Keystone
"Buzz" Aldrin a fianco della vela solare progettata dall'università di Berna.
SVIZZERA
19.06.19 - 19:000

Mezzo secolo fa l'università di Berna lasciava la sua impronta sulla Luna

L'ateneo elvetico, che progettò la vela solare per la missione Apollo 11, festeggerà il giubileo con un festival della scienza per tutta la popolazione

BERNA - Accanto agli astronauti Neil Armstrong ed Edwin "Buzz" Aldrin, l'università di Berna è stata tra i primi a lasciare «un'impronta» sulla Luna il 21 luglio di 50 anni fa. Per celebrare la rilevanza della ricerca spaziale attuata «a pieno regime» da oltre mezzo secolo all'alta scuola della città federale, Comune e Cantone di Berna oggi vi hanno invitato il corpo diplomatico e i deputati del Consiglio nazionale e di quello agli Stati.

Aldrin, il secondo uomo a mettere piede sul nostro satellite, piantò nel suolo lunare la cosiddetta vela solare, messa a punto all'ateneo, prima ancora di fissarvi la bandiera statunitense. La vela era volta a misurare la composizione del vento solare, ossia il flusso di particelle cariche emesso dall'alta atmosfera della nostra stella.

Il presidente del Consiglio di Stato Christoph Ammann, il sindaco Alec von Graffenried e il rettore dell'alta scuola Christian Leumann hanno accolto i loro ospiti all'Istituto di fisica, dove la vela fu progettata e costruita sotto la direzione del professor Johannes Geiss, si legge sul sito dell'ateneo. Parte dell'originale e campioni di roccia lunare sono tuttora conservati tra le mura dell'istituto, indica un comunicato diramato oggi da città e Cantone.

L'università di Berna conduce ricerche spaziali «a pieno regime» da oltre 50 anni. Fino ad oggi oltre 30 strumenti bernesi sono stati imbarcati a bordo di sonde spaziali internazionali. I ricercatori dell'ateneo attualmente sono impegnati in particolare su tre fronti: la ricerca di tracce di vita nelle profondità dello spazio, l'invio di telecamere ad alta precisione su Marte e l'osservazione dei detriti spaziali.

A partire dal prossimo autunno, il telescopio spaziale CHEOPS (CHaracterizing ExOPlanet Satellite) condurrà indagini su esopianeti (ossia pianeti al di fuori del Sistema solare): la Svizzera, sotto la direzione dell'alta scuola bernese, per la prima volta sarà responsabile di un'intera missione dell'Agenzia spaziale europea (Esa).

L'università di Berna festeggerà il giubileo del primo uomo sulla Luna con un festival della scienza per tutta la popolazione dal 28 giugno al 4 luglio. La manifestazione comprende anche uno spettacolo multimediale sulla Piazza federale.

Keystone
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NIDVALDO
7 ore

Guasto alla funivia, turisti riportati a valle in elicottero

150-200 persone sono rimaste bloccate sulla cima dello Stanserhorn a causa di un problema tecnico

ARGOVIA
13 ore

Parla il pescatore: «Ho visto il caimano nel lago»

Per la prima volta prende la parola il testimone che ha visto il rettile nel lago. La polizia: «Diverse segnalazioni, ma escludiamo un’azione di ricerca»

ZURIGO
14 ore

Sul telefono dei ragazzini c'era anche il video di una decapitazione

La polizia zurighese, intervenuta per una rissa, ha scoperto video pornografici e violenti sul cellulare di diversi scolari

SVIZZERA / ITALIA
15 ore

Abbandona l'autobus in autogrill con a bordo ragazzini svizzeri

L'autista si era fermato in un'area di sosta. Ha lasciato le chiavi a un passeggero e se n'è andato in taxi

ZURIGO
18 ore

Trovata un’intera famiglia sterminata nel proprio appartamento 

Il dramma è accaduto ad Affoltern am Albis, nel canton Zurigo. Le vittime sono una coppia e i loro due figli

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile