keystone
+ 3
BERNA
20.09.19 - 15:260

L'impresa estrema di 4 ricercatori in spedizione nell'Artico

Il rompighiaccio di ricerca tedesco "Polarstern" partirà stasera da Tromsø, in Norvegia, e passerà un anno alla deriva

BERNA - Il rompighiaccio di ricerca tedesco "Polarstern" partirà stasera da Tromsø, in Norvegia, e passerà un anno alla deriva nel mare artico, raccogliendo dati che dovranno consentire una migliore comprensione del riscaldamento globale. A bordo dell'imbarcazione vi sono anche quattro scienziati svizzeri.

Fortemente colpito dal riscaldamento globale, il sistema climatico artico - particolarmente importante per l'intero emisfero settentrionale - continua a costituire un'incognita per i ricercatori.

La più grande spedizione scientifica della storia - L'istituto tedesco Alfred Wegener ha organizzato la più grande spedizione scientifica della storia: chiamata "Mosaic" (Multidisciplinary drifting Observatory for the Study of Arctic Climate, traducibile con "Osservatorio multidisciplinare alla deriva per lo studio del clima artico"), la missione si svolgerà principalmente durante l'inverno polare, stagione in cui la raccolta dei dati è finora stata scarsa.

Ancorati al ghiaccio - Tra un mese, il natante si ancorerà a un'enorme lastra di ghiaccio a nord della Siberia: verrà poi completamente intrappolato dalla banchisa e con essa andrà alla deriva per centinaia di chilometri. Solo la prossima estate il "pack" si scioglierà, lasciando libera l'imbarcazione probabilmente a nord-est della Groenlandia.

600 scienziati - Alla spedizione partecipano circa 600 scienziati provenienti da 19 paesi: la metà di essi sarà sulla nave solo temporaneamente. Infatti, la spedizione "Mosaic" è divisa in sei tappe: i ricercatori si alterneranno ad ogni tappa, grazie ad altri rompighiaccio che fungeranno da navette.

I 4 svizzeri - Quattro di questi ricercatori sono svizzeri. Vi è Julia Schmale, specialista dell'atmosfera presso l'Istituto Paul Scherrer, che intende studiare la formazione di nuvole da nuclei di condensazione naturale e artificiale (particelle fini).

Un altro scienziato elvetico è Martin Schneebeli, dell'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WLS), che si occupa degli scambi di energia tra l'atmosfera e l'oceano e dell'influsso di neve e ghiaccio su queste interazioni.

Un terzo ricercatore svizzero a bordo del rompighiaccio tedesco è Mike Schwank, sempre del WLS, che studierà microonde emanate dal ghiaccio marino. Infine Reza Naderpour (WLS) confronterà le misurazioni di apparecchiature installate attorno alla "Polarstern" con quelle dei satelliti.

keystone
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
43 min

Le prostitute recensite non ci stanno: «Anche alcuni clienti sono disgustosi»

Non piacciono a tutte i forum dove si valutano le prestazioni. Ma c'è chi apprezza: «Una buona recensione significa un buon lavoro»

SVIZZERA
1 ora

L'industria dei videogiochi svizzera è in crescita

La Swiss Game Developers Association spera che il governo svizzero voglia sfruttare il potenziale di questo settore nella prossima legislatura

LUCERNA
9 ore

L'aggressore 23enne affronta la Polizia. La vittima: «Non vedo più da un occhio»

Il 21 settembre aveva letteralmente spaccato la faccia a un 33enne incontrato in stazione. La polizia, quindi, aveva diffuso le immagini della video sorveglianza

VALLESE
11 ore

Chamoson, l'auto trovata nel Rodano è quella della tragedia

I cadaveri dei due dispersi non sono stati per contro ritrovati nell'abitacolo

SVIZZERA / SPAGNA
13 ore

Gli indipendentisti catalani in Svizzera: «Viste da qui, queste sentenze sono inconcepibili»

Per la sezione elvetica dell'Assemblea Nacional Catalana, le condanne di oggi sono «uno scandalo nell'Europa democratica»

GINEVRA
14 ore

A processo il vicepresidente di Exit Romandia: «Ha aiutato un'86enne a morire»

I fatti risalgono all'aprile del 2017: la donna, in buona salute, aveva chiesto di poter lasciare questo mondo insieme al marito gravemente malato

FOTO
ZURIGO
16 ore

Ruba l'auto, forza il posto di blocco e investe una poliziotta

Un'agente di 39 anni è rimasta ferita gravemente. Il conducente, un cittadino svizzero, è stato fermato e arrestato

FOTO
BASILEA CITTÀ
17 ore

Bus frena bruscamente per evitare una bicicletta, sette feriti

Diversi passeggeri sono caduti a terra a causa della frenata d'emergenza del mezzo. Il ciclista non si è fermato sul luogo dell'incidente. La polizia cerca testimoni

LOSANNA
17 ore

Il Politecnico di Losanna rinuncia al concorso di Elon Musk

I ricercatori intendono concentrarsi sull'aspetto ecologico di questo tipo di trasporto del futuro

VIDEO
ZURIGO
18 ore

Un'enorme pozza di sangue sul tram, è mistero sulle cause

La vicenda è avvenuta attorno alla mezzanotte di domenica sul tram numero 2 della città di Zurigo. La compagnia di trasporti: «Oltre 2000 orme insanguinate». La polizia: «Stiamo indagando»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile