TiPress - foto d'archivio
SVIZZERA
19.10.19 - 14:030
Aggiornamento : 17:02

Pittori e gessatori firmano per condizioni migliori

Attualmente sono in corso le trattative in vista del rinnovo del contratto collettivo di lavoro

ZURIGO - Oltre 1500 persone hanno firmato una petizione che chiede migliori condizioni di lavoro per i pittori e gessatori. Il testo, lanciato dall'associazione che li rappresenta (ASIPG), è stato presentato oggi a Zurigo, indica una nota del sindacato Unia.

Attualmente sono in corso le trattative in vista del rinnovo del contratto collettivo di lavoro (CCL) nazionale per il ramo, ricorda il sindacato, che esorta il padronato a tenere maggiormente in considerazione i lavoratori, proponendo condizioni di lavoro all'avanguardia.

Concretamente, viene richiesto un aumento dei salari minimi e delle indennità per il pranzo, l'estensione del termine di disdetta per il personale oltre i 55 anni, l'integrazione del tempo di viaggio nell'orario di lavoro retribuito e l'assoggettamento degli apprendisti al CCL.

L'Associazione svizzera degli imprenditori pittori e gessatori (ASIPG) rappresenta circa 15'500 lavoratori della Svizzera tedesca, del Giura e del Ticino.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 min
Covid-19, via libera per il nuovo test di Roche
Il test Elecsys IL-6 è già disponibile sui mercati
SVIZZERA
14 min
Servizio civile al Nazionale, coronavirus agli Stati
Ci sono però anche molti altri temi in agenda oggi alle due Camere federali
BASILEA CITTÀ
1 ora
Basilea istituisce un gruppo d'intervento per salvare la vita notturna
Lo ha deciso il Gran Consiglio. I liberali: «Non servirà a nulla, si chiuderà comunque a mezzanotte».
BERNA
8 ore
Quando le norme anti Covid-19 valgono solo a metà
La denuncia di una mamma: «Era impossibile acquistare il biglietto, il controllore è in cattiva fede».
SVIZZERA
11 ore
«Sicuri di vincere la causa con Swisscom»
Il Ceo di Sunrise è oltremodo positivo per quanto riguarda l'azione di risarcimento danni per oltre 350 milioni.
SVIZZERA
12 ore
Parrucchieri: da sabato saloni riaperti al 100%
Tutti gli spazi saranno sfruttabili. Le misure di sicurezza sono state adattate
BASILEA CITTÀ
12 ore
Gli stranieri possano votare e siano eleggibili: mozione accolta a Basilea
Il Cantone sarebbe il primo ad ammettere dei residenti non svizzeri a cariche elettive.
SVIZZERA
15 ore
«Lesbiche e gay devono potersi sposare»
Il dossier potrebbe slittare a settembre. Ma i gruppi parlamentari (eccetto l'UDC) sono d'accordo sul progetto
SVIZZERA
16 ore
Spazio al coworking in 80 stazioni regionali
Si tratta di una rete che sarà realizzata nei prossimi dieci anni dalle FFS in collaborazione con Village Office
BERNA
16 ore
Neonata nel sacco dei rifiuti, madre accusata d'infanticidio
Conclusa l'inchiesta per la vicenda che risale al gennaio del 2019
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile