Gli "amori transfrontalieri" non si fanno fermare dal Covid-19
keystone-sda.ch (Felix K?stle)
Il coronavirus ha creato tanti Romeo e Giulietta non solo tra Ticino e Italia, ma anche sul confine con la Germania.
+3
SVIZZERA / GERMANIA
29.03.20 - 15:070

Gli "amori transfrontalieri" non si fanno fermare dal Covid-19

Le coppie si danno appuntamento da una parta e dall'altra della ramina che separa Kreuzlingen da Costanza.

Su entrambi i lati del confine la polizia sorveglia la situazione. Ma la distanza sociale?

KREUZLINGEN - Non solo Ticino e Italia. Il coronavirus divide anche le coppie tra Svizzera e Germania. È il caso degli "amori transfrontalieri" quasi proibiti in tempi di Covid-19. Circa 100 persone si sono trattenute nella sola giornata di ieri da una parte e dall'altra della divisione metallica che separa da circa due settimane la svizzera Kreuzlingen (TG) e la tedesca Costanza.

La zona è normalmente liberamente transitabile per pedoni e ciclisti, ma ora un confine fisico divide le coppiette. «È dura - confida all'agenzia tedesca Dpa Peter Lorenz, un impiegato tecnico di Überlingen (D) che ha la fidanzata nella Confederazione -. Se non si è sposati, non si può superare la frontiera. È permesso solo incontrarsi sul confine, è un po' come ai tempi della DDR».

Ogni cinque giorni Lorenz e la sua ragazza fanno lunghi viaggi in auto per potersi abbracciare attraverso un punto accessibile della ramina. E non sono i soli a farlo. Tutti con la stessa speranza: «Che il coronavirus sparisca rapidamente».

Su entrambi i lati del confine la polizia sorveglia la situazione, facendo in modo che non si riuniscano troppe persone. Un portavoce delle forze dell'ordine tedesche di Costanza ha indicato alla Dpa che comunque finora, almeno per quanto concerne la parte germanica, non vi è stato nulla da contestare.

keystone-sda.ch (ENNIO LEANZA)
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
1 ora
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
2 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
4 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
6 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
7 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
9 ore
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
9 ore
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
SVIZZERA
10 ore
La presidenza ci mostrerà un nuovo Ignazio Cassis?
Ne è convinto l'amico Fulvio Pelli in attesa della data storica (per il Ticino) dell'8 dicembre
SVIZZERA
18 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile