Immobili
Veicoli
Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
15.05.20 - 16:410

Più aiuti ai Cantoni per creare posti di apprendistato

Le offerte in Ticino e Romandia sono calate parecchio a causa della crisi legata al coronavirus

BERNA - La Confederazione ha deciso di aumentare il sostegno finanziario ai progetti lanciati da cantoni e organizzazioni del mondo del lavoro per mantenere e creare posti di apprendistato, minacciati dalla crisi dovuta al coronavirus. Le offerte di formazione per i giovani risultano già notevolmente calate in Ticino e in Romandia a causa della pandemia.

Le ripercussioni della crisi sul numero di contratti di tirocinio stipulati sono molto differenziate a seconda della regione, precisa un comunicato della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI). Nella Svizzera tedesca alla fine di aprile la situazione era simile a quella degli anni passati, con il 70% dei posti di tirocinio già assegnati. Eventuali effetti del coronavirus si vedranno probabilmente nel mese di maggio.

In Ticino e nella Svizzera romanda invece il reclutamento inizia più tardi, ma anche tenendo conto di queste differenze, rispetto al 2019 si registra un netto calo dei contratti di tirocinio. «Dai riscontri dei cantoni emerge una correlazione tra la situazione epidemiologica e il numero di contratti stipulati. Nelle prossime settimane si vedrà se e fino a che punto ci sarà un 'effetto-recupero' in seguito alla riapertura di alcuni settori e delle scuole dell'obbligo», precisa ancora la nota.

Il programma "Posti di tirocinio Covid-19", lanciato oggi, permetterà alla Confederazione di sostenere progetti nei settori del coaching e mentoring per i giovani, per il mantenimento e la creazione di apprendistati, l'assegnazione dei posti, l'elaborazione di nuovi modelli formativi e la prevenzione dello scioglimento dei contratti di tirocinio.

I cantoni già dispongono di una serie di misure collaudate per sostenere i giovani e le aziende. I promotori di posti di tirocinio sono in contatto diretto con le aziende e possono fornire consulenza su come creare e mantenere questi posti di tirocinio. I giovani, dal canto loro, possono sfruttare diverse offerte per trovare la professione giusta, come il portale dell'orientamento professionale, universitario e di carriera (www.orientamento.ch) oppure il coaching e il mentoring individuali, sostiene la SEFRI.

Per estendere o integrare queste offerte i cantoni e le organizzazioni del mondo del lavoro dovranno presentare una richiesta entro la fine del 2020. Se verrà accettata la Confederazione garantirà un finanziamento dell'80%, invece del 60% come normalmente previsto, fino alla fine del 2021.

Questa crisi durerà probabilmente diversi anni, ha sottolineato in una conferenza stampa a Berna il vicedirettore della SEFRI, Rémy Hübschi. Per incoraggiare le imprese ad assumere apprendisti, la Confederazione sta valutando la possibilità di ridurre l'onere che grava su di loro, in particolare rafforzando l'aspetto scolastico nel primo anno.

Hübschi ha poi invitato i giovani che finiscono la scuola dell'obbligo ad attivarsi per cercare un apprendistato prevedendo una seconda scelta, senza speculare sulla possibilità di trovare un posto migliore l'anno prossimo. La prima scelta è improbabile che sia disponibile tra 12 mesi, ha osservato. Inoltre altri giovani entreranno nel mercato del lavoro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
2 ore
Il ristoratore disobbediente contrattacca
L'esercente del Walliserkanne di Zermatt ha presentato una querela contro le autorità che lo avevano arrestato.
SVIZZERA
4 ore
Trapianti, “no” al consenso presunto per la donazione di organi
Un comitato referendario ha depositato oggi oltre 64'000 firme. Si voterà il prossimo 15 maggio
SVIZZERA
5 ore
Lex Netflix: «Il referendum è una pugnalata alla cultura svizzera»
Si voterà il 15 maggio 2022. I referendisti: «Questa legge calpesta il consumatore»
SVIZZERA
5 ore
In aumento i contagi, ma ricoveri e decessi sono in calo
È quanto emerge dal confronto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera quasi 40mila casi in un giorno
Continua a salire il numero dei contagi. Il bollettino dell'UFSP
GRIGIONI
8 ore
«Solo la variante Delta nelle terapie intensive grigionesi»
Il medico cantonale ha fatto il punto della situazione: «C'è una certa stabilizzazione dei contagi, ma ad alto livello».
GINEVRA
11 ore
Croce Rossa nel mirino degli hacker
Nell'ambito di un vasto cyberattacco sono stati rubati i dati di 515'000 persone
SVIZZERA
12 ore
Persone LGBTQI mobbizzate sul lavoro: «Un problema anche qui»
La questione è poco esplorata in Svizzera. Roman Heggli di Pink Cross: «Servono linee guida precise per le aziende»
SVIZZERA
13 ore
Il numero dei trapianti è tornato a quello pre-pandemia
Malgrado lo stress Covid il numero di donatori è aumentato, ma per chi aspetta un organo la situazione resta tesa
SVIZZERA
15 ore
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile