Keystone (archivio)
SVIZZERA
29.05.20 - 12:260

Roche criticata dalla concorrenza: «Il costo del test per gli anticorpi è troppo basso»

Compagnie farmaceutiche tedesche non hanno gradito gli apprezzamenti del ministro della sanità al prodotto elvetico.

Il colosso farmaceutico renano vende i test a un prezzo tre volte inferiore. Il Ceo di Mikrogen: «È una dichiarazione di guerra».

BASILEA - Il colosso farmaceutico basilese Roche si sta attirando le antipatie della concorrenza in Germania riguardo al test per individuare la presenza di anticorpi al coronavirus. Ai rivali non va giù il costo troppo basso dell'esame, né la preferenza espressa per il prodotto della multinazionale elvetica dal ministro della sanità tedesco Jens Spahn.

Secondo un articolo del quotidiano tedesco "Handelsblatt", Roche vende il test ai laboratori per 1.50 franchi. In media, gli altri fornitori in Germania addebitano un costo fra i 4 e i 6 euro. Questo fa del prezzo di Roche una dichiarazione di guerra, ha detto senza mezzi termini Erwin Soutschek, CEO della società Mikrogen, citato dal giornale.

Con i test degli anticorpi si può capire se una persona ha già contratto il Covid-19. Ciò li rende particolarmente ambiti e la concorrenza fra i fornitori è feroce. Il prezzo offerto dal gruppo renano mette sotto pressione gli altri attori di questo mercato, soprattutto i pesci più piccoli.

Ad aumentare l'irritazione c'è la strategia di marketing operata dal gigante elvetico, che a quanto pare ha fatto breccia nella politica, fa notare Thorsten Hilbich, numero uno di DiaSorin. Jens Spahn, responsabile della sanità del governo Merkel, ha infatti descritto il prodotto «come il miglior test per quanto ne sappiamo». Alcuni clienti dei laboratori richiedono già esplicitamente e specificamente l'esame targato Roche.

In ogni caso, le strutture non dovrebbero valutare solamente costo e domanda del cliente, bensì anche la qualità diagnostica, afferma il medico di laboratorio Michael Müller. Il test di Roche si è fatto strada nei media ed è conosciuto anche dal grande pubblico, ma «la decisione finale su quale utilizzare spetta al medico o al microbiologo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mag 9 mesi fa su tio
Si parla sempre di costi e di prezzi e tutto gira sempre attorno al denaro, ma nessuno mai si chiede cosa sia DAVVERO il denaro. Tutti a guardare il dito invece della luna.
dan007 9 mesi fa su tio
Bravo Roche per il basso costo la concorrenza non ci interessa
GI 9 mesi fa su tio
per una volta che la piccola Svizzera riesce a far concorrenza all'estero....ecco subito chi reclama....
roma 9 mesi fa su tio
...la prova che in Svizzera si può produrre meglio ad un prezzo nettamente inferiore. Ottimo Roche, avanti così e che serva da esempio.
vua 9 mesi fa su tio
non va giù perché altrimenti non possono prendere stipendi con 8zeri
lollo68 9 mesi fa su tio
Ma le società devono sempre mettersi d'accordo per tenere i prezzi alti? Per una volta che una ditta CH ha dei prezzi concorrenziali...
Tarok 9 mesi fa su tio
e vabbè noi compriamo auto tedesche, voi tedeschi comprate test svizzeri. così funziona.
Canis Majoris 9 mesi fa su tio
Lobby del cavolo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
46 min
«Mi hanno chiamato e mi hanno detto: “Ehi, la tua Ferrari sta bruciando”»
160mila franchi in fumo oggi sulla A13, il racconto del proprietario che... non era il conducente
ARGOVIA
3 ore
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
4 ore
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
LUCERNA
5 ore
Il software per le tasse è un gran pasticcio, il Cantone si scusa in video
A Lucerna tanti problemi per il nuovo programma, soprattutto fra i senior: «Ci dispiace che si siano sentiti insultati»
GRIGIONI
7 ore
Terrazze chiuse? I gestori grigionesi si concedono una piccola proroga
Avrebbero dovuto smantellarle oggi, ma approfitteranno dell'ultimo weekend della stagione.
FOTO
SAN GALLO
8 ore
Una Ferrari distrutta dalle fiamme
Nessun ferito, ma danni per oltre centomila franchi. È il bilancio dell'incendio sull'A13
SVIZZERA
8 ore
Jacqueline rimanda le prove di primavera (ma in Ticino un po' meno)
Al Nord delle Alpi il vento freddo riporta il termometro attorno allo 0, a Sud invece sarà solo un attimo più frescolino
ZURIGO
8 ore
Investito dal tram: morto un 82enne
L'incidente si è verificato oggi a Zurigo alla fermata Talwiesenstrasse
SVIZZERA
9 ore
«Bar e ristoranti vanno riaperti il 22 marzo»
È quanto chiede la Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale
FRIBURGO / BERNA
11 ore
Con l'auto rubata contro un camion
Si è concluso così un inseguimento che ha avuto luogo nella notte sull'A12 tra Bulle e Berna
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile