GRIGIONI
01.07.19 - 15:440

C'è feeling nel parco per orsi di Arosa

Napa è arrivato a luglio 2018 da un circo serbo, Amelia a febbraio da un mini-zoo privato di un ristorante albanese. Presto potranno essere riuniti con l'altro orso, Meimo

AROSA - Nel parco per orsi di Arosa (GR) è tempo di fare conoscenza: per la prima volta dal loro arrivo Amelia e Napa hanno trascorso del tempo insieme all'aperto. E pare che tra i due ci sia stato subito del feeling.

Il primo passo è fatto e l'approccio tra i due orsi è riuscito: l'orso Napa, arrivato ad Arosa a luglio 2018 da un circo serbo, e l'orsa Amelia, arrivata a febbraio da un mini-zoo privato di un ristorante albanese, si sono goduti la libertà all'aperto nel parco e sembrano essersi divertiti insieme.

I due plantigradi avevano già mostrato interesse l'uno per l'altro dai loro recinti, scrive la fondazione "Arosa Bären" (Arosa orsi) in una nota odierna. Mentre i due iniziavano a fare amicizia, il terzo inquilino del parco, l'orso Meimo, anche lui arrivato a febbraio dallo stesso mini-zoo di Amelia, si godeva il sole del mattino nel recinto a nord.

Un interesse tra gli orsi non avrà comunque conseguenze, precisa la nota, poiché Napa e Meimo sono già stati castrati ed anche Amelia verrà presto sterilizzata. I guardiani continueranno ad osservare gli animali e non appena lo riterranno opportuno i tre orsi potranno essere riuniti.

I quattro plantigradi sono stati liberati da condizioni di vita di cattività nella zona dell'Europa sudorientale e portati ad Arosa dall'associazione animalista "Vier Pfoten" (quattro zampe). Il parco sulle pendici orientali del Weisshorn può accogliere altri due esemplari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZUGO
1 ora
Forte odore di gas, in 20 fatti uscire da un edificio
Gli specialisti hanno individuato una fuga e hanno sfollato i residenti a scopo precauzionale
SONDAGGIO
SVIZZERA
2 ore
Se l’uovo bio costa il 114% in più
Per i prodotti biologici si spende spesso molto di più che per quelli convenzionali. Ecco il motivo
ZURIGO
10 ore
Arriva Trump: gli 007 americani prendono il controllo di Kloten
Agenti statunitensi supervisioneranno la torre di controllo in occasione del WEF: «Gli americani ordinano, gli svizzeri cedono il timone»
SONDAGGIO
SVIZZERA
15 ore
Se il corso di guida entra nel simulatore
La proposta vale per la formazione complementare obbligatoria. Il promotore parla di soluzione «più ecologica e meno pericolosa»
SAN GALLO
17 ore
Incidente sul set: «Le armi erano vere»
La polizia cantonale sull’episodio che si è verificato sabato mattina a Rapperswil-Jona
GRIGIONI
18 ore
Marcia per il clima verso il WEF
Centinaia di persone sono partite da Landquart. Il messaggio: «L'economia pensi all'ambiente»
VIDEO
VAUD
21 ore
Confessa il piromane seriale che angosciava Concise
Un 54enne, residente proprio nel piccolo comune, è stato arrestato per aver appiccato sei incendi nel canton Vaud negli scorsi mesi
SAN GALLO
21 ore
Girano una scena con le armi, ma le riprese terminano nel sangue
Tre persone sono rimaste ferite ieri mattina in un ristorante di Rapperswil-Jona nel quale una troupe stava effettuando delle scene per un film
SVIZZERA
22 ore
Forze aeree isolate a causa del guasto Swisscom
È successo venerdì, proprio nei giorni in cui sono in corso i preparativi in vista del WEF di Davos
ZURIGO
23 ore
Due uomini aggrediti davanti a un cinema: uno è grave
È stato accoltellato e ha dovuto essere operato d'urgenza. Ad attaccarli è stato un gruppo di sconosciuti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile