Keystone
SVIZZERA
07.04.20 - 16:390

L'UDC preoccupato per i danni economici: «Venga attuata una strategia entro il 20 aprile»

I democentristi chiedono al Consiglio federale di discutere una «apertura con misure di protezione specifiche».

La pressione politica sul Governo è in aumento: Anche PLR, USAM, Verdi e sindacati spingono perché vengano presentate al più presto delle varianti per una chiara strategia di uscita. Il PS invece frena: «La politica prudente del Governo ha dato i suoi frutti»

BERNA - Il gruppo parlamentare dell'UDC è preoccupato per i danni economici provocati dalla crisi dalla Covid-19 e si aspetta che dal 20 aprile venga attuata una strategia di uscita dallo stato di emergenza. Il partito chiede quindi al Consiglio federale di discutere nella seduta di domani di una «apertura con misure di protezione specifiche», in linea con i desideri delle parti sociali e le proposte avanzate una settimana fa.

In un comunicato odierno il gruppo parlamentare UDC nota che le misure adottate per proteggere la popolazione dal coronavirus stanno avendo un effetto positivo e che c'è una capacità ospedaliera sufficiente in tutto il Paese o che esistono ancora delle riserve.

Tuttavia, il principale gruppo del parlamento federale è preoccupato per la crescita esponenziale giornaliera dei danni economici, che hanno raggiunto decine di miliardi di franchi. Una perdita che non si vedeva dalla Seconda guerra mondiale, scrive nel comunicato.

In questo contesto, l'UDC si aspetta l'attuazione della sua strategia di uscita annunciata una settimana fa, in base alla quale i negozi e le aziende che possono rispettare le misure di sicurezza federali dovrebbero essere aperti dopo il 19 aprile. Per evitare il peggioramento della situazione, il gruppo UDC ha approvato oggi dieci richieste urgenti al Consiglio federale.

Esso chiede fra l'altro che venga ripristinato l'ordine costituzionale a partire dal 20 aprile, e che ulteriori impegni finanziari siano decisi dal Parlamento. Secondo l'UDC non vi è più l'urgenza di ulteriori crediti d'emergenza.

Il Consiglio federale è inoltre chiamato a bloccare i pagamenti del cosiddetto miliardo di coesione per lo sviluppo dei Paesi orientali dell'UE. Si deve invece cercare di ammortizzare il deficit di miliardi che c'è da aspettarsi nelle casse federali. In questo quadro, per il 2021 dovrebbe essere presentato al Parlamento un bilancio in pareggio.

L'UDC sostiene il pacchetto di aiuti del Consiglio federale, ha dichiarato oggi il consigliere nazionale lucernese Franz Grüter in una videoconferenza. Ma in considerazione degli ingenti importi in gioco, occorre che sia il Parlamento l'organo di controllo che decida in merito. Si trattava di una somma maggiore di quelle che il governo federale ha risparmiato dall'introduzione del freno all'indebitamento: «Il libretto di risparmio della Svizzera degli ultimi vent'anni è stato svuotato da un giorno all'altro», ha detto.

Anche per il consigliere nazionale di Zurigo Alfred Heer è indispensabile che il Parlamento assuma nuovamente la guida: «Dobbiamo reinstallare i processi democratici».

La pressione politica sul Consiglio federale è in aumento. Il PLR, l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM), ma anche i Verdi e i sindacati, hanno invitato nei giorni scorsi l'esecutivo a presentare al più presto delle varianti per una chiara strategia di uscita. Il PS di Berset ha invece messo in guardia da allettanti decisioni frettolose: la politica prudente del Consiglio federale ha dato finora i suoi frutti e deve continuare.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 mese fa su tio
Sarà quel che sarà!
francox 1 mese fa su tio
Tranquilli manager, troverete il sistema per aumentare la vostra media di sei milioni di stipendio come tutti gli anni.
ciapp 1 mese fa su tio
@francox grande hai perfettamente ragine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
3 ore
Il neonato è morto di coronavirus?
Il piccolo è risultato positivo al virus, ma sarebbe morto a causa di una grave malattia neurologica
ZURIGO
4 ore
Swiss non segue le raccomandazioni per il Covid
Se mostri sintomi da Coronavirus, dovresti poter riprenotare il volo o ottenere un rimborso.
ZURIGO
8 ore
Rubava carte di credito agli anziani, e si comprava di tutto
È arrivata a spendere fino a 10.000 franchi
SVIZZERA
8 ore
Weight Watchers, saltano oltre 100 posti di lavoro
L'obiettivo dell'azienda è di riorientare verso l'online i propri servizi. Secondo Unia, è una misura «brutale»
SVIZZERA
9 ore
Soldati "congedati" nell'operazione Covid-19
Hanno svolto 280 incarichi in tutta la Svizzera. 5'000 militari, 300mila giorni di servizio
SVIZZERA
10 ore
Richiamo per un lotto del farmaco Algifor Liquid Caps
Le confezioni coinvolte contengono un altro medicinale e verranno sostituite gratuitamente
BERNA
12 ore
Kuster: «Morto il primo bambino contagiato da Coronavirus»
I dati odierni: «32 nuovi casi. Il numero più alto della settimana»
SVIZZERA
14 ore
La crisi affligge anche il cioccolato, licenziamenti da Läderach
La chiusura dei negozi e l'assenza di turisti hanno pesato molto sul fatturato dell'azienda
BERNA
14 ore
Duplice omicidio di Spiez: «L'autore sarà internato»
Nel 2013 l'uomo uccise barbaramente il direttore di un istituto pedagogico minorile e la sua compagna.
ZURIGO
15 ore
«Segnalare un problema non è tradimento»
Il Cda dell'ospedale universitario ha deciso di creare una struttura esterna per proteggere i dipendenti che denunciano.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile