Keystone
SVIZZERA
12.07.19 - 10:340

Oltre 5000 tonnellate di plastica finiscono nell'ambiente ogni anno

Lo indica uno studio ordinato dall'Ufficio federale dell'ambiente: una quantità che equivale a 600 grammi per abitante

BERNA - Oltre 5000 tonnellate finiscono nell'ambiente in Svizzera ogni anno, ossia circa 600 grammi per abitante, neonati compresi. Lo indica uno studio effettuato dal Laboratorio federale di prova dei materiali Empa su incarico dell'Ufficio federale dell'ambiente (Ufam).

Lo studio, si legge in una nota diramata oggi, si è concentrato sulle sette materie plastiche più utilizzate quali il polietilene (LD-PE e HD-PE), il polipropilene, il polistirolo e il polistirolo espanso, il PVC e il PET utilizzati in imballaggi, su tessuti, materiali isolanti e film plastici utilizzati in agricoltura. Non ha invece considerato altre materie plastiche, in particolare la gomma rilasciata nell'ambiente dall'abrasione dei pneumatici, che diversi studi scientifici considerano la maggiore fonte di microplastiche: uno studio ad hoc è attualmente in corso.

Complessivamente, l'immissione annua delle sette materie plastiche esaminate è di circa 5120 tonnellate, ovvero lo 0,7% circa della quantità totale consumata in Svizzera, pari a 710'000 tonnellate.

Secondo il modello dell'Empa, ogni anno si depositano sul suolo circa 4400 tonnellate di macroplastiche (superiori a 5 mm) e oltre 100 tonnellate finiscono nelle acque. Nei suoli finiscono inoltre 600 tonnellate di microplastiche (inferiori a 5 mm), e poco meno di 15 si disperdono nelle acque.

La quantità di microplastiche è quindi molto più ridotta di quella delle macroplastiche; tuttavia, il numero di particelle che potrebbero avere ripercussioni sugli organismi è molto più elevato, rileva l'Empa.

Littering e altre cause - Il fatto che la quantità di plastica che finisce nel suolo sia di circa 40 volte superiore a quella immessa nelle acque è dovuto principalmente al fenomeno del littering, ossia l'atto di gettare o abbandonare piccole quantità di rifiuti. Un'altra importante fonte di macroplastiche nei suoli è l'utilizzo ad esempio di pellicole plastiche in agricoltura. Inoltre, le macroplastiche finiscono sui e nei suoli attraverso il compostaggio di rifiuti organici che contengono ancora plastica.

Per quanto concerne le microplastiche nel suolo, le fonti principali sono l'agricoltura e l'edilizia, ad esempio attraverso la disintegrazione di pellicole e tubi e la posa e lo smantellamento dell'isolamento degli edifici. In misura minore, lo smaltimento dei rifiuti contribuisce all'inquinamento da microplastiche attraverso la triturazione dei rifiuti plastici per il riciclaggio.

Le principali fonti di microplastiche nelle acque - spiega ancora l'Empa - sono gli indumenti in fibre sintetiche o il loro lavaggio e i prodotti cosmetici. Tuttavia, aggiunge, misurate secondo il modello di inquinamento dei suoli queste fonti sono esigue. Inoltre, impianti efficienti di trattamento delle acque reflue filtrano gran parte delle microplastiche dalle acque di scarico. Uno studio dell'Empa, recentemente concluso, ha dimostrato che attualmente le microplastiche non rappresentano una minaccia per gli organismi acquatici in Europa.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD / ZURIGO
41 min
Aggredì un'operatrice con una roncola: pena confermata
La 38enne ivoriana dovrà scontrare 18 anni. Il fatto avvenne in un centro per richiedenti asilo di Embrach nel 2015
GINEVRA
1 ora
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
2 ore
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
2 ore
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
2 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
BERNA
4 ore
Da Coop niente più sacchetti di plastica gratis
L'iniziativa interessa Coop Edile+Hobby, Coop City, Interdiscount, Fust, Coop Vitality e Import Parfumerie
SVIZZERA
6 ore
Assassino plurimo latitante da 24 anni, viveva in incognito in Svizzera
In Bosnia aveva rapinato e ucciso una famiglia negli anni '90, era evaso e fuggito nella Confederazione dove si era sposato. Lunedì è stato rimpatriato
LIECHTENSTEIN
13 ore
Una Ferrari rubata rispunta dopo dieci anni
La vettura, sparita nel 2009 nel principato, è stata ritrovata a Londra
ITALIA / LUCERNA
15 ore
Cristiano Ronaldo? No, un 25enne lucernese
Il video che ritrae il "giocatore" a Torino ha totalizzato quasi quattro milioni di visualizzazioni. «L'idea mi è venuta questa estate, quando due ragazze mi hanno scambiato per CR7»
FRIBORGO
17 ore
La fattura (milionaria) che Migros contesta
Il colosso della distribuzione ha pagato 1,7 milioni di franchi all'imprenditore Damien Piller. Ma ora vuole indietro i soldi
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile