SVIZZERA
27.05.19 - 09:240

Un’altra estate stracalda è una minaccia per la natura

Secondo un servizio meteorologico statunitense, anche quest’anno la Svizzera rischia un’ondata di calore. Ma già temperature nella norma avrebbero un impatto negativo

ZURIGO - Europa nella morsa del caldo da record. È successo la scorsa estate. E anche la Svizzera ne aveva sofferto, con temperature superiori alla media e periodi di siccità. Uno scenario analogo si potrebbe ripresentare nei prossimi mesi. Perlomeno secondo le previsioni del servizio meteorologico statunitense AccuWeather, che parlano di un’ondata di calore ancora più intensa.

E non lo dicono soltanto gli americani. Sulla stessa linea è il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF), che per il periodo compreso tra giugno e agosto 2019 parla di valori superiori del 70-80% alla media registrata dopo il 1993.

Verso un’estate di estremi? - Un’imminente ondata di calore non è esclusa nemmeno da Dominik Jung di wetter.net. L’esperto rileva infatti che nella prima settimana del prossimo mese arriveranno in Svizzera masse d’aria calda provenienti da Spagna e Portogallo, con un conseguente innalzamento delle temperature fino a 30 gradi.

«Un caldo improvviso, questo, che è fuori dal comune. E che potrebbe preannunciare un’estate con temperature superiori alla media» afferma Jung. Considerando inoltre gli effetti del cambiamento climatico, il meteorologo punta su un’estate molto variabile. «Si potrebbe andare da un estremo all’altro: da periodi particolarmente caldi a quelli con temperature più basse e caratterizzati da temporali e acquazzoni».

La natura non si è ripresa - È comunque un dato di fatto che già soltanto un’estate nella media potrebbe causare danni importanti alla natura. Natura che ha già sofferto parecchio lo scorso anno. Basti pensare, per esempio, che a Mauensee (LU) per la siccità del 2018 nel terreno c’è ancora carenza d’acqua di falda.

«Se le temperature oscilleranno tra i 22 ei 27 gradi con precipitazioni nella media, le falde acquifere non riusciranno a riprendersi. Per recuperare il deficit, ci vorrebbero precipitazioni superiori alla media» afferma Ludwig Z’graggen di MeteoSvizzera. E non si parla soltanto di acqua sotterranea. «Potrebbero risentire anche gli abeti rossi, che lo scorso anno hanno sofferto della siccità e non hanno ancora potuto riprendersi a sufficienza».

Non manca lo scetticismo - Certo, anche per MeteoSvizzera tra giugno e agosto ci si potrebbe aspettare un periodo piuttosto caldo. Ma i meteorologi osservano che sul fronte climatico le previsioni a lungo termine sono caratterizzate da una certa incertezza.

E sulla tendenza formulata da AccuWeather gli esperti non nascondono lo scetticismo. Tra questi quelli di Meteonews: «È come guardare in una sfera di cristallo» afferma Stefan Scherrer. In questo caso si parla, appunto, di una tendenza. «Le previsioni possono essere affidabili per un periodo di cinque, massimo dieci giorni. E quando la situazione è particolarmente stabile, si può arrivare anche a quattordici giorni».

«È speculazione» - La vede così anche Reto Knutti, ricercatore climatico al Politecnico di Zurigo: «Le previsioni meteorologiche che guardano ai prossimi tre mesi sono mera speculazione». Insomma, più in là si va, più diventano inaffidabili. «Quando a maggio si parla della siccità prevista nel periodo estivo, si è al limite della ciarlataneria» secondo Knutti.

Per lui è comunque evidente che il cambiamento climatico ha un effetto sulla frequenza con cui si presentano le estati calde e asciutte. «Sono in aumento. Ma non è possibile prevederle in anticipo» conclude.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Manuela Schmid Beretta 1 anno fa su fb
Ma.....vedremo!
Billy Fully HD 1 anno fa su fb
che noia, mi tocca vivere ancora 40 anni con sto clima
Maya Ambrosi 1 anno fa su fb
Dove sono i "Greta seu fakza!1!!" ?
KilBill65 1 anno fa su tio
"Fammi indovino che ti faro' ricco"...……..
Sharon Bionda 1 anno fa su fb
Laura Moretti
Lo Rena 1 anno fa su fb
Intanto sembra autunno!!
Alex Schwaller 1 anno fa su fb
Lo Rena il mese di maggio è statisticamente il mese più piovoso dell’anno...fatevene una ragione...
Liana Agnese 1 anno fa su fb
dcidetevi a dire se fa caldo e xche' non fà caldo. E la tanto tempo che dovevate correre ai ripari..
Domenico Mamone 1 anno fa su fb
Cristian Minotti 1 anno fa su fb
Luciano Fumiano 1 anno fa su fb
F.Netri 1 anno fa su tio
Ma se il clima è fuori controllo, tanto che non riescono a fare previsioni affidabili nemmeno su 3 giorni, come fanno a fare previsioni con settimane e settimane d'anticipo? E poi....anche se la temperatura rientrasse nella norma, sarebbe comunque dannosa??
miba 1 anno fa su tio
"secondo un servizio meteorologico statunitense".....e continuando avrebbero, si potrebbe ripresentare, secondo le previsioni, non è esclusa, che potrebbe preannunciare, si potrebbe andare, se le temperature oscilleranno, ci vorrebbero precipitazioni, ci si potrebbe aspettare, le previsioni a lungo termine sono caratterizzate da una certa incertezza... Insomma un condensato di precisione, certezza ed affidabilità....
Luca Quadri 1 anno fa su fb
Colpa della Greta
Ludo Giovanettina 1 anno fa su fb
"A Greta e altri migliaia di pecoroni piace questo post"
Massimiliano Verdaglia 1 anno fa su fb
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Il c..o,il tempo e i siori,i fan quel che i vor lori
LoryLai Loredana GC 1 anno fa su fb
Una via di mezzo ????
Michele TheTaiana 1 anno fa su fb
Stefano Casalinuovo 1 anno fa su fb
Qualsiasi previsione oltre i dieci giorni ha la stessa validità dell'oroscopo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
10 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
11 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
11 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
13 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
14 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
14 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
16 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
17 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
SVIZZERA
17 ore
L'infrastruttura digitale «è carente» nel settore pubblico
Il problema è emerso soprattutto nel periodo di lockdown.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile