tipress (archivio)
BERNA
15.08.19 - 15:480

Nuovo calo delle domande di asilo in Svizzera

Nella prima metà dell'anno, le richieste sono state 7029, ossia in calo del 10,1% rispetto al primo semestre 2018

BERNA - Nuovo calo delle domande di asilo in Svizzera: nel secondo trimestre del 2019 ne sono state presentate 3347, ossia circa l'11,2% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Una diminuzione si era già registrata nei primi tre mesi. Nella prima metà dell'anno, le richieste sono state 7029, ossia in calo del 10,1% rispetto al primo semestre 2018.

In giugno le domande sono state 1003, in diminuzione del 19,5% in confronto al medesimo mese dell'anno scorso (2018: 1246 domande). L'evolversi della situazione nelle regioni in conflitto e sulle rotte migratorie resta incerta, scrive in una nota diramata oggi la Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

L'Eritrea rimane al primo posto tra i paesi di provenienza dei candidati all'asilo. In giugno le richieste degli eritrei sono state in tutto 184 (-105), seguono i cittadini dell'Afghanistan con 85 domande (-20), lo Sri Lanka con 79 (+5), la Turchia con 79 (-3), e la Siria con 72 (-23).

In giugno la SEM ha liquidato in prima istanza 1470 domande d'asilo. Il numero di casi in giacenza in prima istanza è diminuito di 333 unità rispetto al mese di maggio attestandosi a 10'218.

Sempre nello stesso mese in rassegna, 512 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate. Berna ha chiesto ad altri Stati aderenti all'accordo di Dublino la presa in carico di 324 richiedenti; 177 persone sono state trasferite nello "Stato Dublino" competente. Dal canto suo, la Confederazione ha ricevuto 308 domande di presa in carico Dublino e 69 persone sono state trasferite in Svizzera.

Nel novembre 2018 il governo ha annunciato che quest'anno la Svizzera accoglierà altre 800 persone "particolarmente vulnerabili", vittime in primo luogo del conflitto siriano, alle quali l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) ha già riconosciuto lo statuto di rifugiato. Nel primo semestre 2019 sono arrivate 142 persone, di cui 103 nel mese di giugno. Sempre nei primi sei mesi dell'anno sono giunti gli ultimi rifugiati ammessi nel quadro di un precedente contingente deciso nel dicembre 2016, precisa la SEM.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO / TURGOVIA
3 ore

8 colpi e 800'000 franchi di bottino, catturato l'uomo mascherato

Davanti alla procura il 26enne ha confessato di essere l'artefice delle varie rapine compiute ai danni di banche e distributori di benzina nella Svizzera orientale negli ultimi anni

SVIZZERA
4 ore

Roger e Xenia non hanno fatto pubblicità occulta

La Commissione svizzera per la lealtà ha risposto al reclamo presentato dall'associazione svizzero-tedesca di protezione dei consumatori

FOTO
ZURIGO
5 ore

Esperimenti sui cani, l'Uni si difende: «Non sapevamo nulla»

La ZHAW di Zurigo dichiara di non essere a conoscenza dei test effettuati in un laboratorio tedesco che agiva su mandato di un'azienda farmaceutica che collaborava con la scuola: «Test inaccettabili»

SVIZZERA
5 ore

Quasi 40'000 firme contro il 5G

Una petizione che chiede una moratoria sullo sviluppo della tecnologia mobile è stata depositata oggi presso il Dipartimento federale delle comunicazioni

SVIZZERA
6 ore

Deal o No-Deal: la Svizzera è preparata alla Brexit

Cinque accordi sono stati elaborati con il Regno Unito che verrebbero applicati a partire dal momento in cui le intese bilaterali tra Berna e Londra non saranno più valide

SAN GALLO
7 ore

Quella fattoria è fuori dal mondo, anche per la Posta

Nell'estate 2016, il gigante giallo aveva informato un contadino che non gli avrebbe più consegnato pacchi e lettere al domicilio. L'uomo ha fatto ricorso, invano.

LUCERNA
9 ore

Maxi tamponamento in galleria, nove feriti

In tutto sono una decina i veicoli coinvolti nell'incidente avvenuto stamattina nel tunnel di Eich

SVIZZERA
10 ore

Le banconote svizzere non piacciono ai falsari

Il 2018 si è rivelato un anno record, con sole 1200 banconote false rilevate in totale, dal valore nominale di 208'140 franchi. Nel 2001 il valore si attestava a oltre 65 milioni di franchi

ZURIGO
10 ore

Siringhe insanguinate per strada: «A Zurigo non è inusuale»

La polizia cittadina non risulta sorpresa da un ritrovamento vicino a una scuola. Se ne trovano sempre di più. Il consiglio? Buttarle

SVIZZERA
13 ore

Black Friday: un giorno di vacanza per fare shopping

Per la caccia all’affare molti prevedono di spendere tra i 100 e i 300 franchi. Solo il 25% degli acquisti viene fatto online

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile