Archivio Keystone
ZURIGO
24.03.20 - 17:400

Da Zurigo un test per identificare i contagiati senza sintomi

La sperimentazione sta avvenendo su pazienti dell'Ospedale universitario

ZURIGO - Ricercatori zurighesi hanno sviluppato un test per l'identificazione degli anticorpi del nuovo coronavirus. Il test, utilizzato a titolo sperimentale sui pazienti dell'Ospedale universitario, dovrebbe permettere d'identificare anche i contagiati asintomatici.

Il test, sviluppato da una rete di ricercatori svizzeri, si trova ancora a uno stadio strettamente sperimentale, ha detto oggi a Keystone-ATS Adriano Aguzzi, direttore dell'Istituto di neuropatologia dell'Ospedale universitario di Zurigo (USZ).

Per questo, il test viene utilizzato in forma pseudonimizzata, ossia senza informare i pazienti sui risultati, come nel caso delle normali diagnosi, ha precisato il professor Aguzzi al Tages Anzeiger.

A differenza dei cosiddetti tamponi, il test necessita di un piccolo prelievo di sangue. Non permette di rilevare il virus vero e proprio, ma gli anticorpi che si sviluppano in seguito a un'infezione da Sars-CoV-2. Questi ultimi possono essere rilevati anche su persone che non presentano sintomi e su quelle già guarite.

I ricercatori dell'Ospedale universitario vogliono analizzare il sangue di tutti i pazienti che arrivano in ospedale - non solo di quelli ricoverati con un'infezione da coronavirus.

Ciò dovrebbe consentire di determinare il grado complessivo del contagio, ossia quante persone sono portatrici del virus o sono già passate attraverso la malattia. Dovrebbe inoltre permettere di conoscere il numero di casi non rilevati perché i pazienti non hanno sintomi.

I ricercatori indagano anche sulle malattie con cui i pazienti vengono ricoverati in ospedale. Non tutti presentano infatti i sintomi tipici come tosse e febbre.

«Ci sono ancora molte incertezze» dichiara il professor Aguzzi. È di fondamentale importanza garantire che si acquisiscano maggiori conoscenze. Uno dei vantaggi del nuovo test è che è possibile analizzare il sangue di 1'000-2'000 pazienti al giorno.

Trattandosi di un test sperimentale, esso non permette di fare una diagnosi personalizzata, precisa ancora il professor Aguzzi. Per far ciò dovrebbe essere omologato dagli organismi ufficiali, ma manca il tempo par farlo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
11 ore
Cede un cornicione di neve: morta una guida alpina
L'incidente si è verificato in Vallese. La vittima è un 56enne della regione
SVIZZERA
12 ore
Beny Steinmetz condannato a cinque anni di carcere
Il magnate è stato riconosciuto colpevole di corruzione di pubblici ufficiali stranieri in Guinea e falsità in documenti
SVIZZERA
12 ore
Il lockdown pesa sui conti di Amag
Complessivamente sono state vendute 71'290 auto, oltre a 8315 altri veicoli
SVIZZERA
12 ore
Miliardario vaccinato: Hirslanden si scusa coi cittadini
Il CEO in una lettera: «Abbiamo sottovalutato il potere simbolico della somministrazione a un paziente facoltoso»
SVIZZERA
13 ore
I piloti Edelweiss accettano le misure di risparmio
La filiale di Swiss potrà risparmiare fino al 20% sul monte stipendi per il personale della cabina di pilotaggio
SVIZZERA
13 ore
Test per gli asintomatici? Li pagherà la Confederazione
Il Consiglio federale propone che i cantoni effettuino test preventivi nelle cerchie di persone a rischio
SVIZZERA
14 ore
Il 4% delle reclute è positivo al coronavirus
Tutti i giovani che negli scorsi giorni sono entrati in servizio sono stati sottoposti al test
SVIZZERA
15 ore
La task force Covid-19 cambia pelle
Ci sono state una dozzina di dimissioni da quando l'organo è stato istituito nel marzo 2020
SVIZZERA
15 ore
Telelavoro, il piede del virus sul pedale di una rivoluzione già in corso
Vantaggi, svantaggi, stress, produttività. La pandemia ha accelerato i cambiamenti nel mondo del lavoro
SVIZZERA
16 ore
«42 reazioni avverse al vaccino»
Il dato è stato comunicato da Swissmedic: in Svizzera per ora sono state vaccinate quasi 170'000 persone.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile