Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
18.07.20 - 12:130
Aggiornamento : 16:19

Ticino in controtendenza con le mascherine nella ristorazione

Per GastroSuisse, HotellerieSuisse e Swiss Catering Association è fondamentale "solo" la distanza sociale.

«Mascherine o visiere di protezione sono una misura supplementare al piano di protezione».

BERNA - Contrariamente al Ticino, nel resto della Svizzera l'uso delle maschere di protezione è ancora facoltativo nel settore alberghiero e della ristorazione. Le associazioni di categoria vedono comunque di buon occhio il loro utilizzo, che risulta più efficace di quello delle visiere protettive.

L'attuale piano per il settore alberghiero e della ristorazione offre una buona protezione contro l'infezione, scrivono in una nota GastroSuisse, HotellerieSuisse e Swiss Catering Association. Ciò che è fondamentale è che i dipendenti e gli ospiti mantengano una distanza minima di 1,5 metri.

Per le attività che non permettono di mantenere questa distanza, i dipendenti riducono il più possibile il tempo di contatto. L'uso di maschere o visiere di protezione è una misura supplementare oltre al piano di protezione, ricordano. Spetta agli alberghi e ai ristoranti decidere se utilizzarli o meno.

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e le associazioni di categoria concordano sul fatto che le visiere non sono un sostituto adeguato delle maschere protettive.

In Ticino il Consiglio di Stato ha deciso di introdurre, a partire dal 20 luglio e fino al 9 agosto l'obbligo «per tutto il personale addetto al servizio alla clientela di ogni genere di struttura della ristorazione di indossare la mascherina facciale (che copra naso e bocca) o un adeguato dispositivo di protezione individuale, se non è protetto da un dispositivo strutturale in plexiglas o equivalente».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mah916 3 mesi fa su tio
Si e' gia' oltrepassato il limite di sopportazione... Misure mirate per chi e' a rischio, confinamento, profilassi, reparti operativi per cure (che ci sono...), e liberate il 95% della popolazione (per difetto...). Altrimenti la prossima ordinanza cantonale mi viene da pensare che sarebbe sull'uso obbligatorio di preservativi fatti all'uncinetto (made in Ticino...)
Fedeltà 3 mesi fa su tio
..ma quale mascherina..bisogna boicottare tutti insieme..qua vi stanno prendendo x i fondelli!
TI.CH 3 mesi fa su tio
Care autorità. Dateci una volta per tutte delle direttive esatte e chiare di cosa si deve fare. 1- Dove è obbligatorio indossare la mascherina. 2- Nei ristoranti, bar e settori di refezione cosa indossare mascherina o visiera o tutte e due. SI o NO. 3- Stabilite esattamente quale tipo di mascherina si deve usare. 4- PROIBIRE LA VENDITA DI QUELLE NON CONFORMI. Per favore fate chiarezza un volta per tutte e non fare la fotocopia del badinerland.
lecchino 3 mesi fa su tio
I soliti ticinesi piangina affetti da sindrome mediterranea.... ??
sedelin 3 mesi fa su tio
che si dia fuoco a tutte le maschere e si (ri)cominci a vivere!
tip75 3 mesi fa su tio
stiamo vivendo in un epoca in cui il scemo più scemo fa la gara con lo scemo...muore la gente in tutto il mondo e non c’è rispetto , al chiuso la mascherina non dovrebbe essere un opzione, e le distanze, queste grandi sconosciute...ci vorrebbero poche regole chiare e belle multe solo così l essere umano impara il rispetto per il prossimo.
Reclamino 3 mesi fa su tio
Mi viene la nausea per tutte queste restrizioni!
miba 3 mesi fa su tio
In Ticino sempre tutti scienziati rispetto al resto della Svizzera....:):):)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
LIVE
«Abbiamo ancora 4 settimane per evitare di chiudere tutto»
Alain Berset e Lukas Engelberger spiegano i prossimi passi per contrastare l'epidemia di coronavirus
SVIZZERA
2 ore
Numeri raddoppiati in una settimana
Tra il 12 e il 18 ottobre sono state annunciate 19'478 nuove infezioni. La settimana prima erano 8749.
SVIZZERA
2 ore
Un bollettino giornaliero simile a quello di ieri
Nel nostro Paese sono stati effettuati 26'537 tamponi in un giorno. Il 19,8% ha dato esito positivo.
SVIZZERA
2 ore
Qual è l'impatto del virus sul personale sanitario?
Amnesty International chieda che venga effettuata un indagine. Nel mondo 7'000 professionisti hanno pagato con la salute
SVIZZERA
4 ore
Quasi il 20% degli occupati lascia il proprio impiego
I dati raccolti tra il 2018 e il 2019 mostrano che sono soprattutto i giovani a cambiare lavoro
GERMANIA / SVIZZERA
4 ore
La Germania mette l'intera Svizzera sulla "lista nera"
Anche l'Austria, la Polonia e l'Irlanda sono diventate zone a rischio, secondo il Robert Koch Institut
SVIZZERA / STATI UNITI
4 ore
Una terapia orale per curare (e prevenire) il Covid
La cura (AT-527) è attualmente in fase 2 di sviluppo. La fase 3 dei trial inizierà nel primo trimestre 2021
SVIZZERA
5 ore
Sika: in calo le vendite e la redditività
L'utile netto ha però superato le previsioni degli analisti
SVIZZERA
5 ore
Coronavirus: prolungato l'obbligo di servizio in protezione civile
I militi dovranno prestare servizio per 14 anni, invece che 12, per avere personale sufficiente a combattere la pandemia
SVIZZERA
6 ore
«Attraversare l'inverno senza perdere il controllo sul virus»
Per il virologo della task force Volker Thiel, i Cantoni dovrebbero ridurre al massimo le opportunità di contatto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile