Keystone (archivio)
SVIZZERA
05.08.20 - 12:420
Aggiornamento : 14:17

«Molti hanno problemi respiratori anche dopo essere stati dimessi»

L'ospedale di Friburgo ha analizzato i dati dei pazienti ospedalizzati con un'infezione da Sars-CoV2 tra marzo e aprile.

Due terzi di loro presenta ancora sintomi dopo 30 giorni. Uno specialista di medicina interna: «Questi dati mostrano che è necessario organizzare un follow-up a lungo termine dei pazienti».

FRIBURGO - Molti pazienti ricoverati in ospedale per Covid-19 soffrono ancora di stanchezza e difficoltà respiratorie anche dopo il ritorno a casa. È quanto risulta da uno studio pubblicato oggi dall'ospedale di Friburgo (HFR).

L'HFR è uno dei due soli ospedali svizzeri, insieme a quello cantonale di Aarau, che ha pubblicato uno studio basato sui dati relativi alla cura e all'evoluzione dei pazienti colpiti dal nuovo coronavirus. L'indagine ha preso in considerazione malati ospedalizzati con un'infezione da Sars-CoV-2 tra il primo di marzo e il 12 aprile.

Secondo l'analisi, un tipico paziente con il coronavirus è di sesso maschile, di circa 70 anni, e presenta affezioni preesistenti - soprattutto diabete, pressione alta od obesità. «Ciò non significa però che un giovane non possa essere contagiato e soffrire di una grave infezione», sottolinea Gaël Grandmaison, specialista di medicina interna.

Oltre il 60% dei pazienti ricoverati in ospedale torna a casa 30 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi. Tuttavia, due terzi di loro ha ancora sintomi dopo questi 30 giorni, in particolare stanchezza e difficoltà respiratorie. «Questi dati mostrano che è necessario organizzare un follow-up a lungo termine dei pazienti», sottolinea Gaël Grandmaison.

L'ospedale cantonale di Aarau aveva già pubblicato il suo studio il 21 luglio, concludendo, fra l'altro, che un'età molto avanzata o certe condizioni preesistenti non portano necessariamente a progressioni gravi della malattia. Anche le persone sotto i 60 anni senza gravi affezioni di fondo possono essere duramente colpite dal virus Sars-CoV-2.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Shion 3 mesi fa su tio
Un tipico paziente con il coronavirus è di sesso maschile, di circa 70 anni, e presenta affezioni preesistenti - soprattutto diabete, pressione alta od obesità.
curzio 3 mesi fa su tio
@Shion E quindi? Chissenefrega? Tanto prima o poi morirà comunque?
Shion 3 mesi fa su tio
@curzio Quindi direi che abbiamo un estremo disequilibrio di proporzioni.
momo73 3 mesi fa su tio
Mi piacerebbe che rivolgiate gli stessi sforzi anche all'informazione della pericolosità del virus HIV nelle giovani generazioni o alla lotta ad alcune abitudini nefaste che causano ogni anno migliaia di casi di tumore. Siete come un disco rotto che sa suonare solo e sempre la stessa nota. Sapete solo parlare di covid.
curzio 3 mesi fa su tio
@momo73 E sarebbe bello se ci fosse più informazione sulla pericolosità delle scie chimiche. Oppure del DHMO, un pericoloso composto chimico che si trova in qualsiasi bevanda e che ogni anno causa migliaia di morti. Ma nessuno ne parla!
sedelin 3 mesi fa su tio
@momo73 sottoscrivo.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@momo73 Giusto, il papilloma virus per esempio!
spank77 3 mesi fa su tio
@momo73 Se già ci sono pochi ma troppi che non sbraitano per non indossare una mascherina o a non mantenere la distanza - a tempo determinato, per un virus che circola ancora e che ha fatto in Ticino sfiorare il tutto esaurito all ospedale... - figurati se gli vai a dire cosa mangiare o quale stile di vita adottare per tutta la vita. .
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Abuso di crediti Covid: oltre un miliardo sotto la lente
Il Controllo federale delle finanze ha trasmesso alla SECO 4'646 garanzie per ulteriori approfondimenti
ZURIGO
10 ore
Super ricchi: immutata la classifica dei top 3 svizzeri
In testa sempre la famiglia erede del gruppo Roche.
SVIZZERA
10 ore
Il vaccino? «Dapprima alle coppie “internazionali”»
La proposta: le persone non sposate con una relazione a distanza dovrebbero avere un accesso prioritario al vaccino
SVIZZERA
11 ore
La Svizzera è sempre più l'Eldorado ferroviario d'Europa
In media, ogni anno, prendiamo 74 volte il treno percorrendo 2'505 chilometri.
SVIZZERA
13 ore
«In Svizzera si potrà andare a sciare»
Lo assicura il consigliere federale Alain Berset durante un odierno incontro coi media
FOTO
ZURIGO
13 ore
Zurigo ricorda il suo Köbi con una targa
Nel primo anniversario della sua morte, la Città ha posto la placca commemorativa sulla casa in cui è cresciuto.
SVIZZERA
13 ore
Un'app impedisce ai minori di acquistare alcol
Si chiama Jack ID-Scan e permette di determinare velocemente l'età dell'acquirente
SVIZZERA
14 ore
Che batosta per la Posta
Il Covid ha affossato i ricavi nei primi tre trimestri. Ma si vede una luce in fondo al tunnel
BERNA
14 ore
Polemiche su come la Procura federale ha gestito il dossier della 28enne
Fra chi pensa che ci siano stati errori e leggerezza e chi è convinto che abbia agito correttamente, la politica divisa
SVIZZERA
16 ore
Covid, in Svizzera altri 4'509 casi e 79 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati effettuati 28'740 test, con un tasso di positività del 15,7%
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile