Keystone (archivio)
Dai 3'000 ai 4'000 cormorani abitano il lago. Un pescatore: «Mangiano mezzo chilo di pesce al giorno. Ne prendono più di noi».
NEUCHÂTEL
22.09.19 - 11:480

Tempi duri per i cormorani sul lago di Neuchâtel

Dal primo settembre i guardacaccia sono autorizzati a sparare per ridurre la popolazione di questo uccello acquatico, accusato dai pescatori di «svuotare il lago»

NEUCHÂTEL - Tempi duri per i cormorani sul lago di Neuchâtel. Dal primo settembre i guardacaccia neocastellani, vodesi e friburghesi sono autorizzati a sparare per ridurre la popolazione di questo uccello acquatico, accusato dai pescatori di "svuotare il lago".

Secondo Philippe Oberson, pescatore di Corcelles-près-Concise (VD), la regione ospita «dai 3000 e ai 4000 cormorani». «Quando sai che questi uccelli mangiano 500 grammi di pesce al giorno, il calcolo è subito fatto: prendono più pesci di noi».

I dati dimostrano che il pesce pescato è in continua diminuzione e di fronte a questa situazione le autorità dei cantoni di Neuchâtel, Vaud e Friburgo hanno reagito, modificando il concordato sulla caccia e permettendo ai pescatori professionisti di abbattere i cormorani in un raggio di 100 metri attorno alle reti.

Queste misure dovrebbero entrare in vigore nel 2020, ma la caccia al cormorano è nel frattempo già stata autorizzata, dal primo settembre alla fine di febbraio: «I Cantoni - spiega Christophe Noël, ispettore della fauna selvatica del cantone di Neuchâtel - non hanno fissato quote. Si prevede di organizzare una o due operazioni alla settimana, soprattutto in prossimità delle postazioni dei pescatori professionisti».

Il cormorano non è protetto in Svizzera, tranne durante la stagione riproduttiva da marzo a fine agosto. A volte è stato abbattuto lungo i fiumi o i piccoli specchi d'acqua, ma finora mai sui grandi laghi del paese. Il numero di cormorani uccisi dall'inizio dell'operazione non è ancora noto. Le autorità prevedono di effettuare una prima valutazione a metà ottobre.

Le associazioni per la tutela della natura sono critiche nei confronti di queste misure. «Autorizzare la caccia ai cormorani è legale, ma non ha senso», secondo Werner Müller, direttore di BirdLife Svizzera. Non ci sono prove scientifiche che i cormorani siano i responsabili del calo della pesca, che segue cicli a lungo termine, legati a diversi altri fattori quali la qualità dell'acqua.

La questione del cormorano è stata discussa anche dalle Camere federali, dove sono state recentemente presentate tre interpellanze per rivendicare misure supplementari a favore dei pescatori. La consigliera nazionale Valérie Piller Carrard (PS/FR) ha ad esempio chiesto che le uova di cormorano possano essere distrutte. Il Consiglio federale all'inizio di settembre ha tuttavia fatto sapere che non sarebbe intervenuto «finché i Cantoni non avranno dimostrato l'entità e la rilevanza dei danni subiti dai pescatori professionisti e non avranno dimostrato che sono state adottate misure di prevenzione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
34 min
Più tasse sulle sigarette? I fumatori diminuiscono
La Svizzera ha attualmente la più bassa pressione fiscale in Europa e ciò deve cambiare, secondo due associazioni
SVIZZERA
1 ora
Dopo 24 anni tocca a un ticinese
Ignazio Cassis è stato eletto alla presidenza della Confederazione con 156 voti. Il suo vice sarà Alain Berset.
SVIZZERA
1 ora
Sospetto islamista: «In Svizzera non può entrare»
Il Tribunale Amministrativo Federale ha respinto il ricorso di un cittadino francese, oggetto di un divieto di 5 anni
GRIGIONI
3 ore
Hotel a cinque stelle vittima di un attacco hacker
I criminali informatici hanno colpito il Waldhaus di Flims, rubando dati di dipendenti e ospiti.
GRIGIONI
5 ore
Il lupo come "vicino" durante l'inverno
Gli avvistamenti possono essere più frequenti durante la stagione fredda ma «non c'è un pericolo maggiore per l'uomo»
BERNA
5 ore
È il giorno di Cassis presidente
L'elezione da parte delle Camere federali avverrà verso le 12. L'ultimo ticinese a ricoprire la carica fu Flavio Cotti
SVIZZERA
5 ore
Se un medico deve decidere a chi dare l'ultimo letto in cure intense
Personale sanitario costretto a scegliere chi curare? Ecco su quali criteri si devono basare
SONDAGGIO ELETTORALE TAMEDIA
7 ore
Quale partito intendete votare?
L'appuntamento con le prossime elezioni federali è previsto il 22 ottobre 2023. Oggi chi votereste?
Berna
13 ore
NoVax che rifiutano le cure, avanti col testamento biologico
La consigliera nazionale Verena Herzog: «Non ha senso che i pazienti finiscano in terapia intensiva se non lo vogliono»
Zugo
17 ore
Aperta un'inchiesta preliminare contro la società di provider Mitto AG
Un dipendente avrebbe consentito a terzi di sorvegliare senza autorizzazione degli utenti di telefonia mobile
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile