Coronavirus, «Non ci sarà una seconda ondata in Svizzera»
Keystone
SVIZZERA
28.05.20 - 08:220
Aggiornamento : 11:32

Coronavirus, «Non ci sarà una seconda ondata in Svizzera»

Solo ripetuti focolai di infezione, secondo Marcel Tanner, della task force della Confederazione sull'epidemia

BERNA - Una seconda ondata di coronavirus diffusa in tutta la Svizzera? È il timore di molti, ma non ci sarà. Questo almeno è il parere di Marcel Tanner, membro della task force scientifica istituita dalla Confederazione sul Covid-19.

È invece più probabile che ci saranno ripetuti focolai locali di infezione, afferma l'esperto in un'intervista apparsa oggi sui giornali del gruppo Tamedia. Il professore invita a «rilassarsi. È una cosa che va detta alla gente, anche a quelli che si occupano principalmente di economia».

La cosa importante, in ogni caso, è che le persone contagiate siano localizzate rapidamente, ribadisce Tanner. Inizialmente, fa notare, era impossibile monitorare i singoli casi, ma ora in Svizzera la situazione è decisamente migliorata e ciò va fatto per evitare il peggior scenario.

All'origine della forte diminuzione di contagi e decessi vi sono le norme igieniche, come lavarsi le mani, e il mantenimento delle distanze. I recenti sviluppi mostrano che la curva non torna a salire nonostante le riaperture e l'allentamento delle restrizioni. «Se agiamo correttamente possiamo vivere in una certa normalità» nonostante il virus, sostiene Tanner.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Due accoltellamenti, fermati otto giovani
È il bilancio di due episodi avvenuti sabato sera nel Canton Zurigo
TURGOVIA
2 ore
Perde il controllo del quad: un ferito grave
Un ventiduenne è stato portato in ospedale a seguito di un incidente a Frauenfeld
SVIZZERA
2 ore
Terza dose? «Swissmedic non è lenta»
L'istituto dipende dalle case farmaceutiche, si difende il direttore Raimund Bruhin
SVIZZERA
3 ore
Il coronavirus pesa sugli ospedali
Nel 2020 bilancio in rosso per la maggior parte delle strutture sanitarie elvetiche
SVIZZERA
3 ore
Engelberger si sbilancia: «La pandemia finirà in primavera»
Il presidente della Conferenza dei direttori della sanità è ottimista, ma a due condizioni
SAN GALLO
3 ore
Un ladro in casa, trovato nascosto nell'armadio
Si era intrufolato in un appartamento. All'arrivo della polizia anziché scappare si è rifugiato nel guardaroba
SVIZZERA
5 ore
«Potremmo dover tornare al lavoro ridotto»
Guy Parmelin si dice preoccupato. Non per il Covid, ma per la crisi delle materie prime
SVIZZERA
6 ore
«Il turismo rischia grosso»
Legge Covid: le associazioni di categoria compatte verso il voto del 28 novembre
SVIZZERA/SPAGNA
6 ore
L'eruzione, l'evacuazione e la casa travolta. Una zurighese a La Palma
Trasferitasi da Zurigo a La Palma, una 38enne ha vissuto in prima persona la perdita della casa dei sogni
SVIZZERA
18 ore
Code a non finire e trasporti al collasso, la Confederazione è preoccupata
Per Michael Töngi, consigliere nazionale dei Verdi, la soluzione è il mobility pricing, anche in favore
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile