Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
02.05.20 - 18:450

Sostegno all'aviazione? «Sì, ma solo a determinate condizioni»

Le commissioni parlamentari parlano soprattutto di ambiente, chiedendo di monitorare gli obiettivi climatici

BERNA - Di fronte alla crisi scaturita dalla pandemia, il Consiglio federale vuole sostenere l'aviazione con 1,875 miliardi di franchi. Le commissioni delle finanze del Consiglio nazionale e degli Stati approvano questa misura, ma intendono legare gli aiuti a una serie di condizioni in ambito sociale e di salvaguardia dell'ambiente.

Il pacchetto consiste in 1,275 miliardi per garantire prestiti alle compagnie Swiss ed Edelweiss. Un secondo credito d'impegno di 600 milioni per sostenere le aziende del settore aeronautico attive negli aeroporti nazionali.

Il Consiglio federale intende subordinare gli aiuti a determinate condizioni: non potrebbero ad esempio essere pagati dividendi. Il governo non pone però vincoli in ambito ambientale. È proprio in questo settore che intendono intervenire le due commissioni parlamentari, stando a una nota diffusa nel pomeriggio.

A larga maggioranza entrambe hanno proposto che i fondi siano sbloccati solo se gli obiettivi climatici del Consiglio federale saranno monitorati e ulteriormente sviluppati nell'ambito della futura cooperazione con le compagnie aeree a sostegno della piazza economica.

La commissione degli Stati ha pure proposto di obbligare le imprese a cercare soluzioni socialmente accettabili con le parti sociali se i tagli di personale diventeranno inevitabili. La commissione del Nazionale ha dal canto suo chiesto piani di riqualificazione professionale per i dipendenti licenziati.

La Commissione degli Stati ha accettato i prestiti con un solo voto contrario. In quella del Nazionale le garanzie per le due compagnie aeree sono state combattute dal campo ecologista. Quest'ultimo ha presentato una serie di mozioni di minoranza volte a rendere più severe le condizioni per l'attribuzione degli aiuti.

Tra le altre cose, è stato chiesto l'impegno delle compagnie aeree a imporre una tassa sui biglietti aerei, a raggiungere gli obiettivi fissati nell'Accordo di Parigi sul clima, oppure a contribuire allo sviluppo di carburanti sintetici.

Altri quaranta milioni per il turismo - La commissione degli Stati si è occupata anche di turismo. Aveva già deciso di chiedere 27 milioni di franchi per sostenere le organizzazioni partner di Svizzera Turismo. Su richiesta della Commissione dell'economia, chiede ora che il plenum conceda altri 40 milioni di franchi per finanziare campagne di marketing e promuovere le offerte turistiche.

Propone infine di sostenere una proposta della commissione dell'economia in base alla quale vengano destinati all'Ufficio federale delle abitazioni 50 milioni di franchi per il settore degli affitti commerciali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CITTÀ
1 ora
Il mistero dei “cubi” arancioni
Si tratta di geofoni per la localizzazione di fonti di acqua termale per la realizzazione di un impianto geotermico
ZURIGO
12 ore
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
SVIZZERA
15 ore
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
17 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
19 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
19 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
19 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
SVIZZERA
22 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
1 gior
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
ARGOVIA
1 gior
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile