20 Minuten
SAN GALLO
18.07.19 - 14:550
Aggiornamento : 15:35

Queste lettere "scandalo" sono state sulla Luna

Estremamente rare e storicamente interessanti, saranno presentate il prossimo 20 agosto a Wil. Furono firmate da alcuni astronauti che proprio per questo furono esclusi dalle missioni successive

WIL - Due lettere che sono state firmate e timbrate durante missioni Apollo sulla Luna saranno presentate il prossimo 20 agosto a Wil (SG) a una giornata per esperti di filatelia. Le "lettere lunari" provocarono uno scandalo che escluse tre astronauti da nuove missioni.

Le due lettere che sono state sulla Luna sono di proprietà del banditore sangallese Peter Rapp, che le ha acquistate dopo anni di ricerche e trattative con altri collezionisti. «Sono numerate e firmate dagli astronauti», scrive il proprietario della casa d'aste in una nota.

Una delle lettere viaggiò nello spazio il 19 novembre 1969, durante la missione Apollo 12. L'altra, firmata dagli astronauti David Scott, Alfred Worden e James Irwin, fu portata sulla Luna nel 1971, nel corso della missione Apollo 15. David Scott la timbrò una volta messo piede sul suolo lunare.

L'idea per queste lettere fu di un commerciante di francobolli tedesco che conosceva un collaboratore del centro spaziale della NASA a Capo Canaveral. Il tedesco propose agli astronauti di portare sulla Luna lettere e francobolli, con l'intenzione di rivenderli.

L'operazione non era però autorizzata dalla NASA e generò un acceso dibattito sulle misure di sicurezza legate a quelle missioni. Agli astronauti era consentito portare con loro piccoli oggetti ad uso personale, ma era vietato rivenderli a scopo di lucro. Per questo motivo gli astronauti che firmarono le lettere lunari furono esclusi dalle missioni successive.

Queste lettere estremamente rare e storicamente molto interessanti, sostiene Peter Rapp. Sono molto ricercate in tutto il mondo e alcune di esse raggiungono prezzi astronomici alle aste. Esistono tuttavia anche lettere non autenticate e dalla dubbia provenienza che sono messe in vendita su internet a prezzi relativamente bassi, avverte il responsabile della casa d'aste.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«Il virus sta aumentando». Spagna nella lista nera. A rischio le donne incinte
Dalla decisione sono al momento escluse le Isole Baleari e le Isole Canarie
SVIZZERA
2 ore
Chi torna dalla Spagna dovrà mettersi in quarantena
Chiunque rientrerà dal Paese iberico dovrà annunciarsi alle autorità cantonali.
SVIZZERA
2 ore
Altri 181 casi e un ricovero, ma nessun decesso
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 35'927. I decessi sono 1'706.
SVIZZERA
3 ore
«Molti hanno problemi respiratori anche dopo essere stati dimessi»
L'ospedale di Friburgo ha analizzato i dati dei pazienti ospedalizzati con un'infezione da Sars-CoV2 tra marzo e aprile.
SVIZZERA
4 ore
Migliorano le stime del PIL svizzero
Il KOF prevede ora una flessione leggermente meno marcata di quanto precedentemente ipotizzato.
SVIZZERA
4 ore
«La crisi ha mostrato l'importanza della libera circolazione»
Per l'Usam un sì all'iniziativa "per un'immigrazione moderata" affosserebbe le PMI elvetiche.
SVIZZERA
7 ore
Vaccino, accordo più vicino: «Questione di ore»
La Svizzera sta per concludere un contratto d'acquisto per la fornitura del farmaco che viene sviluppato da Moderna.
VAUD / FRANCIA
17 ore
Sedicenne vodese annegato a Marsiglia
Il giovane si trovava nel sud della Francia con la famiglia. Sotto shock i suoi compagni di classe
SVIZZERA / BELGIO
19 ore
Il Belgio toglie Vaud e Vallese dalla zona rossa
Da domani i cittadini belgi potranno tornare in vacanza nei due cantoni romandi.
SVIZZERA
21 ore
Berset sull'errore dell'UFSP: «Ci saranno conseguenze»
L'Ufficio federale della sanità pubblica aveva indicato che il rischio d'infezione è maggiore negli esercizi pubblici.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile