Ti Press
SVIZZERA
21.04.20 - 08:570

Sistema sanitario «debole», gli infermieri chiedono condizioni migliori

«Le richieste sono sul tavolo da anni», sostiene l'Associazione svizzera infermiere e infermieri.

Ora l'ASI ha deciso di scrivere una lettera aperta al Parlamento. Fra i punti sollevati, anche la «pericolosa» dipendenza dal personale proveniente dall'estero

BERNA - Gli applausi da soli non bastano: la pandemia di Covid 19 ha esposto senza pietà le debolezze del sistema sanitario svizzero. In una lettera aperta al Parlamento, l'Associazione svizzera infermiere e infermieri (ASI) chiede salari più elevati, migliori condizioni di lavoro e un rafforzamento della formazione.

«Le nostre richieste e le nostre argomentazioni sono sul tavolo da anni, ora devono finalmente seguire le azioni», spiega Yvonne Ribi, a capo dell'associazione, citata nella lettera trasmessa anche ai media.

Dipendenza estera «pericolosa» - La mancanza di materiale protettivo per il settore viene ritenuta uno scandalo, mentre la forte dipendenza dal personale sanitario proveniente dall'estero è considerata «pericolosa». «Se i Paesi confinanti avessero precettato i nostri colleghi che vi abitano per la propria assistenza sanitaria, la Svizzera sarebbe andata verso la catastrofe», denuncia l'ASI, secondo cui anche in tempi normali il personale lavora al di sopra del limite di stress mettendo a rischio la propria salute.

Lottare contro la carenza di personale - In Parlamento è attualmente pendente l'iniziativa popolare "Per cure infermieristiche forti". Il Consiglio nazionale ha già elaborato un controprogetto. Lo scopo è rivalorizzare le professioni del settore sanitario per lottare contro la carenza di personale e per far fronte all'invecchiamento della popolazione. Il dossier è nelle mani del Consiglio degli Stati e l'ASI ne chiede l'attuazione immediata.

L'associazione sottolinea inoltre che la Confederazione forma troppo pochi infermieri, mentre coloro che sono già formati lasciano la professione a causa degli oneri troppo elevati, a differenza di retribuzione e riconoscimento. «I nostri professionisti stanno pagando il conto di anni di fallimenti politici», critica Ribi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
6 ore
«Chi è in quarantena dovrebbe poter fare jogging o camminare»
Avenir Suisse stima che negli ultimi mesi oltre 200.000 svizzeri siano stati costretti agli «arresti domiciliari».
ZURIGO
9 ore
Truffa del falso poliziotto, condannato un 34enne turco
Al termine della pena, l'uomo sarà espulso dalla Svizzera per sette anni
TURGOVIA
10 ore
Stadler firma un contratto in Portogallo, fornirà 22 treni
L'accordo siglato con la società di trasporti pubblici Comboios de Portugal ha un valore di 170 milioni di franchi
SVIZZERA
11 ore
Dow cancella più di 100 posti di lavoro a Horgen
A molti dipendenti verrà offerto il trasferimento in un'altra sede, ha fatto sapere il produttore chimico Usa
BERNA
12 ore
Trovato un altro corpo senza vita a Interlaken
Le circostanze che hanno portato alla morte dell'uomo non sono state del tutto chiarite
ZURIGO
12 ore
Quasi mille nuovi casi di coronavirus in 24 ore
Complessivamente sono 99 le persone ricoverate in ospedale.
VALLESE
13 ore
Trovato morto in fabbrica
È stata avviata un'inchiesta su un incidente sul lavoro avvenuto lunedì in un'azienda vallesana
SVIZZERA
14 ore
Cervi contro le auto: 50 milioni di danni
Gli incidenti con animali selvatici in Svizzera costano cari alle assicurazioni. I dati di Axa
SVIZZERA
14 ore
«Senza risultati, mercoledì prossimo misure ancora più severe»
«La situazione si sta degradando rapidamente e bisogna dirlo in modo chiaro», ha detto Alain Berset davanti alla stampa.
SVIZZERA
15 ore
Premi di cassa malati, il Governo presenta la sua soluzione
Per il Consiglio federale l'iniziativa "per premi meno onerosi" non tiene conto dei costi, ma solo dei sussidi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile