Immobili
Veicoli
Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
26.02.20 - 10:290

«La Svizzera sottovaluta il coronavirus»

L'epidemiologo Christian Althaus prevede «fino a 30'000 morti nel peggiore dei casi»

BASILEA - «La Svizzera si trova ad affrontare una delle emergenze sanitarie più grandi della sua storia recente». Lo sostiene l'epidemiologo Christian Althaus. «L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sottovaluta la pericolosità del coronavirus».

I dati che gli epidemiologi hanno sul virus mostrano che «c'è da attendersi una pandemia globale», ha detto Althaus in un'intervista pubblicata oggi dalla Neue Zürcher Zeitung. E il tasso di mortalità «è molto probabilmente più alto di quello di un'influenza stagionale». Non si tratta solo delle morti previste, ma anche del sovraccarico degli ospedali. La Svizzera deve quindi aspettarsi «notevoli conseguenze per la salute, l'economia, la mobilità e la vita sociale».

Nessuna immunità - Il pericolo del nuovo coronavirus sta nel fatto che «non c'è alcuna immunità» nella popolazione. Questo potrebbe comportare «il contagio del 30-40% o ancor più delle persone, ossia circa 3 milioni di infettati». Considerando un tasso di mortalità stimato all'1%, «nel peggiore dei casi ciò potrebbe significare 30'000 morti».

Althaus critica aspramente l'UFSP. «L'affermazione che la pericolosità del virus sia pari a quella di un'influenza stagionale è assurda. Non si basa su conoscenze scientifiche. Quasi tutti gli esperti internazionali, tra cui anche l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), sono di tutt'altro parere».

L'epidemiologo ha dichiarato di avere l'impressione che «in Svizzera si sia accettato il fatto che la diffusione non possa essere fermata. Questo sarebbe pericoloso. Con un rallentamento si guadagnerebbe infatti tempo per affrontare meglio l'aumento del numero dei pazienti negli ospedali».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
32 min
Kitesurfer gravemente ferito dall'elica di una barca
L'incidente al largo di Montreux, un 21enne è stato trasportato in ospedale
SVIZZERA
3 ore
Vaiolo delle scimmie, c'è il primo caso in Svizzera
Stando all'UFSP è stato riscontrato nel canton Berna, l'allerta non è alta: «Monitoriamo la situazione»
ZURIGO
5 ore
Accoltellamento all'alba, due arresti
In manette un 18enne e un 19enne, uno dei colpiti è in gravi condizioni
BERNA
7 ore
Un altro bancomat fatto brillare nel Giura Bernese
Lo scoppio nel cuore della notte nei pressi di una Coop di Reconviller che oggi rimarrà chiusa
GRIGIONI
8 ore
Il flop della camminata del clima di oggi contro il WEF
Due anni fa erano 1'000 quest'anno una cinquantina scarsa, le motivazioni secondo chi l'ha organizzata
ARGOVIA
11 ore
Schianto fatale contro il portale della galleria
L'incidente è avvenuto la scorsa notte a Küttigen, nel canton Argovia
ZURIGO
22 ore
È salito sulla gru perché «pensava che qualcuno lo volesse uccidere»
La sorella: «Sapevo che a un certo punto la situazione sarebbe degenerata, da tempo chiedevamo un ricovero forzato»
FOTO
ZURIGO
22 ore
Manifestazione non autorizzata, chiusi i ponti della città
Secondo quanto indicato dalla polizia, il corteo si è formato in relazione al Wef di Davos. Una donna in ospedale
SVIZZERA
1 gior
Verso un "calmiere" per i premi
Il Ps chiede un tetto del 10% del reddito familiare. La Commissione sanità del Nazionale propone un controprogetto
ZURIGO
1 gior
Una ciclista si scontra con un tram
La donna è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile