dei farmacisti del Canton Zurigo, è scettico: «Non è chiaro quanto quelle tessili siano efficaci nel filtraggio delle particelle» afferma. Inoltre il loro riutilizzo risulta essere problematico: «Quasi nessuno la laverà ogni giorno, quindi si rischia di girare indossando un tessuto potenzialmente contaminato».

Il filtraggio di una mascherina in tessuto è insufficiente?
Fintanto che le cosiddette Community-Mask rispondono ai requisiti fissati dalla task force Covid-19 della Confederazione, anche le mascherine di stoffa sono sufficienti. Una mascherina deve avere una capacità di filtraggio pari ad almeno il 70% di particelle per micron. I fornitori di tali mascherine ritengono che, anche considerando che si adattano meglio al viso, i virus possano essere filtrati meglio.

Per quanto tempo si può indossare una mascherina di stoffa?
Dopo averla indossata, la mascherina - anche se non è sporca né umida - andrebbe messa in un contenitore richiudibile. Si consiglia di lavarla almeno una volta al giorno a sessanta gradi o di più. Testex, organizzazione svizzera indipendente di collaudo e certificazione, raccomanda di lavare la mascherina prima del primo utilizzo. Poi dopo l'impiego può essere lavata almeno altre quattro volte. Nel frattempo esistono mascherine rivestite con una sostanza in grado di bloccare il virus. «Su mascherine non trattate, i microbi sopravvivono fino a due giorni. Su quelle trattate vengono uccisi in poco tempo» scrive un fornitore sul proprio sito web.

Dopo il lavaggio, le mascherine di stoffa sono ancora efficaci?
Oliver Pankrath, responsabile dell'azienda Nuts che produce mascherine in tessuto, afferma che tutti i loro modelli inizialmente hanno una capacità di filtraggio dell'85%. Una capacità che dopo trenta lavaggi scende al 70%. Più spesso si lava la mascherina, più cala tale percentuale. «Il tessuto si espande, trattenendo meno le goccioline» spiega.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mic70 8 mesi fa su tio
Le rispondo per cortesia. Ho una laurea nel senso da lei supposto. Le assicuro che leggendo la levatura di certi commenti basta ed avanza solo un po’ di riflessione e un minimo sforzo di ricerca di informazioni, se possibile non da bar delle forbici d’oro. Passo e chiudo.
VECCHIOTTO 8 mesi fa su tio
Complimenti a quelli che decidono! CASINISTI!
seo56 8 mesi fa su tio
Politica all’italiana...
sedelin 8 mesi fa su tio
nessuna
Giovanii 8 mesi fa su tio
@sedelin No al burqua. :)
Qwerty 8 mesi fa su tio
L'utilizzo della mascherina ti fa ammalare prima ... Sporca antigenica con effetto ossidante. Usate il cervello e respirate aria fresca.
KilBill65 8 mesi fa su tio
Penso la usa e getta….In piu' pero' ci proteggiamo ma poi gettandole aumentiamo i rifiuti, inquinando a sua volta…..Ma che ecologia!!…..
momo73 8 mesi fa su tio
@Kiko Gozzi grande intervento, condivido e concordo con quanto scrive.
miba 8 mesi fa su tio
Mah, perché non la maschera da sub e la bombola d'ossigeno? In trend con la stagione non dimenticare le pinne, il salvagente e la paperetta gialla :):):)
Mic70 8 mesi fa su tio
Dai commenti, di alta levatura tecnico-scientifica, penso che abbiamo a disposizione diversi candidati al premio Nobel per la medicina. ??????
momo73 8 mesi fa su tio
@Mic70 Pur non essendomi espresso su questo post, suppongo che lei abbia una laurea specialistica in microbiologia vista la sua deduzione sui commenti.
Tenero72 8 mesi fa su tio
@Mic70 Concordo
pillola rossa 8 mesi fa su tio
Nessuna
Corri 8 mesi fa su tio
Nessuno di tutti e due. Meglio senza, il corpo di ognuno ringrazia. La mascherina sarebbe solo chi avrebbe patologie, difese immunitarie deboli.
GAthos 8 mesi fa su tio
@Corri ... su dai “corri” ... e lascia i commenti tecnici a chi lo fa di mestiere!
Qwerty 8 mesi fa su tio
@GAthos O meglio i venduti di mestiere ...
Tenero72 8 mesi fa su tio
@GAthos ??
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Accordo quadro, venerdì l'incontro tra Parmelin e Von der Leyen
L'obiettivo del Consiglio federale è quello di sbloccare una situazione resasi sempre più complicata.
BERNA
5 ore
Nessun altro allentamento fino al 26 maggio
La strategia del Consiglio federale: un modello a tre fasi.
SVIZZERA
5 ore
Altri cinque Paesi sulla lista nera di Berna
L'Ufsp ha aggiornato l'elenco dei Paesi e delle regioni per cui dal prossimo tre maggio varrà l'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera altri 2686 positivi in 24 ore
Sono 127 i pazienti ricoverati da martedì. Il bollettino giornaliero dell'UFSP
FOTO
LUCERNA
8 ore
Guardava una serie tv coreana... guidando in autostrada
Un 34enne è stato intercettato sull'A2 dalla polizia lucernese. Nei suoi confronti è scattata la denuncia
URI
8 ore
Un progetto pilota per i "furbetti" della coda
L'Ustra intende posizionare un semaforo all'uscita autostradale di Wassen (direzione sud).
VAUD
8 ore
Il parco eolico di Sainte-Croix si può fare
Respinti i ricorsi contro il progetto. Ma sono state poste due condizioni aggiuntive per l'impianto
SVIZZERA
9 ore
Patente ritirata? Le cose cambieranno (e non a sfavore)
Il Governo intende attuare le mozioni "Procedure più eque" e "No a sanzioni doppie per gli autisti"
SVIZZERA
10 ore
Vince all'Euromillions e si porta a casa una fortuna
Un giocatore britannico ha azzeccato la combinazione vincente, intascandosi oltre 75 milioni di franchi.
SVIZZERA
10 ore
«Attenzione a non perdere la fiducia degli svizzeri»
La fornitura dei vaccini procede a singhiozzo e a maggio è previsto l'arrivo di 200'000 dosi in meno.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile