Archivio Keystone
SVIZZERA
16.06.20 - 11:230

Nel 2019 l'e-bike ha fatto 355 feriti e 11 morti

È il bilancio reso noto dall'Ufficio prevenzione infortuni. Lanciata la campagna “Mano sul freno”

BERNA - Le biciclette elettriche si fanno sempre più strada in Svizzera, ma crescono anche gli incidenti: nel 2019 si è toccato un nuovo picco con il ferimento grave di 355 persone. Undici e-biker hanno invece perso la vita, indica oggi l'Ufficio prevenzione infortuni (upi).

Il 60% delle gravi lesioni registrate sono dovute a uno sbandamento oppure a un incidente per colpa propria, spiega l'upi, precisando che il rimanente è dovuto a collisioni.

Per quanto riguarda gli scontri, tuttavia, il 55% è causato da altri utenti della strada, in circa un terzo dei casi la colpa è dell'e-biker mentre per la quota rimanente la responsabilità è di entrambi.

Spesso - avverte l'upi - i ciclisti con la e-bike passano inosservati, oppure vengono notati troppo tardi. «Il motivo più frequente di collisione è l'inosservanza del diritto di precedenza», anche perché vi è una certa difficoltà a valutare correttamente la velocità delle biciclette elettriche, sostiene Daniel Morgenthaler, esperto di e-bike presso l'ufficio prevenzione infortuni, citato nella nota.

Un fattore di rischio per quanto riguarda i ciclisti con la e-bike è la frequente sottovalutazione dello spazio di arresto. Per questo motivo, l'upi e l'assicurazione AXA hanno lanciato recentemente la campagna di prevenzione "Mano sul freno".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
50 min
Una passeggiata durante la quarantena gli costa 2'750 franchi
L'uomo quest'estate è andato in Serbia. Al suo ritorno è stato pizzicato fuori casa e denunciato.
GRIGIONI
2 ore
«Era una persona molto umile, viveva per lo sport»
Comunità in lutto per la scomparsa del 25enne, che ha trovato la morte in baita
SVIZZERA
5 ore
Sommaruga all'ONU per la biodiversità: «Servono sforzi globali»
«I governi devono allineare i loro incentivi finanziari e sussidi ai metodi di produzione sostenibili»
BASILEA CITTÀ
6 ore
Condannato il politico UDC che tirò un pugno a uno straniero
Il Tribunale penale di Basilea Città ha inflitto all'uomo una pena pecuniaria (sospesa) per lesioni semplici.
BERNA
9 ore
Questa ciotola è tossica, contiene troppa melammina
Si tratta del piattino della serie griffata “Wildlife Turtle” prodotta dall'azienda Lässig
SVIZZERA
10 ore
Coop e Migros: cala il divario dei prezzi con Lidl, Aldi e Denner
L'ultimo confronto mostra che lo scarto tra Migros e Coop, e le altre aziende, è ora meno marcato
LUCERNA
10 ore
Una IPA fatta con l'intelligenza artificiale
L'idea di un micro-birrificio e della Scuola universitaria di Lucerna ha prodotto 500 bottiglie
BERNA
12 ore
In Svizzera 411 casi e un morto
Covid, il bollettino delle ultime 24 ore. I nuovi ricoveri sono invece 11
SVIZZERA / STATI UNITI
12 ore
Julius Bär a misura di clientela latino-americana
L'interrogativo riguarda il genere di operazione che l'istituto intende praticare
SONDAGGIO
BERNA
12 ore
Covid: tra entusiasmo e restrizioni tornano i grandi eventi
Le limitazioni imposte fanno storcere qualche naso. E ricevere il via libera non è poi così facile.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile