SVIZZERA
23.08.19 - 16:350
Aggiornamento : 17:06

Misure concrete dopo il dramma: «Trovati 512 difetti, ma quasi tutti irrilevanti»

Le FFS vogliono «migliorare e modernizzare il sistema di chiusura delle porte» e «sottoporre a un'analisi esterna» il processo di segnalazione

BERNA - Il dramma avvenuto lo scorso 4 agosto a Baden - costato la vita ad un capo assistenza clienti di 54 anni - ha aperto un dibattito sulla sicurezza dei sistemi di chiusura delle porte su alcuni treni. «Dopo il tragico incidente - precisano le FFS - abbiamo subito elaborato una serie di misure immediate che integrano le raccomandazioni del SISI e le direttive dell'UFT».

384 treni, 512 difetti - Ma in cosa consistono esattamente queste misure? «In aggiunta agli usuali controlli delle porte (effettuati ogni 7-10 giorni) dal 12 agosto abbiamo sottoposto le porte delle carrozze del tipo CU IV a un controllo speciale estremamente dettagliato». In totale sono stati esaminati 384 treni e 1'536 porte per un totale di 512 difetti. «Ma la maggior parte - sottolineano le FFS - non sono rilevanti né per il funzionamento delle porte né per la sicurezza». 66 volte è stato invece riscontrato un problema nel funzionamento della protezione anti-pizzicamento. «Tutti i difetti - assicura l'ex regia federale - verranno eliminati il prima possibile». Il controllo speciale dovrebbe concludersi il 28 agosto.

«Il processo di autorizzazione è sicuro» - Il controllore di 54 anni - ricordiamo - era rimasto incastrato in una porta del convoglio ed era stato trascinato per diversi metri. Alcuni avevano puntato il dito contro il processo di autorizzazione per la partenza dei treni, ma esso, dopo analisi approfondite, è risultato sicuro. Le FFS stanno comunque verificando vari suggerimenti per ottimizzarlo. «Tale processo è fondamentale per la sicurezza. La qualità è per noi prioritaria e procediamo passo per passo. L’eventuale introduzione di adeguamenti in un processo sicuro deve essere minuziosamente discussa con le categorie professionali interessate».

«Carrozze comunque sicure» - Secondo le analisi sulla sicurezza effettuate dalle FFS, al momento non è necessario mettere fuori servizio le carrozze CU IV: «Le misure immediate e gli altri adeguamenti richiesti garantiscono la sicurezza dei viaggiatori e dei collaboratori». Le FFS sottolineano comunque che nel caso «l’attuale valutazione dovesse cambiare verranno prese misure adeguate».

Il catalogo di provvedimenti ordinato dall'Ufficio federale dei trasporti - Questa mattina - ricordiamo - l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) aveva pubblicato un catalogo di provvedimenti che le FFS devono adottare per garantire il corretto funzionamento delle porte sulle carrozze CU IV. Inoltre l'ex regia federale dovrà migliorare quanto prima la segnalazione in cabina di guida dello stato di chiusura delle porte e sostituire a medio termine il comando delle stesse. L'UFT aveva inoltre disposto un audit esterno dettagliato sui processi di manutenzione del materiale rotabile.

La reazione del SEV - Le misure ordinate dall'UFT sono in linea con le richieste già presentate dal SEV. «Siamo molto soddisfatti del fatto che le FFS si impegneranno ad attuarle tempestivamente senza obiettare», afferma il vicepresidente SEV Manuel Avallone. Ad ogni modo - viene precisato in una nota - il SEV continuerà a monitorare attentamente l'attuazione delle misure richieste. Ulteriori incontri tra FFS e il sindacato sono previsti per inizio settembre.

Commenti
 
Tato50 5 mesi fa su tio
Beh, dire che i i difetti sono irrilevanti quando c'è di mezzo un morto !
Maxy70 5 mesi fa su tio
Ovviamente non esiste "rischio zero", neanche alzandosi da letto. Una persona però é morta, per cui non iniziamo con le risposte "politicamente corrette", stile azzurri, ma si controlli il materiale seriamente!
Bayron 5 mesi fa su tio
Pora Svizzera... sempre di più Italia ma con prezzi quadruplicati
francox 5 mesi fa su tio
"Il controllore di 54 anni era rimasto incastrato in una porta del convoglio ed era stato trascinato per diversi metri" "il processo di autorizzazione per la partenza dei treni, dopo analisi approfondite, è risultato sicuro." Mah..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA/CINA
6 ore
Le multinazionali elvetiche in Cina: «Lavorate da casa e lavate le mani»
Le aziende stanno monitorando attentamente la diffusione del virus della nuova polmonite cinese
ZURIGO
9 ore
«La neve industriale è comune vicino agli inceneritori»
A tu per tu con una meteorologa sul fenomeno che stamani ha interessato la regione di Zurigo: fiocchi di neve, che però non erano di vera neve
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
11 ore
Ecco la più piccola moneta d'oro del mondo
Realizzata dalla zecca federale, ha un diametro inferiore ai tre millimetri e pesa solo 63 milligrammi
ARGOVIA
11 ore
Figlia sottratta alla madre, pene sospese per il padre e la nonna
La vicenda era balzata alla ribalta della cronaca nel maggio del 2015 quando la bimba fu rintracciata in Francia con la donna
ZURIGO
15 ore
Proteste anti-WEF, poliziotto ferito
Un agente zurighese è stato colpito all'occhio da un razzo pirotecnico, riportanto lesioni «non irrilevanti»
ZURIGO
17 ore
Ragazza investita mentre attraversava le strisce
La giovane di 17 anni è rimasta gravemente ferita ieri sera a Horgen
VAUD
18 ore
Ogni giorno 50'000 spinelli fumati, ma la cocaina rende di più
Uno studio permette «di capire l'universo in cui vivono i consumatori di droga»
FOTO
ZURIGO
20 ore
Sulla Limmat il risveglio è bianco... ma è un fake
Si tratta di "neve industriale". Affinché si formi, sono necessarie temperature fredde, nebbia alla giusta altezza e ciminiere industriali
SVIZZERA
21 ore
Così gli aeroporti svizzeri si preparano per il coronavirus
Tutte le misure messe in atto, soprattutto a Zurigo, anche se per ora siamo lontani dagli scanner di temperatura di Stati Uniti e Cina
SVIZZERA
21 ore
La moneta di Roger Federer torna in vendita
Swissmint ne mette a disposizione altri 37mila esemplari, il sito di vendita è subito k.o.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile