Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
24.07.20 - 15:310
Aggiornamento : 16:06

300 franchi di multa e 710 di spese: «Non c'è sproporzione»

Le spese procedurali comprendono gli onorari per il servizio dell'autorità e gli esborsi per coprire i costi sostenuti

Argovia ha un apposito decreto sulle spese di procedura, che consente di addebitare i costi di polizia come "esborsi"

LOSANNA - Spese di procedura di 710 franchi non sono troppe per una multa di 300 franchi. I due importi «non hanno una relazione diretta» e gli oneri devono servire solo a coprire i costi effettivi dell'autorità. Lo ha stabilito il Tribunale federale (TF) esaminando il caso di un'automobilista che ravvisava una violazione del principio di proporzionalità.

La presa in considerazione della sanzione per fissare le spese di procedura avrebbe come conseguenza di imporre una sanzione supplementare. Una pratica del genere sarebbe illegale e in contraddizione con lo scopo dell'emolumento, sottolinea nella sentenza pubblicata oggi la Corte suprema con sede a Losanna. Quest'ultima ha rilevato che in questo caso non c'è stata alcuna sproporzione tra i costi e l'infrazione dell'automobilista.

Il TF non ha esaminato se la multa dovesse comunque costituire il limite massimo per l'ammontare dei costi amministrativi delle autorità. 

In base al Codice di procedura penale (CPP), le spese procedurali comprendono gli onorari per il servizio dell'autorità e gli esborsi per coprire le spese effettivamente sostenute. E tali costi possono essere addebitati alle parti. Argovia ha un apposito decreto sulle spese di procedura, che consente di addebitare le spese di polizia come "esborsi" ai sensi del CPP. La corte federale ha quindi confermato il calcolo del tribunale argoviese. 

La donna dovrà ora pagare altri 3'000 franchi per la procedura davanti alla Corte suprema.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
58 min
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
3 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
Sono Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Zaia: «La Svizzera non riconosce l'unità d'Italia»
GRIGIONI
3 ore
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
SVIZZERA
3 ore
4'382 contagi e 199 ricoveri in 24 ore
In Svizzera sono stati effettuati 27'425 tamponi, il 16% ha dato esito positivo.
GRIGIONI
6 ore
Fermato senza patente domenica. Lo ritrovano al volante giovedì
Il 51enne è incappato in un controllo radar sulla strada del Maloja
SVIZZERA
7 ore
Sabine Keller-Busse nuova responsabile di UBS Svizzera
Prima di entrare in UBS nel 2010 ha guidato la divisione clientela privata di Credit Suisse per Zurigo.
SVIZZERA
7 ore
Sunrise-UPC: svelati i nomi della nuova direzione
Sono figure di entrambe le aziende originarie: «Ora possiamo contare su una squadra eccezionale».
SVIZZERA
8 ore
Dieci persone, ma da due nuclei familiari al massimo
Sarebbe, secondo indiscrezioni, una delle misure che il Consiglio federale annuncerà oggi
ZURIGO
16 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
18 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile