Archivio Keystone
ZURIGO
24.03.20 - 17:400

Da Zurigo un test per identificare i contagiati senza sintomi

La sperimentazione sta avvenendo su pazienti dell'Ospedale universitario

ZURIGO - Ricercatori zurighesi hanno sviluppato un test per l'identificazione degli anticorpi del nuovo coronavirus. Il test, utilizzato a titolo sperimentale sui pazienti dell'Ospedale universitario, dovrebbe permettere d'identificare anche i contagiati asintomatici.

Il test, sviluppato da una rete di ricercatori svizzeri, si trova ancora a uno stadio strettamente sperimentale, ha detto oggi a Keystone-ATS Adriano Aguzzi, direttore dell'Istituto di neuropatologia dell'Ospedale universitario di Zurigo (USZ).

Per questo, il test viene utilizzato in forma pseudonimizzata, ossia senza informare i pazienti sui risultati, come nel caso delle normali diagnosi, ha precisato il professor Aguzzi al Tages Anzeiger.

A differenza dei cosiddetti tamponi, il test necessita di un piccolo prelievo di sangue. Non permette di rilevare il virus vero e proprio, ma gli anticorpi che si sviluppano in seguito a un'infezione da Sars-CoV-2. Questi ultimi possono essere rilevati anche su persone che non presentano sintomi e su quelle già guarite.

I ricercatori dell'Ospedale universitario vogliono analizzare il sangue di tutti i pazienti che arrivano in ospedale - non solo di quelli ricoverati con un'infezione da coronavirus.

Ciò dovrebbe consentire di determinare il grado complessivo del contagio, ossia quante persone sono portatrici del virus o sono già passate attraverso la malattia. Dovrebbe inoltre permettere di conoscere il numero di casi non rilevati perché i pazienti non hanno sintomi.

I ricercatori indagano anche sulle malattie con cui i pazienti vengono ricoverati in ospedale. Non tutti presentano infatti i sintomi tipici come tosse e febbre.

«Ci sono ancora molte incertezze» dichiara il professor Aguzzi. È di fondamentale importanza garantire che si acquisiscano maggiori conoscenze. Uno dei vantaggi del nuovo test è che è possibile analizzare il sangue di 1'000-2'000 pazienti al giorno.

Trattandosi di un test sperimentale, esso non permette di fare una diagnosi personalizzata, precisa ancora il professor Aguzzi. Per far ciò dovrebbe essere omologato dagli organismi ufficiali, ma manca il tempo par farlo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Cosa ci dirà Berset domani?
Il Consiglio federale è pronto a comunicare le nuove misure anti-Covid. Ecco alcune anticipazioni
GINEVRA
3 ore
Omicron nel campus, duemila in quarantena
Due contagi nella Scuola internazionale di Ginevra hanno fatto scattare massicce misure di contenimento
SVIZZERA
3 ore
«Introdurre una tassa per i non vaccinati»
Lo ha proposto Sanija Ameti, co-presidente del movimento Operation Libero
GRIGIONI
5 ore
In vacanza in hotel, ma solo se vaccinati o guariti
Al Kulm di St.Moritz la stagione turistica invernale inizia con una stretta sulle misure sanitarie
SVIZZERA
7 ore
«Presto potremmo dover decidere chi curare e chi no»
Il personale di cura lancia l'ennesimo allarme: le risorse sono scarse e i pazienti continuano ad aumentare.
SVIZZERA
8 ore
Un nuovo record di pacchi per la Posta
Sono 7,4 milioni quelli recapitati tra il 22 e il 30 novembre 2021. Centomila in più rispetto alla Cyber Week del 2020
SVIZZERA
8 ore
Decessi legati al Covid-19 quasi raddoppiati in una settimana
Il tasso di positività per 100mila abitanti è passato da 437,6 a 590,6: ben oltre il doppio del Ticino (269,2).
SVIZZERA
9 ore
Quarto caso di Omicron in Svizzera
La persona contagiata è rientrata nove giorni fa dal Sudafrica.
ZURIGO
10 ore
Pacchetti nel mirino dei ladri
I malviventi sono entrati in azione oggi in un quartiere di Opfikon
SVIZZERA
10 ore
Si torna sotto i 10mila contagi
I pazienti Covid occupano ora il 26,9% dei posti letto di terapia intensiva.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile