Depositphotos - foto d'archivio
SVIZZERA
05.05.20 - 13:500
Aggiornamento : 20:00

Per ordinare al ristorante bisognerà fornire i propri dati personali

Bar e ristoranti riaprono lunedì. Ma le cose sono cambiate e, tra le altre, c'è una novità introdotta da GastroSuisse.

L'obiettivo è rintracciare, in tempi rapidi, chiunque sia entrato in contatto con un caso Covid-19

L'11 maggio riaprono bar e ristoranti

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

ZURIGO - L’11 maggio riaprono bar e ristoranti. Lo ha deciso il Consiglio federale per «un ritorno graduale alla normalità» e per andare incontro alle esigenze economiche del settore, messo in grave difficoltà. Lunedì si potrà tornare a mangiare la pizza fuori casa e a sorseggiare un caffè a un tavolino al sole. Ma non sarà tutto come prima.

In una prima fase sono ammesse a un tavolo al massimo quattro persone. L’eccezione sono i genitori con più bambini. Tutti gli ospiti devono essere seduti e tra i tavoli deve essere mantenuta una distanza di almeno due metri. Ma non solo. Per recarsi al bar o al ristorante bisognerà fornire nome, cognome e numero di telefono.

L’anticipazione è del Blick, che riferisce il piano di protezione pensato da GastroSuisse, la federazione dell’albergheria e della ristorazione svizzera. L’esercizio pubblico dovrà raccogliere i dati personali degli avventori, in modo da poter rintracciare tutti e rapidamente nel caso si presentasse un contagio.

Secondo il presidente di GastroSuisse, Casimir Platzer, questa nuova norma non rappresenterà un freno. «Chi ha voglia di tornare al ristorante non avrà problemi a fornire i suoi dati personali». Per stabilire le nuove disposizioni da applicare a partire dall’11 maggio, GastroSuisse si è confrontata con l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e l’Ufficio federale della sicurezza alimentare (USAV). Le norme verranno quindi applicate all’intero settore, anche a chi non fa parte di GastroSuisse.

Anche nelle cucine e negli altri spazi dei locali varranno le regole d’igiene e di distanziamento sociale. Se non è possibile (ad esempio in alcune cucine), bisognerà prevedere degli accorgimenti maggiori, come mascherine o protezioni in plexiglas. Platzer è consapevole che per alcuni ristoratori sarà difficile, o potrebbero pensare che “è troppo rischioso”, ma sostiene che «la stragrande maggioranza non vede l’ora di riaprire».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
35 min
«Mi hanno chiamato e mi hanno detto: “Ehi, la tua Ferrari sta bruciando”»
160mila franchi in fumo oggi sulla A13, il racconto del proprietario che... non era il conducente
ARGOVIA
3 ore
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
4 ore
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
LUCERNA
5 ore
Il software per le tasse è un gran pasticcio, il Cantone si scusa in video
A Lucerna tanti problemi per il nuovo programma, soprattutto fra i senior: «Ci dispiace che si siano sentiti insultati»
GRIGIONI
7 ore
Terrazze chiuse? I gestori grigionesi si concedono una piccola proroga
Avrebbero dovuto smantellarle oggi, ma approfitteranno dell'ultimo weekend della stagione.
FOTO
SAN GALLO
8 ore
Una Ferrari distrutta dalle fiamme
Nessun ferito, ma danni per oltre centomila franchi. È il bilancio dell'incendio sull'A13
SVIZZERA
8 ore
Jacqueline rimanda le prove di primavera (ma in Ticino un po' meno)
Al Nord delle Alpi il vento freddo riporta il termometro attorno allo 0, a Sud invece sarà solo un attimo più frescolino
ZURIGO
8 ore
Investito dal tram: morto un 82enne
L'incidente si è verificato oggi a Zurigo alla fermata Talwiesenstrasse
SVIZZERA
9 ore
«Bar e ristoranti vanno riaperti il 22 marzo»
È quanto chiede la Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale
FRIBURGO / BERNA
11 ore
Con l'auto rubata contro un camion
Si è concluso così un inseguimento che ha avuto luogo nella notte sull'A12 tra Bulle e Berna
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile